HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Gioacchino Fittipaldi vince"Turista protagonista" e suona davanti all'Ariston

13/02/2013



Gioacchino Fittipaldi, giovane cantautore di San Severino Lucano si esibirà a Sanremo oggi (mercoledì 13 febbraio) e domani (giovedì).
Ha superato brillantemente la prova di "Turista protagonista" manifestazione estiva itinerante, ideata e condotta da Gianni Rossi, che per la prima volta è uscita dalla Liguria e raggiunto la Basilicata a San Severino Lucano dove proprio il cantautore sanseverinese si è aggiudicato il primo posto. Posto che lo ha portato sul palco di Diano Marina sulla riviera Ligure, per la finalissima, dove ancora una volta Gioacchino Fittipaldi è stato il migliore ed ecco perché affiancherà l'ideatore di Turista protagonista, sul Red Carpet davanti al teatro Ariston di corso Matteotti durante il Festival di Sanremo.
Il "Turista Protagonista 2012" assoluto è della classe 1979, cantautore con maturità superiore diplomato al C.E.T. di Mogol, ha studiato chitarra, ha nel suo curriculum artistico anni di ricerche vocali vari tipi di arte-pianobar e concerti dall'età di 16 anni, collaborazioni e concerti con Zulù,Checco Zalone ecc., ha esperienza tanto in tv che in radio.
Il suo Genere musicale spazia dall’ Acustica al Blues al Cabaret e poi Folk, Funk, Grunge, Rock, Rock / Pop covers, Vocale, gli strumenti musicali a lui più “familiari” sono armonica a bocca, batteria, chitarra e voce.
Soddisfatta l’amministrazione comunale di San Severino Lucano, guidata dal sindaco Saverio De Stefano, i suoi concittadini ma soprattutto l’assessore alla cultura Franco Fiore che ha incoraggiato la Karmesse itinerante Ligure e offerto così il palcoscenico a cantanti, ballerini, imitatori, barzellettieri e attori, che si sono contesi il titolo di Turista Protagonista di San Severino Lucano. Un connubio, dice Fiore, che “da un lato ha divertito turisti e cittadini e dall’altro ha permesso a un gruppo di artisti di mettersi alla prova dando il meglio di se. E che porta con se un piacere doppio quello di vedere a Sanremo il vincitore della manifestazione svoltasi nella nostra cittadina, vincitore che è un nostro giovane artista”.




ALTRE NEWS

CRONACA

24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Affluenza sopra il 50%. I dati dello scrutinio
24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Alle 19 l'affluenza intorno al 40%
24/03/2019 - Rionero in Vulture. Due donne tentano furto in auto, ma vengono arrestate
24/03/2019 - Elezioni regionali di Basilicata. I primi dati sull'affluenza

SPORT

24/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince ancora e vola in classifica
24/03/2019 - Atletico Lauria, Riccio: ‘Vinto sempre nel rispetto degli avversari’
24/03/2019 - Tre punti fondamentali per il quinto posto della Geosat Geovertical
24/03/2019 - La PM Asci Potenza sconfitta nello scontro diretto con la Pegaso 93

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/03/2019 Calcio 2^ Ctg./C: risultati 17^ giornata

ACS =9 – Real Chiaromonte 1-1
Lanese – Real Grumento 2-1
Sanseverinese – Sporting Lucania 6-2
Proloco Spinoso – City Sport Agromonte 2-3

24/03/2019 Calcio 1^ Ctg./B: risultati 23^ giornata

Peppino Campagna – A.Montalbano 3-0
VR Episcopia – Città Dei Sassi Matera 1-1
Tramutola – Elettra Marconia 1-1
Irsina – L.Montescaglioso 4-1
Salandra – Montemurro 3-0
Castelsaraceno – Tursi 0-1
Tricarico – Viggianello 6-3

24/03/2019 Risultati campionati Regionali

ECCELLENZA 28 Giornata
Avigliano – Grumentum 0-6
Lavello – Latronico 3-0
Moliterno – Policoro 0-3
Murese – Melfi 1-3
Real Metapontino – Vultur 0-0
Real Senise – Real Tolve 3-0
Ripacandida – Ferrandina 1-1
Montescaglioso – Pomarico 2-0

PROMOZIONE 25^ Giornata
A. Lauria – Miglionico 5-0
Calcio San cataldo – Anzi 3-2
Lu Tito – Castelluccio 3-4
Oppido – Virtus Bella 6-0
Possidente – Paternicum 0-3
RAF Vejanum – Oraziana Venosa 1-1
Santarcangiolese – Brienza 0-2

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo