HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise: il Comune risolve il contratto con ASD Montecotugno per decadenza

22/02/2019



Con una determinazione dirigenziale del 19 febbraio scorso, il Comune di Senise si è pronunciato circa la “decadenza del contratto” che regolava il “servizio di gestione in concessione di strutture sportive e spazi annessi del complesso sportivo comunale di “Montecotugno” alla loc. Chianizzi”, aggiudicato dal luglio del 2013, e per nove anni, alla A.S.D. Montecotugno Senise per un canone annuo offerto dall’aggiudicatario di 10.602,55 euro. Il problema è, secondo il Comune, il mancato pagamento dei “canoni pregressi ed anche correnti” dal parte del concessionario.
Segnatamente, il contratto denominato “Concessione del servizio di gestione di strutture sportive e spazi annessi del complesso sportivo comunale Montecotugno” veniva stipulato il 14 aprile del 2014; mentre la consegna materiale degli impianti risale al maggio dello stesso anno.
Il canone doveva essere corrisposto dalla consegna, tuttavia l’Ente, una prima volta nell’aprile 2017, invitava “l’A.S.D. Montecotugno Senise – prosegue la determina – a regolarizzare la posizione debitoria nei confronti del Comune che ammontava ad euro 31.259,97”; e, successivamente, nell’ottobre del 2018, lo stesso Comune di Senise sollecitava ancora “l’A.S.D. Montecotugno Senise a regolarizzare la posizione debitoria” che ammontava “ad euro 44.195,13”, chiedendo anche di “presentare un piano di rientro del debito pregresso mediante inoltro di apposita proposta con annessa garanzia fideiussoria a copertura delle somme dovute”.
Entrambe le richieste si legge fossero state “regolarmente notificate”.
Così come l’ultima informativa dello scorso 7 febbraio, attraverso la quale si comunicava, sempre all’A.S.D. Montecotugno Senise, “l’avvio del procedimento di decadenza del contratto”, avente ad oggetto la “Concessione del servizio di gestione di strutture sportive e spazi annessi del complesso sportivo comunale Montecotugno”: con la precisazione che “entro il termine massimo di 10 giorni dal ricevimento era possibile presentare eventuali memorie scritte e documenti che l’Amministrazione ha l’obbligo di valutare se pertinenti all’oggetto del procedimento”.
In proposito, il provvedimento in questione afferma anche che “l’A.S.D. Montecotugno Senise non solo a tutt’oggi non ha provveduto ad adempiere a quanto richiesto dal Comune di Senise in merito ai pagamenti relativi ai canoni pregressi ed anche correnti”, ma “non ha inoltrato alcuna forma di controdeduzione in relazione alla comunicazione di avvio del procedimento (di decadenza del contratto, ndr)”.
“L’A.S.D. Montecotugno Senise – continua ancora la determina – non solo non ha provveduto al pagamento dei canoni dovuti, ma ha anche continuato e continua a svolgere, ed è fatto notorio, l’attività di gestione, oggetto di concessione, a beneficio esclusivo della stessa e con grave danno per l’erario del Comune di Senise, ponendo in essere, con siffatto comportamento, un grave inadempimento agli obblighi contrattuali”.
“La decadenza è pronunciata dal Comune con specifico atto da notificare al Concessionario”, con lo stesso il Comune chiede “di lasciare liberi e sgombri da cose e persone gli immobili e gli spazi funzionali oggetto della concessione entro e non oltre 15 giorni dalla notifica del presente
provvedimento e di consegnare altresì le chiavi a questo Ente”.

Il sodalizio ha espresso la propria posizione attraverso una nota. “ASD Montecotugno, comunica, a riguardo della determina del 19-02-2019, pubblicata sul sito del comune di Senise che interessa la gestione della piscina, che la stessa agirà attraverso le sedi opportune, per far valere quelle che ritiene essere le proprie ragioni”. “Inoltre – prosegue la nota – ci tiene a precisare che nel frattempo, il servizio agli utenti continuerà ad essere garantito, ed esprime massima solidarietà e dispiacere all'amministrazione, per l'episodio vandalico messo in atto nella giornata di ieri, attraverso l'incendio causato alla piscina esterna, adiacente a quella gestita dalla nostra società”.


Gianfranco Aurilio
lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

21/05/2019 - Scontro auto-moto, un morto a Matera
21/05/2019 - Agenzia entrate. Matera, arriva il ''prenota ticket''
21/05/2019 - Sinnica: riapertura attesa per giovedì
21/05/2019 - Basilicata. Hascisc, una 38enne arrestata a Matera

SPORT

21/05/2019 - Serie D, Poule Scudetto: il Picerno deve battere l’Avellino
21/05/2019 - Lo Monaco (Catania ) risponde a patron Caiata ( Potenza Calcio )
21/05/2019 - Rotonda: ieri il “Memorial Domenico Attilio Cavaliere – Walter Bloise”
20/05/2019 - Potenza Calcio,analisi del tecnico Raffaele nel post partita con il Catania

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/05/2019 Sospensione idrica oggi 21 Maggio in Basilicata

Pignola: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Rifreddo e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 19:00 di oggi salvo imprevisti.

20/05/2019 Sospensioni idriche 20 maggio 2019

Senise: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa in località Pettirosso dalle ore 08:30 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Rionero in Vulture: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Rigilo e nelle strade limitrofe resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Cappuccini, Belvedere, San Antuono, Sopra Maddalena e Conserva.
Rionero: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia dalle ore 08:30 alle ore 14:00 del giorno 23 maggio 2019, salvo imprevisti.

17/05/2019 Sospensione idrica San martino

Palazzo San Gervasio: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa in via Roma dalle ore 13:30 alle ore 17:30, salvo imprevisti
Armento: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in contrada Barone dalle ore 21:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.
San Martino d'Agri: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:30 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Venosa: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 12:00, salvo imprevisti, nell'intero centro storico: via Garibaldi, corso Vittorio Emanuele II, via Frusci, via Annunziata, via Roma e strade limitrofe.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo