HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Poste: l'Anci annuncia ricorso al Tar; in centinaia in corteo contro i tagli

14/01/2013



L’Anci Basilicata e il governo regionale, rappresentati rispettivamente dal presidente Vito Santarsiero e dall’assessore regionale Vincenzo Viti, al termine della manifestazione che si è svolta questa mattina con i sindacai lucani e i comitati locali a difesa degli sportelli postali presenti sul territorio, hanno approvato un documento in cui annunciano di ricorrere al Tar per l’annullamento dei provvedimenti assunti da Poste Italiane.
I firmatari “ritengono gravissima la rinuncia di Poste Italiane a partecipare all’incontro promosso per oggi con Anci e Regione per discutere della questione connessa alle decisioni di chiusura e razionalizzazione di Uffici postali nella Regione Basilicata” e considerano tale comportamento “un atteggiamento ostile che rischia di compromettere definitivamente le relazioni istituzionali tra il Sistema dei Comuni e Poste Italiane”. Ritenendo inoltre “ingiustificati i provvedimenti di chiusura e razionalizzazione”, chiedono alla Regione Basilicata ed alle Province di Potenza e Matera di “intervenire in maniera decisa, investendo della questione anche le assisi consiliari, in continuità con il lavoro svolto sino ad oggi con l’Anci per favorire una intesa con Poste Italiane su tutte le problematiche, nonché per la revoca dei provvedimenti assunti. In tale contesto si invitano i livelli istituzionali superiori a sospendere le intese in corso per nuove attribuzioni a Poste Italiane nelle more della definizione di un accordo più complessivo”.
All’incontro indetto dall’Anci hanno partecipato anche rappresentanti Provinciali e parlamentari lucani.



Intanto circa cinquecento persone – tra cui sindaci, amministratori locali e sindacalisti – hanno partecipato stamani a Potenza alla manifestazione organizzata per protestare contro la chiusura di molti uffici postali in Basilicata: il corteo è stato preceduto da una quindicina di trattori, bloccando il traffico tra via del Gallitello e via Anzio, fino alla sede della Regione, meta dei manifestanti.

Il corteo è cominciato nei pressi della galleria dell’Unità d’Italia: doveva essere concomitante a un incontro tra i dirigenti nazionali di Poste italiane, la Regione e gli amministratori locali, poi annullato per l’assenza dell’azienda. Molti cittadini hanno consegnato le tessere elettorali ad alcuni organizzatori presenti al corteo, spiegando che “i tagli agli uffici porteranno molti elettori a non votare”. Tanti sono stati anche gli striscioni esposti, in cui si chiede un intervento della politica, e dei politici lucani, e si critica l'atteggiamento avuto finora nei confronti di Poste italiane.

Il sindaco di Potenza e presidente regionale dell’Anci lucana, Vito Santarsiero, ha spiegato che in Basilicata il numero di operazioni effettuate negli uffici è molto superiore alla media nazionale, e sicuramente maggiore della soglia minima prevista per il mantenimento di una struttura. A questo si aggiunge, ha proseguito Santarsiero, il fatto che i lucani sono tra i risparmiatori più costanti d’Italia, e i loro risparmi vanno nelle casse delle Poste: oltre a disagi pesanti per i cittadini, in caso di chiusura questo non accadrebbe più.



ALTRE NEWS

CRONACA

21/11/2018 - Sequestrati 316.000 euro ad una nota società materana
20/11/2018 - Sinnica: autocarro esce fuoristrada e finisce nell'alveo del fiume
20/11/2018 - Espianto multi organo al San Carlo
20/11/2018 - Stalking:a Matera un 30enne agli arresti e un divieto di avvicinamento per 45enn

SPORT

21/11/2018 - Futsal Senise battuto dal Marsico e fuori dalla coppa
21/11/2018 - Seconda Ctg/C, riepilogo: per l’ACS primato e dolore
21/11/2018 - Matera Calcio U17 e U15_recuperi Vibo Valentia
21/11/2018 - Prima Ctg/B, riepilogo: si conferma il trio di testa

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/11/2018 Comunicazione di sospensione idrica

Sasso di Castalda: a causa delle abbondanti precipitazioni che hanno causato l'intorbidimento delle sorgenti, l'erogazione idrica è stata sospesa e sarà ripristinata non appena lo consentiranno le condizioni metereologiche. Nel frattempo, Acquedotto Lucano ha istituito il servizio sostitutivo tramite autobotte ubicata nel piazzale antistante il municipio.
Genzano di Lucania: a causa di un guasto elettrico all' impianto di sollevamento idrico si potrebbero verificare sospensioni dell'erogazione o cali di pressione fino al termine dei lavori di riparazione nelle seguenti contrade: Sterpara, Pile, Piani di Giorgio e zone limitrofe.
Brienza: a causa delle abbondanti precipitazioni che hanno causato l’intorbidimento delle sorgenti, l’erogazione idrica é stata sospesa e sarà ripristinata non appena lo consentiranno le condizioni metereologiche. Nel frattempo, Acquedotto Lucano ha istituito il servizio sostitutivo tramite autobotte

19/11/2018 Maltempo. Allerta meteo sulla Basilicata e Puglia

Dal pomeriggio di lunedì e per le successive 24 – 36 ore, si prevedono precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sulla Campania, in estensione dalle prime ore di martedì 20 novembre, a Basilicata e Calabria, specie settori tirrenici, e alla Puglia meridionale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

19/11/2018 Sospensione idrica a Matera

Matera: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica in via Dante tra via Manzoni e via delgi Svevi, resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo