HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Gdf:scoperto evasore totale per oltre 400.000 euro di ricavi

20/02/2019



La Tenenza della Guardia di Finanza di Maratea, nell’ambito delle attività finalizzate alla lotta all’evasione fiscale e del sommerso d’azienda, ha individuato un commerciante all’ingrosso di prodotti alimentari operante nel territorio del Comune di Rivello, risultato essere evasore totale. Il soggetto è stato individuato attraverso misure di controllo economico del territorio ivi compreso il monitoraggio dei trasporti di beni su strada le cui risultanze, trasfuse nelle banche dati in uso all’Amministrazione Finanziaria, hanno portato al riconoscimento di significativi elementi di pericolosità fiscale in capo al soggetto controllato. La conseguente attività di verifica, avviata dalle Fiamme Gialle marateote, ha consentito di rilevare che, pur in presenza di ingenti acquisti di beni destinati alla rivendita, l’imprenditore, occultando le scritture contabili al fine di non consentire la determinazione del volume d’affari, non ottemperava agli obblighi dichiarativi ai fini delle imposte sui redditi e dell’iva per gli anni 2013 e 2014 inquadrandosi quale evasore totale. La ricostruzione dell’attività commerciale operata dai militari ha permesso di constatare l’occultamento di ricavi per oltre 400.000,00 euro ed una evasione dell’IVA di circa 50.000 euro, nonché la conseguente segnalazione del responsabile all’Autorità Giudiziaria competente per le violazioni di carattere penale di cui agli artt. 5 e 10 del D.Lgs 74/2000. Tale intervento costituisce ulteriore testimonianza dell’azione posta in essere dalla Guardia di Finanza nel settore della tutela delle entrate, con lo scopo di contribuire a contrastare gli effetti distorsivi in termini di libera concorrenza e di equità fiscale.



ALTRE NEWS

CRONACA

22/03/2019 - Minaccia la moglie, arrestato a Matera
22/03/2019 - Acerenza: arrestato due volte in due giorni dai carabinieri
21/03/2019 - Viggianello: celebrata la giornata della memoria contro la mafia
21/03/2019 - Rifiuti, l’Ue condanna l’Italia per 44 discariche , 23 sono in Basilicata

SPORT

22/03/2019 - Bernalda Futsal,verso l'Altamura. Il dg Mazzei:“attenzione alle loro ripartenze"
22/03/2019 - Promozione: Lauria è pronta a far festa, triplo salto a un passo
22/03/2019 - Eccellenza: per il Grumentum appuntamento con la storia
21/03/2019 - La Volley Academy Matera chiude la stagione regolare al secondo posto

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

20/03/2019 Vito Pace confermato presidente Consiglio Notarile

Il Consiglio Notarile Distrettuale di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina ha riconfermato, all'unanimità, per il triennio 2019/2021, quale Presidente il Notaio Vito Pace e quale Segretario il Notaio Francesco Carretta. Gli altri componenti sono i Notai : Adele De Bonis Cristalli (tesoriere); Antonio Di Lizia, Annamaria Racioppi, Angelo Pasquariello e Agostino Rizzo.

19/03/2019 Sospensioni Idriche del 19 marzo 2019

Tricarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

A causa di un guasto sulla condotta adduttrice del Frida, nella giornata odierna si potrebbero verificare cali di pressione o interruzione idriche fino al termine dei lavori di riparazione.


Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo