HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Sindaco di Cersosimo: ricorso al Tar contro i tagli alle Poste

17/02/2013



Dopo il taglio annunciato dalle Poste, la Giunta comunale di Cersosimo ha dato mandato al sindaco Pietro Gulmì di firmare il ricorso al Tar per chiedere l’annullamento del provvedimento che sta causando tensioni e disagi nella popolazione, “visto che l’unico ufficio resterà aperto nei soli giorni dispari (lunedì, mercoledì e venerdì), mentre resterà chiuso nei restanti giorni non festivi”. L’ufficio dal 19 dicembre scorso praticamente funziona a singhiozzo. Questo si legge nella prima parte del comunicato. Un ricorso contro il ridimensionamento, dunque, che penalizza e non poco una comunità che già convive da anni con tagli di ogni genere, mettendo in ginocchio una società da sempre laboriosa e rispettosa delle leggi. “Nonostante la disponibilità dell'Amministrazione comunale di accollarsi anche costi per eventuali servizi finanziari offerti,più volte ribadita a Poste Italiane, al fine di salvaguardare un servizio fondamentale per la popolazione, l'ufficio postale di Cersosimo -si legge in una nota - è stato razionalizzato, causando, così, non pochi disagi alla popolazione costituita per lo più da anziani, costretti a fare minimo 12 chilometri per recarsi all’ufficio postale di Noepoli, anche solo per ritirare la pensione. Da qui la decisione del Comune di Cersosimo di adire le vie legali. È inaccettabile – spiega un combattivo Gulmì - che i cittadini vengano privati di un servizio necessario, nonostante le azioni intraprese. “Una semplice nota dalle Poste Italiane- chiarisce il primo cittadino- ricevuta il 10 dicembre 2012, mi comunicava che a partire dal 19 dello stesso mese l'ufficio sarebbe rimasto aperto per soli tre giorni a settimana, con il seguente orario: dalle 8.15 alle 13.45. Nella stessa comunicazione – sottolinea il Sindaco- vengono richiamati precedenti colloqui intervenuti con l'Amministrazione comunale, nel corso dei quali mi sarebbe stata anticipata l'intenzione di prendere tale decisione e mi sarebbero state illustrate le ragioni per giustificare tale decisione. A tutto ciò – evidenzia il primo cittadino di Cersosimo- ho replicato con missiva del 13dicembre 2012, nella quale lamentavo la scorrettezza di un provvedimento adottato con un preavviso quasi del tutto inesistente e niente affatto condiviso con l'Amministrazione e dall’Amministrazione comunale. Contestualmente ho chiesto, per un verso, un incontro formale con i responsabili di Poste Italiane affinché fossero spiegate ai cittadini le ragioni del provvedimento adottato; poi chiedevo, per altro verso, la garanzia di poter fruire dei servizi tutti i giorni della settimana. Il provvedimento adottato da Poste Italiane, ne siamo convinti, lede l’interesse del Comune di Cersosimo, per questo motivo- conclude il sindaco Gulmì- si è ritenuto dover ricorrere al Tar di Basilicata, fiduciosi in un positivo accoglimento”.
Vincenzo Diego



ALTRE NEWS

CRONACA

21/11/2018 - Sequestrati 316.000 euro ad una nota società materana
20/11/2018 - Sinnica: autocarro esce fuoristrada e finisce nell'alveo del fiume
20/11/2018 - Espianto multi organo al San Carlo
20/11/2018 - Stalking:a Matera un 30enne agli arresti e un divieto di avvicinamento per 45enn

SPORT

21/11/2018 - Futsal Senise battuto dal Marsico e fuori dalla coppa
21/11/2018 - Seconda Ctg/C, riepilogo: per l’ACS primato e dolore
21/11/2018 - Matera Calcio U17 e U15_recuperi Vibo Valentia
21/11/2018 - Prima Ctg/B, riepilogo: si conferma il trio di testa

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/11/2018 Comunicazione di sospensione idrica

Sasso di Castalda: a causa delle abbondanti precipitazioni che hanno causato l'intorbidimento delle sorgenti, l'erogazione idrica è stata sospesa e sarà ripristinata non appena lo consentiranno le condizioni metereologiche. Nel frattempo, Acquedotto Lucano ha istituito il servizio sostitutivo tramite autobotte ubicata nel piazzale antistante il municipio.
Genzano di Lucania: a causa di un guasto elettrico all' impianto di sollevamento idrico si potrebbero verificare sospensioni dell'erogazione o cali di pressione fino al termine dei lavori di riparazione nelle seguenti contrade: Sterpara, Pile, Piani di Giorgio e zone limitrofe.
Brienza: a causa delle abbondanti precipitazioni che hanno causato l’intorbidimento delle sorgenti, l’erogazione idrica é stata sospesa e sarà ripristinata non appena lo consentiranno le condizioni metereologiche. Nel frattempo, Acquedotto Lucano ha istituito il servizio sostitutivo tramite autobotte

19/11/2018 Maltempo. Allerta meteo sulla Basilicata e Puglia

Dal pomeriggio di lunedì e per le successive 24 – 36 ore, si prevedono precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sulla Campania, in estensione dalle prime ore di martedì 20 novembre, a Basilicata e Calabria, specie settori tirrenici, e alla Puglia meridionale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

19/11/2018 Sospensione idrica a Matera

Matera: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica in via Dante tra via Manzoni e via delgi Svevi, resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo