HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 'impresentabili' per l'Antimafia

21/03/2019



Sono cinque i cosiddetti impresentabili per la Commissione antimafia alle elezioni regionali in Basilicata di domenica prossima. Tre nominativi di candidati non sono conformi alla disciplina del Codice di regolamentazione varato dalla scorsa legislatura in quanto rinviati a giudizio in fase dibattimentale e due candidati hanno una condanna in primo grado e vedrebbero, da eletti, una sospensione della loro carica dall’Assemblea regionale. Lo ha detto il presidente della Commissione Nicola Morra.
I tre candidati «impresentabili» per l'Antimafia non conformi al Codice di autoregolamentazione delle candidature, ha spiegato il presidente dell’Antimafia, Nicola Morra, sono: Sergio Claudio Cantiani della lista «Comunità democratiche - Partito democratico», imputato di concussione. Il dibattimento è in corso al Tribunale di Potenza. Vincenzo Clemente della lista «Bardi presidente di Basilicata positiva», imputato di corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio. Il dibattimento è in corso al tribunale di Potenza. Massimo Maria Molinari della lista del «presidente Trerotola Centro democratico progetto popolare» imputato per due reati di corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio. Il dibattimento è in corso al tribunale di Potenzia.
Due candidati hanno riportato sentenza di condanna in primo grado per delitti previsti dalla legge Severino. Sono Paolo Galante, del Partito socialista italiano, che risulta essere stato condannato dal tribunale di Potenza il 6 giugno 2016 per tre anni e 6 mesi di reclusione per peculato continuato in concorso col Saerli. Il giudizio di appello è fissato per 16 maggio 2019.
Infine, Rocco Sarli della lista FdI condannato dal tribunale di Potenza il 6 giugno 2016 a tre anni e 6 mesi di reclusione per peculato continuato in concorso con Galante. Il giudizio di appello è in corso. La prossima udienza è fissata per il 16 maggio 2019.



21/03/2019 - Molinari (CD) su decisione Commissione parlamentare Antimafia: “Sono candidabilissimo ed elegibile”
“Sono candidabilissimo ed elegibile”. È quanto afferma Massimo Maria Molinari, alla luce della decisione del presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Nicola Morra, che ha comunicato i cinque candidati “impresentabili” alle elezioni regionali in Basilicata di domenica prossima. ...-->continua


21/03/2019-Precisazioni candidato Clemente su pronunciamento commissione antimafia
Riceviamo e pubblichiamo la nota che segue inviata alla nostra redazione dal legale di Vincenzo Clemente, candidato nella lista Bardi presidente di Basilicata positiva. La nota si riferisce alle notizie divulgate dalla nostra e da altre numerose testate giornalistiche in merito al pronunciamento della commissione antimafia. "Il mio assistito ha appreso nel pomeriggio di oggi ...-->continua


22/03/2019 - Cantiani (Comunità Democratiche) su pronunciamento Commissione Antimafia
In merito al pronunciamento della Commissione Antimafia suicosiddetti impresentabili alle elezioni regionali in Basilicata di domenica prossima, il sindaco di Marsicovetere Claudio Cantiani, candidato nella lista Comunità Democratiche per la coalizione di centrosinistra, ha . ...-->continua



ALTRE NEWS

CRONACA

26/04/2019 - L'addio commosso di OSA a Raffaele Bonito
26/04/2019 - Il 3 maggio la Protezione Civile farà un sopralluogo su frana lungo la Sinnica
26/04/2019 - Potenza: 4 feriti in un incidente nei pressi della rotatoria
26/04/2019 - Tragedia a Tito: 76enne muore a causa di un incendio

SPORT

26/04/2019 - PM Asci Potenza: chiudere in bellezza e concentrarsi per i play-out
26/04/2019 - Bernalda Futsal.Ferraro:"niente calcoli,c'è la promozione da conquistare"
26/04/2019 - Lega del Mare, Mid Division: prime partite per i Kings di Rivello
25/04/2019 - Promozione Picerno,il commento del DG Enzo Mitro

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/04/2019 Maratea: incendio su una montagna

Si è propagato un grosso incendio, poi domato, in alta montagna in località Marina di Maratea. Sul posto sono giunti i mezzi dei vigili del fuoco, ma la zona del rogo ha reso molto difficili le operazioni di spegnimento tanto che sono arrivati i Canadair. Le fiamme hanno ingoiato ettari ed ettari di macchia mediterranea.

24/04/2019 Sospensioni idriche 24 aprile 2019

Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Fonte Ceciliana e nelle zone limitrofe resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.
Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via della Massara, via delle Mattine e nelle zone limitrofe resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.
Tramutola: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti zone: contrada Raspullo, contrada Matinelle, zona Pip di Villa d’Agri e località lungo Agri.
Montemurro: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:30 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Le Piane , Castelluccio, Cifalupo , Santissimo, Deserti, Burracarro e Paradiso.
Picerno: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile in via Cavour, via san Nicola e piazza Forlenza sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 17:00 di venerdì 26 aprile.

23/04/2019 Sospensione idrica a Policoro

Policoro: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Gorizia sarà sospesa dalle ore 14:00 di oggi fino al termine dei lavori di riparazione.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo