SERVIZI

FOTO

COMMUNITY

 

 Chat

 

TERRITORIO

 

Gorgoglione: preso l’autore del furto di oggetti sacri

5/04/2012



I Carabinieri della Stazione di Gorgoglione e di Aliano, collaborati dal personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, a conclusione di attività investigative che si sono protratte per tutto il pomeriggio di ieri, hanno segnalato alla magistratura di Matera una persona. La storia tra angeli e demoni si ripete e teatro della disputa questa volta è il paese della collina materana di Gorgoglione. Il luogo sacro, oggetto di visita di un 31 enne del luogo, è la Chiesa di “Santa Maria dell’Assunta”. Il malfattore si introduceva all’interno del luogo di culto da un a porta secondaria della Chiesa dove asportava due statuette lignee raffiguranti angeli con lamina in oro, un manutergio (piccolo asciugamano di lino bianco, di forma rettangolare, utilizzato dal parroco celebrante per asciugare le mani dopo l’abluzione rituale cd. “lavanda delle mani”) e un corporale (panno di forma quadrata di tela di lino inamidato che viene utilizzato durante l’offertorio il parroco celebrante per posarvi sopra la patena contenente l’ostia e il calice contenente il vino). Le immediate indagini hanno permesso di individuare quasi subito il furfante che aveva operato il furto degli oggetti liturgici e delle statuette. I Carabinieri si sono recati presso l’abitazione e nei terreni di proprietà dell’odierno indagato dove è stata recuperata la refurtiva e restituita al parroco “Don Paolo DI NOTA”. Il Vescovo della Diocesi di Tricarico immediatamente ha espresso parole di compiacimento nei confronti dei vertici dell’Arma locale per la velocità ed i risultati conseguiti dai militari operanti che, come di consueto, hanno dimostrato piene capacità investigative. Analogo plauso è stato espresso al Comandante della Compagnia e del Provinciale dal Sindaco di quel centro.



ALTRE NEWS

CRONACA

4/05/2015 - Policoro, impiantato defibbrillatore con tecnologia MultiPoint
4/05/2015 - La Polizia di Stato incrementa i controlli sulle armi
4/05/2015 - Policoro, saccheggiata una scuola elementare
4/05/2015 - A Potenza sportello lega consumatori

SPORT

4/05/2015 - In 200 a Melfi hanno fatto sport il primo maggio
4/05/2015 - La Normanna basket chiude con una gran vittoria
4/05/2015 - Melfi sconfitto di misura nel derby lucano a Matera
4/05/2015 - Il pareggio contro la Cavese toglie la speranza ai rossoblù per il secondo posto

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

4/05/2015 Benzinai autostrade: aperte aree 'Galdo'

Le aree di servizio Galdo est e Galdo ovest, sulla A3 Salerno-Reggio Calabria, rimarranno aperte dalle ore 22 di stasera alle 22 di mercoledì 6 maggio, in occasione dello sciopero degli impianti di distribuzione dei carburanti nelle aree di servizio autostradali. Lo ha precisato la prefettura di Potenza. Le due aree di servizio lucane sono inserite in un documento della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 3 marzo 2011.

4/05/2015 Riaperta al transito la SP 5 “della Sellata”

Riaperta al traffico oggi dalle ore 17:00, la SP 5 “della Sellata” chiusa al transito dallo scorso 25 Febbraio tra il Km. 15+000 al Km. 15+800 per consentire l'esecuzione di lavori di somma urgenza per il consolidamento di 3 ponticelli in pietra. Lo comunica l'Ufficio Viabilità della Provincia di Potenza.
Il tratto di strada interessato dai lavori di consolidamento, sarà transitabile a senso unico alternato per consentire l'esecuzione di ulteriori piccole opere di completamento.

4/05/2015 Cinema: anche Amos Gitai girerà a Matera

Il regista israeliano Amos Gitai girerà nei prossimi mesi a Matera e in altri centri della Basilicata un film improntato sulla figura dalla forte personalità della portoghese donna Grazia Mendez, vissuta nel 1600, che seppe dare alla sua vita una forte impronta "europea" e "imprenditoriale". Sono già in corso i sopralluoghi per individuare dove posizionare il set. La pellicola - è stato detto oggi a Matera - farà "parlare la Basilicata" valorizzandone storia e peculiarità.

Se otto ore vi sembran poche
di Massimo Bonci

Nata negli Stati Uniti, per ricordare eventi drammatici, la ricorrenza del primo Maggio venne a lungo osteggiata come fonte di disordini, dovettero passare anni prima che fosse riconosciuta come giornata di festa.
E’ il quattro Maggio del 1886. Tremila operai sono riuniti in piazza per ascoltare il comizio dei sindacati, sono in sciopero ad oltranza da tre giorni, sei dei loro compagni erano stati uccisi dalla polizia nei giorni scorsi, la tensione è a...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo