SERVIZI

FOTO

COMMUNITY

 

 Chat

 

TERRITORIO

 

Gorgoglione: preso l’autore del furto di oggetti sacri

5/04/2012



I Carabinieri della Stazione di Gorgoglione e di Aliano, collaborati dal personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, a conclusione di attività investigative che si sono protratte per tutto il pomeriggio di ieri, hanno segnalato alla magistratura di Matera una persona. La storia tra angeli e demoni si ripete e teatro della disputa questa volta è il paese della collina materana di Gorgoglione. Il luogo sacro, oggetto di visita di un 31 enne del luogo, è la Chiesa di “Santa Maria dell’Assunta”. Il malfattore si introduceva all’interno del luogo di culto da un a porta secondaria della Chiesa dove asportava due statuette lignee raffiguranti angeli con lamina in oro, un manutergio (piccolo asciugamano di lino bianco, di forma rettangolare, utilizzato dal parroco celebrante per asciugare le mani dopo l’abluzione rituale cd. “lavanda delle mani”) e un corporale (panno di forma quadrata di tela di lino inamidato che viene utilizzato durante l’offertorio il parroco celebrante per posarvi sopra la patena contenente l’ostia e il calice contenente il vino). Le immediate indagini hanno permesso di individuare quasi subito il furfante che aveva operato il furto degli oggetti liturgici e delle statuette. I Carabinieri si sono recati presso l’abitazione e nei terreni di proprietà dell’odierno indagato dove è stata recuperata la refurtiva e restituita al parroco “Don Paolo DI NOTA”. Il Vescovo della Diocesi di Tricarico immediatamente ha espresso parole di compiacimento nei confronti dei vertici dell’Arma locale per la velocità ed i risultati conseguiti dai militari operanti che, come di consueto, hanno dimostrato piene capacità investigative. Analogo plauso è stato espresso al Comandante della Compagnia e del Provinciale dal Sindaco di quel centro.



ALTRE NEWS

CRONACA

2/09/2015 - Operazione Carpe diem: Polizia di Stato scopre una piantagione di marijuana
2/09/2015 - GdF di Potenza. Segnalazione di un danno erariale a carico di Acquedotto Lucano
2/09/2015 - Chiaromonte, Prefetto: 'migranti da 70 a 40 in poco tempo'
2/09/2015 - Potenza: pressing della Fit Cisl su Cotrab per stipendi arretrati

SPORT

2/09/2015 - La Vuelta 2015 di Domenico Pozzovivo – 11^tappa
2/09/2015 - Triangolare di alto livello al PalaCampagna: arrivano la Takler Matera e l'OR.SA
2/09/2015 - Viggianello e Cuneo gemellate nel nome del Futsal
2/09/2015 - Serie D: AZ Picerno conclude l’accordo con il difensore Patrizio Caso

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

2/09/2015 Scoppia canna fucile, ferito cacciatore

E' rimasto gravemente ferito dallo scoppio della canna di un fucile che, ha raccontato, stava pulendo: un cacciatore di Maschito (Potenza) è ora ricoverato all'ospedale San Carlo del capoluogo lucano, dove le cure dei sanitari sono riusciti a salvargli un braccio. Secondo quanto si è appreso, dopo essersi ferito, l'uomo è stato prima medicato all'ospedale di Melfi per poi essere trasferito, a causa della gravità delle ferite, al San Carlo.

2/09/2015 Sviluppo turistico in rete: nasce negli antichi rioni la Rete d’Impresa

Si terra sabato 5 settembre alle ore 17:30 presso l’area stampa di Matera è Fiera (P.zza della Visitazione) la conferenza stampa di presentazione di “ Welcome Matera”, un nuovo soggetto giuridico nato grazie all’innovativo strumento del contratto di rete, rappresenta ad oggi l’unico caso di rete di imprese a Matera.

2/09/2015 Ferrovie: riapre linea Avigliano-Potenza

Lunedì 7 settembre riaprirà la linea ferroviaria delle Fal che collega Avigliano Città a Potenza inferiore scalo, chiusa il 27 luglio scorso per lavori di potenziamento e rinnovo dell'armamento durati circa 40 giorni.
Lo hanno reso noto le Fal. "Da lunedì prossimo, quindi, sui 23 chilometri della linea, tornano a circolare i 32 treni quotidiani (16 di andata, 16 di ritorno) con cui le Ferrovie Appulo Lucane collegano Avigliano Città a Potenza inferiore scalo con 9 fermate intermedie".

Com’e’ che non riesci più a volare
di Massimo Bonci

L’ultimo rapporto dello SVIMEZ non lascia margini di dubbio: il Sud è in caduta libera.
I dati forniti sono spaventosi: PIL, saldo occupazionale e investimenti sono in picchiata; un terzo della popolazione è oramai a rischio povertà e i soggetti più esposti sono ovviamente donne e giovani, e se si considera che il 70% dei posti di lavoro persi nel nostro Paese sia al Sud, e che la fascia di età che va dai quindici ai trentaquattro anni sia la più penaliz...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo