HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Il presidente nazionale di Federparchi alla Bottega Lucana

20/01/2013



È venuto in Basilicata per presiedere la seduta della giunta di Federparchi svoltasi a Rotonda per portare la solidarietà dei Parchi italiani alle popolazione del Pollino colpite dal sisma dello scorso ottobre. Giampiero Sammuri, presidente nazionale di Federparchi-Eurparc, ha accolto volentieri l’invito rivoltogli dal presidente del Parco dell’Appennino Lucano, e coordinatore di Federparchi Basilicata Domenico Totaro, a fare una piccola tappa a Senise, presso la Bottega Lucana Sud-Occidentale dei prodotti tipici inaugurata pochi giorni prima. Una sorpresa molto gradita dai titolari del punto di esposizione, nel quale sono presenti i prodotti tipici che compongono il paniere del parco del Pollino, direttamente forniti dalle aziende produttrici che ricadono nella parte lucana dell’area protetta. Un progetto voluto e sostenuto dal Gal “La cittadella del Sapere” che sta ponendo in essere una serie di azioni di promozione del territorio destinate a portare le peculiarità gastronomiche lucane nei punti più strategici del turismo nazionale, come Piazza Navona a Roma, e Matera. Nel visitare il punto espositivo di Senise, Sammuri ha avuto modo di apprezzare il grande lavoro che i Parchi di Basilicata stanno portando avanti per promuovere l’apprezzato patrimonio enogastronomico regionale, e in particolare quello che viene prodotto nei territori delle aree protette dove, accanto alla salvaguardia della biodiversità e del patrimonio ambientale, si pongono in essere specifiche azioni volte all’individuazione di prodotti di nicchia sottoposti a tutela. Riferendosi all’esposizione della “Bottega Lucana S.O.”, poi Sammuri ha sottolineato “lo sforzo di concentrare in un unico punto tutti i prodotti che costituiscono l’identità enogastronomica del Parco, identificando così il territorio con le proprie produzioni”. Commenti positivi anche da Totaro che ha presentato al presidente nazionale delle aree protette lo sforzo che sta ponendo in essere Federparchi Basilicata per mettere a sistema non solo la rete della salvaguardia del patrimonio ambientale ma anche la promozione comune dei prodotti tipici, per presentare in modo organico i prodotti agricoli della Basilicata protetta.




ALTRE NEWS

CRONACA

24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Affluenza sopra il 50%. I dati dello scrutinio
24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Alle 19 l'affluenza intorno al 40%
24/03/2019 - Rionero in Vulture. Due donne tentano furto in auto, ma vengono arrestate
24/03/2019 - Elezioni regionali di Basilicata. I primi dati sull'affluenza

SPORT

24/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince ancora e vola in classifica
24/03/2019 - Atletico Lauria, Riccio: ‘Vinto sempre nel rispetto degli avversari’
24/03/2019 - Tre punti fondamentali per il quinto posto della Geosat Geovertical
24/03/2019 - La PM Asci Potenza sconfitta nello scontro diretto con la Pegaso 93

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/03/2019 Calcio 2^ Ctg./C: risultati 17^ giornata

ACS =9 – Real Chiaromonte 1-1
Lanese – Real Grumento 2-1
Sanseverinese – Sporting Lucania 6-2
Proloco Spinoso – City Sport Agromonte 2-3

24/03/2019 Calcio 1^ Ctg./B: risultati 23^ giornata

Peppino Campagna – A.Montalbano 3-0
VR Episcopia – Città Dei Sassi Matera 1-1
Tramutola – Elettra Marconia 1-1
Irsina – L.Montescaglioso 4-1
Salandra – Montemurro 3-0
Castelsaraceno – Tursi 0-1
Tricarico – Viggianello 6-3

24/03/2019 Risultati campionati Regionali

ECCELLENZA 28 Giornata
Avigliano – Grumentum 0-6
Lavello – Latronico 3-0
Moliterno – Policoro 0-3
Murese – Melfi 1-3
Real Metapontino – Vultur 0-0
Real Senise – Real Tolve 3-0
Ripacandida – Ferrandina 1-1
Montescaglioso – Pomarico 2-0

PROMOZIONE 25^ Giornata
A. Lauria – Miglionico 5-0
Calcio San cataldo – Anzi 3-2
Lu Tito – Castelluccio 3-4
Oppido – Virtus Bella 6-0
Possidente – Paternicum 0-3
RAF Vejanum – Oraziana Venosa 1-1
Santarcangiolese – Brienza 0-2

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo