HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise: Villa Comunale in degrado. Il sindaco:"Presto i fondi"

27/07/2012



Altalene arrugginite, giostrine sulle quali ormai non va più nessuno, lampioni divelti e degrado. Eppure lo spazio è davvero tanto e si trova nel cuore del “passeggio” senisese, lungo Viale Alcide De Gasperi. La Villa Comunale di Senise c’è ma è come se non ci fosse. I bambini, i primi che avrebbero bisogno di questi spazi, giocano un po’ più in su o un po’ più in giù, ma non più al suo interno. Non possono perché è pericoloso. E a lamentarsi sono proprio i genitori. All’interno dell’area c’è anche un bar, che attualmente è chiuso. Di fianco al bar c’è una struttura sopraelevata, un palco, più volte teatro di spettacoli ed eventi pubblici, abbandonato anche quello.
La Villa, un tempo, era un vivaio, in una zona ancora lontana dalle numerose edificazioni che, con gli anni, l’avrebbero fatta diventare una delle aree più popolose del paese. Forse per questo, nonostante la sua collocazione a ridosso della strada principale, ha sempre dato l’impressione di essere un luogo diverso. Nel corso della passata amministrazione, anche sotto richiesta di chi abita negli edifici che circondano l’area, sono stati abbattuti praticamente tutti i pini che ne delimitavano il perimetro. E, ad oggi, ancora non sono stati piantati altri alberi per quello che, non a torto, potrebbe essere un polmone verde.
Ma, nonostante i problemi, la Villa è stata sempre un’area sfruttata e frequentata. Almeno fino a 40 giorni fa. A causa di un problema elettrico il cancello della Villa chiude non più tardi delle 20.30. Non c’è corrente elettrica e il degrado è tale da rendere pericolosissimo entrarvi quando fa buio.
Resta aperta soltanto la parte inferiore, nella quale ci sono i campetti da calcetto e da tennis, una pista per piccoli kart e una piccola piscina con giochi d’acqua. Quest’ultima è la parte gestita direttamente da una società attraverso un custode. “La società che gestisce l’area- spiega il sindaco Giuseppe Castronuovo- ha la gestione dell’intera area ma solo per quella collocata nella parte inferiore ha la competenza e la responsabilità della manutenzione degli impianti”. E, infatti, è la sola parte attualmente funzionante. “Della parte, diciamo così, alta- continua il sindaco- quella dove ci sono anche le altalene e lo scivolo, la società ha la sola competenza di mantenere pulito il manto erboso. Della manutenzione straordinaria, come nel caso dell’impiantistica elettrica, ha competenza il Comune”. E, infatti, proprio il Comune dovrà provvedere a risolvere i guasti e il degrado esistenti.
“Abbiamo trasferito alcuni fondi per effettuare i dovuti interventi- spiega il sindaco- si tratta di circa 14mila euro che, in parte, serviranno per ripristinare l’energia elettrica, in parte per mettere in sicurezza e riqualificare l’area giochi”. Interventi sacrosanti e, se è possibile, da realizzarsi con celerità.
E chissà se, a breve, anche i genitori senisesi potranno dire “usciamo e portiamo i bambini al parco”.


Mariapaola Vergallito



ALTRE NEWS

CRONACA

21/05/2019 - Scontro auto-moto, un morto a Matera
21/05/2019 - Agenzia entrate. Matera, arriva il ''prenota ticket''
21/05/2019 - Sinnica: riapertura attesa per giovedì
21/05/2019 - Basilicata. Hascisc, una 38enne arrestata a Matera

SPORT

21/05/2019 - Serie D, Poule Scudetto: il Picerno deve battere l’Avellino
21/05/2019 - Lo Monaco (Catania ) risponde a patron Caiata ( Potenza Calcio )
21/05/2019 - Rotonda: ieri il “Memorial Domenico Attilio Cavaliere – Walter Bloise”
20/05/2019 - Potenza Calcio,analisi del tecnico Raffaele nel post partita con il Catania

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/05/2019 Sospensione idrica oggi 21 Maggio in Basilicata

Pignola: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Rifreddo e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 19:00 di oggi salvo imprevisti.

20/05/2019 Sospensioni idriche 20 maggio 2019

Senise: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa in località Pettirosso dalle ore 08:30 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Rionero in Vulture: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Rigilo e nelle strade limitrofe resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Cappuccini, Belvedere, San Antuono, Sopra Maddalena e Conserva.
Rionero: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia dalle ore 08:30 alle ore 14:00 del giorno 23 maggio 2019, salvo imprevisti.

17/05/2019 Sospensione idrica San martino

Palazzo San Gervasio: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa in via Roma dalle ore 13:30 alle ore 17:30, salvo imprevisti
Armento: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in contrada Barone dalle ore 21:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.
San Martino d'Agri: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:30 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Venosa: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 12:00, salvo imprevisti, nell'intero centro storico: via Garibaldi, corso Vittorio Emanuele II, via Frusci, via Annunziata, via Roma e strade limitrofe.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo