SERVIZI

FOTO

COMMUNITY

 

 Chat

 

TERRITORIO

 

Gorgoglione: preso l’autore del furto di oggetti sacri

5/04/2012



I Carabinieri della Stazione di Gorgoglione e di Aliano, collaborati dal personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, a conclusione di attività investigative che si sono protratte per tutto il pomeriggio di ieri, hanno segnalato alla magistratura di Matera una persona. La storia tra angeli e demoni si ripete e teatro della disputa questa volta è il paese della collina materana di Gorgoglione. Il luogo sacro, oggetto di visita di un 31 enne del luogo, è la Chiesa di “Santa Maria dell’Assunta”. Il malfattore si introduceva all’interno del luogo di culto da un a porta secondaria della Chiesa dove asportava due statuette lignee raffiguranti angeli con lamina in oro, un manutergio (piccolo asciugamano di lino bianco, di forma rettangolare, utilizzato dal parroco celebrante per asciugare le mani dopo l’abluzione rituale cd. “lavanda delle mani”) e un corporale (panno di forma quadrata di tela di lino inamidato che viene utilizzato durante l’offertorio il parroco celebrante per posarvi sopra la patena contenente l’ostia e il calice contenente il vino). Le immediate indagini hanno permesso di individuare quasi subito il furfante che aveva operato il furto degli oggetti liturgici e delle statuette. I Carabinieri si sono recati presso l’abitazione e nei terreni di proprietà dell’odierno indagato dove è stata recuperata la refurtiva e restituita al parroco “Don Paolo DI NOTA”. Il Vescovo della Diocesi di Tricarico immediatamente ha espresso parole di compiacimento nei confronti dei vertici dell’Arma locale per la velocità ed i risultati conseguiti dai militari operanti che, come di consueto, hanno dimostrato piene capacità investigative. Analogo plauso è stato espresso al Comandante della Compagnia e del Provinciale dal Sindaco di quel centro.



ALTRE NEWS

CRONACA

25/10/2014 - Policoro: Modarelli, continuino le ricerche di Ciro Cicalese
25/10/2014 - Episcopia tra le meraviglie dei borghi italiani
24/10/2014 -  L'ora legale lascia il posto all'ora solare
24/10/2014 - Bernalda: Carabinieri rinvengono sito con rifiuti abbandonati

SPORT

26/10/2014 - Volley:Fresco Rinascita Lagonegro - Ceramica Globo Civita Castellana (0-3)
26/10/2014 - Serie D: ancora una sfida campana per i lucani del Francavilla
25/10/2014 - Promozione. Real Senise, con il Satriano per riprendere la corsa
25/10/2014 - Volley: arriva l'esordio casalingo per la GSI SEPIM POTENZA

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/10/2014 Lega Pro: risultati anticipo della 10^ giornata delle lucane

Una sfida importante per entrambe le formazioni. I biancoazzurri hanno cercato il riscatto dopo la sconfitta di sabato scorso contro il Cosenza. Un kappao inaspettato, ma nessuno ne ha fatto un dramma. Per questo, i lucani hanno pensato al pronto riscatto andando a vincere a Barletta.

Barletta – Matera 0-1

39’ pt. Iannini

Anche contro il Messina si ripete l’ennesimo risultato di parità, l’ottavo della stagione. A fine gara i complimenti degli avversari, questa volta dei siciliani che strappano un punto generoso e mantengono inalterato il vantaggio di quattro lunghezze.

Melfi – Messina 0-0

25/10/2014 Calcio a 5 serrie C2

Pisticci-Fc Senise 0-2
goal di Mele e Blumetti

25/10/2014 San Carlo: famiglia vittima è massacrata

"I familiari hanno espresso l'esigenza di vivere in modo riservato la vicenda in attesa degli esiti giudiziari: la famiglia è massacrata nel rivivere questa tragica storia". Lo ha detto all'ANSA Roberto Laghi, il legale della famiglia di Elisa Presta, la donna di 71 anni morta nel 2013 durante un intervento di cardiochirurgia per la sostituzione di una valvola aortica nell'ospedale San Carlo di Potenza.

Spieghiamo al nostro nominato Presidente del Consiglio
di Mariapaola Vergallito

Spieghiamo al nostro nominato Presidente del Consiglio che in Basilicata il petrolio già si estrae da anni e che in tutti questi anni non solo lo sviluppo vero e la tanto mistificata occupazione non ci sono stati, ma le aree dell’oro nero non hanno nemmeno subìto lo “scossone” in termini di demografia.

Spieghiamo al nostro nominato Presidente del Consiglio che in Basilicata sono ormai famosi i ritorni di fiamma, che non hanno nulla a che vedere con...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo