HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Programma Speciale Senise, nuove opportunità per creare imprese

5/04/2013



Rafforzare il tessuto economico incentivando nuove microimprese nei 15 Comuni che rientrano nel Programma speciale Senisese. E’ questo l’obiettivo del bando “Creazione di attività imprenditoriali”, approvato dalla Giunta regionale e illustrato nel pomeriggio a Senise presso la sede della Regione Basilicata. Un momento pubblico di confronto sulle opportunità che l’avviso pubblico può sviluppare sul territorio, dove i risultati conseguiti con i precedenti bandi (ad esempio quello relativo ai centri storici) testimoniano che il percorso intrapreso è quello giusto. Allo schema di avviso pubblico, su iniziativa del presidente della Giunta regionale, Vito De Filippo, il Comitato dei sindaci aveva già espresso un parere favorevole.
Due milioni di euro, provenienti dalle royalty dell’acqua, sosterranno nuove idee e attività imprenditoriali nel comprensorio che comprende i Comuni di Calvera, Carbone, Castronuovo S. Andrea, Cersosimo, Chiaromonte, Fardella, Francavilla in Sinni, Noepoli, S. Costantino Albanese, S. Paolo Albanese, San Severino lucano, Senise, Teana, Terranova del Pollino e Viggianello.
Una premialità sarà assegnata alle microimprese dove sarà prevalente la partecipazione di giovani, di donne, e alle iniziative promosse dai lucani residenti all’estero. Ma anche la tipologia degli investimenti potrà generare il meccanismo della premialità, agevolando quelli che puntano all’innovazione tecnologica in azienda, all’innovazione per implementare la rete commerciale sia in Italia che all’estero, alla sostenibilità ambientale, alla sicurezza sui luoghi di lavoro, agli investimenti in sistemi hardware e software per l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione all’interno dell’impresa.
L’Avviso pubblico sarà gestito da Sviluppo Basilicata, società in house alla Regione.
Nei due mesi successivi alla pubblicazione dell’avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata, sarà possibile avere chiarimenti sul sito del programma speciale e attraverso la sezione faq, sottoporre chiarimenti e interpretazioni.
Al fine di rendere più efficace la condivisione del bando e fornire assistenza ai potenziali beneficiari, sarà aperto a Senise lo sportello informativo presso la sede della Regione: il giovedì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00 e il venerdì dalle 9,00 alle 13,00.



ALTRE NEWS

CRONACA

25/03/2019 - Ecco il ''nuovo Consiglio Regionale''
24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Affluenza sopra il 50%. I dati dello scrutinio
24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Alle 19 l'affluenza intorno al 40%
24/03/2019 - Rionero in Vulture. Due donne tentano furto in auto, ma vengono arrestate

SPORT

25/03/2019 - Futsal: la Venus Lauria vince il campionato e sale in A2
25/03/2019 - Comitato Provinciale Us Acli di Matera,selezione della Rappresentativa 2019
24/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince ancora e vola in classifica
24/03/2019 - Atletico Lauria, Riccio: ‘Vinto sempre nel rispetto degli avversari’

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/03/2019 Sospensione Idrica a Picerno

Picerno: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 alle ore 17:00 di domani, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: piazza Plebiscito, via Tasso, via X Maggio, via San Nicola, via Cavour, via Santa Lucia e piazza Forlenza.

24/03/2019 Calcio 2^ Ctg./C: risultati 17^ giornata

ACS =9 – Real Chiaromonte 1-1
Lanese – Real Grumento 2-1
Sanseverinese – Sporting Lucania 6-2
Proloco Spinoso – City Sport Agromonte 2-3

24/03/2019 Calcio 1^ Ctg./B: risultati 23^ giornata

Peppino Campagna – A.Montalbano 3-0
VR Episcopia – Città Dei Sassi Matera 1-1
Tramutola – Elettra Marconia 1-1
Irsina – L.Montescaglioso 4-1
Salandra – Montemurro 3-0
Castelsaraceno – Tursi 0-1
Tricarico – Viggianello 6-3

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo