HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Parco del Pollino in credito di 282 mila euro con la Regione Basilicata

18/05/2019



Un credito di quasi 400 mila euro con le Regioni Calabria e Basilicata. È questo uno dei particolari più importanti emersi nell’ultimo Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Nazionale del Pollino. All’ordine del giorno erano previsti: la radiazione dei residui attivi e passivi e l’adozione del rendiconto generale per l’esercizio finanziario 2018.
Nel suo consueto report, il consigliere Ferdinando Laghi, che ha votato contro l’approvazione dei due punti (avvenuta a maggioranza) spiegando che “il bilancio dell’Ente non è coerente con la mission che lo stesso Ente Parco dovrebbe perseguire”, ha anche relazionato i comitati e le associazioni ambientaliste su diversi altri aspetti.
“Il Collegio dei Revisori – ha riferito Laghi – era intervenuto prima che avvenisse la votazione, attraverso il presidente Passavanti che, pur comunicando il parere favorevole del Collegio, ha invitato l’Ente ad una maggiore incisività nell’attività di riscossione dei crediti, ricorrendo eventualmente anche alle vie legali: poiché, se non si agisce prontamente, si rischia che i crediti si estinguano”.
Il presidente Pappaterra ha proposto di attendere fino a settembre, come nel caso proprio dei crediti derivanti dal turismo scolastico, dopodiché, in caso di mancata riscossione, ci si potrà affidare al recupero coatto.
In particolare, l’Ente non ha ancora incassato 382 mila euro – di questi, 282 mila dalla Regione Basilicata e 100 mila dalla Regione Calabria – per i progetti relativi al turismo scolastico. Somme, per questo, non iscritte a bilancio.
I bandi relativi al turismo sociale e scolastico sono tra le misure maggiormente rilevanti messe in campo dall’Ente per incrementare i flussi turistici e, visti gli ottimi risultati, recentemente sono valsi al Parco il conferimento dell’Oscar dell’Ecoturismo 2019 assegnato da Legambiente.
“Passavanti – ha proseguito il prossimo presidente di Isde International – ha segnalato, poi, il problema della tenuta “La Principessa” di Campotenese (Comune di Morano) – proprietà dell’Ente Parco, ma data in gestione ad una Società – che non dà alcuna sicurezza di introito. Anche il questo caso c’è stato l’intervento del presidente Pappaterra che ha illustrato le difficoltà burocratico-amministrative riguardanti il caso (problemi con autorizzazioni ASL – manca l’agibilità – e danneggiamenti agli arredi subiti dalla struttura). Il presidente ha poi informato i presenti che la Società che ha in carico la tenuta chiederà la sospensione del canone dovuto a partire dal gennaio 2018”.
In merito alla situazione patrimoniale dell’Ente, Laghi ha fatto sapere che Passavanti, che ha invocato “una gestione finanziaria più oculata, trasparente e tempestiva”, ha rilevato anche “la mancanza di un inventario dei beni mobili e di una struttura centralizzata per gli acquisti”. Mentre in merito agli aspetti fiscali, il presidente dei revisori ha ricordato le conseguenze delle situazioni debitorie cui non si è fatto fronte tempestivamente e che hanno provocato accantonamenti e pignoramenti da parte dell’Agenzia delle Entrate.
“Pappaterra – ha concluso Laghi – ha girato i rilievi sollevati dal Collegio dei Revisori al direttore Melfi esortandolo ad attivarsi al più presto per sanare le situazioni descritte; sottolineando, tuttavia, che lo stesso sia in carica dall’inizio dello scorso anno”.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

17/06/2019 - Basilicata. Rionero in Vulture, due giovani arrestati per furto
17/06/2019 - Nova Siri. Lotta allo spaccio di stupefacenti: controlli straordinari dei Cc
17/06/2019 - San Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri
16/06/2019 - Lavello.Esecuzione ordinanza di custodia cautelare per furto aggravato

SPORT

17/06/2019 - Seconda Ctg: la Lainese vince la Coppa Italia ai rigori
17/06/2019 - Eccellenza: Biagio Riccio non allenerà l’Atletico Lauria
15/06/2019 - A Montecotugno torna il canottaggio il 22 e 23 giugno
15/06/2019 - ACS 09: Il ‘Memorial Giovanni Veloce’ per festeggiare i 10 anni

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

17/06/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 17 Giugno in Basilicata

Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Cupa, Pascone, Piano Pagani, Piani San Quirico, Serra del Vento, Serrone.
Muro Lucano: a partire da oggi 17 giugno 2019 e fino al ripristino dei livelli nel serbatoio, l’erogazione dell’acqua potabile, sarà sospesa tutte le sere dalle ore 18:00 di alle ore 07:00 del mattino seguente, salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Cappuccini, Belvedere, Santatuono, Via Conserva, e Sopra Maddalena.

16/06/2019 Metaponto: ruba un cellulare ad un turista, denunciato 33enne

Al termine di attività investigativa i Carabinieri di Metaponto hanno denunciato per ricettazione un 33enne, extracomunitario, originario del Mali e residente a Massa, ma di fatto domiciliato nella frazione di Metaponto, all’interno degli ex stabilimenti della “Felandina” sulla SS 407 “Basentana”.
Il 33enne si era reso autore di un furto di un telefonico di proprietà di una cittadina italiana, residente nella Provincia di Bergamo, avvenuto mentre era in ferie nella cittadina Jonica.
Alla signora verrà riconsegnato il telefonino la quale si è complimentata con i militari.

14/06/2019 Angelo Oliveto nuovo presidente dell'Assostampa

Angelo Oliveto è il nuovo presidente dell’Associazione della Stampa di Basilicata.
L’elezione di Oliveto è avvenuta a maggioranza nel corso della riunione di insediamento del nuovo consiglio direttivo eletto il 1 giugno scorso.
Il consiglio, inoltre, ha eletto vicepresidente Nicoletta Altomonte, segretario Renato Cantore, amministratore Giuseppe Cutro.
Completano il direttivo Margherita Agata, Alessandro Boccia, Pierantonio Lutrelli e Leandro Domenico Verde.

Buttate le quote rosa come i reggiseni negli anni Settanta
di Mariapaola Vergallito

Puttane. Sante. Streghe. Oche. Chi lo ha detto che alla donna, nei secoli, non sia stato ritagliato un ruolo, riservato un posto incasellato nell’angolino di un mosaico quasi tutto maschile? E non parlo solo del mondo cattolico, come la citazione iniziale farebbe pensare (Guy Bechtel, Le quattro donne di Dio). La donna non è mai veramente stata ‘donna’ e basta. Puttane. Sante. Streghe. Oche. E quote rosa. Nel 2018, in occasione del settantesimo anniversari...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo