HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Caso Conti: la famiglia si oppone all'archiviazione

15/12/2018



“No all’archiviazione”. A chiederlo, attraverso il loro legale Alessandro Margiotta, è la famiglia di Guido Conti, l’ex generale dei carabinieri forestali trovato senza vita il 17 novembre del 2017 ai piedi del monte Morrone, a pochi metri dalla Provinciale che da Sulmona conduce a Pacentro. Vicino al suo corpo la pistola calibro 9 con cui il generale si era tolto la vita. Conti si era trasferito a Potenza il 1 novembre per assumere il nuovo incarico come responsabile della sicurezza ambientale della compagnia petrolifera francese Total. La richiesta arriva dopo la comunicazione ufficiale di richiesta di archiviazione da parte del sostituto procuratore Aura Scarsella. Il legale di Conti evidenzia così una serie elementi che non sarebbero stati nemmeno presi in considerazione, tutti contenuti nel documento presentato al giudice per le indagini preliminari in cui si ipotizza anche il coinvolgimento di terze persone nella morte del generale. Sono 8 i punti in cui si sviluppa la richiesta partendo dalla posizione in cui è stato trovato il corpo; la Porsche bianca che alcuni passanti avrebbero notato quel pomeriggio nei pressi del luogo della tragedia; i tabulati elettronici sull’utenza privata di Conti e in particolare l’interlocutore con il quale il generale dei carabinieri avrebbe discusso tra le 11 e mezzogiorno del 13 novembre. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta per istigazione al suicidio che la Procura ora ha chiesto di archiviare con l’opposizione dei familiari.

MpV
lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

20/05/2019 - Carabinieri.Nel Potentino denunciate sei persone
20/05/2019 - Riserva Naturale Bosco Pantano Policoro.Siglato protocollo provincia- comune
20/05/2019 - Gdf Lauria, bilancio controlli antidroga. Tre persone arrestate e 13 segnalate
20/05/2019 - Sinnica: si confida in una riapertura per dopodomani

SPORT

21/05/2019 - Rotonda: ieri il “Memorial Domenico Attilio Cavaliere – Walter Bloise”
20/05/2019 - Potenza Calcio,analisi del tecnico Raffaele nel post partita con il Catania
20/05/2019 - Potenza Calcio.Patron Caiata stigmatizza l'operato dell'arbitro
20/05/2019 - Ottava edizione del premio ‘L’assist di Carlo’

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/05/2019 Sospensioni idriche 20 maggio 2019

Senise: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa in località Pettirosso dalle ore 08:30 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Rionero in Vulture: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Rigilo e nelle strade limitrofe resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Cappuccini, Belvedere, San Antuono, Sopra Maddalena e Conserva.
Rionero: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia dalle ore 08:30 alle ore 14:00 del giorno 23 maggio 2019, salvo imprevisti.

17/05/2019 Sospensione idrica San martino

Palazzo San Gervasio: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa in via Roma dalle ore 13:30 alle ore 17:30, salvo imprevisti
Armento: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in contrada Barone dalle ore 21:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.
San Martino d'Agri: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:30 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Venosa: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 12:00, salvo imprevisti, nell'intero centro storico: via Garibaldi, corso Vittorio Emanuele II, via Frusci, via Annunziata, via Roma e strade limitrofe.

16/05/2019 Nel 2019 i reati sono in calo del 14/7%

(ANSA) - POTENZA, 16 MAG - In Basilicata, nel 2019, i reati sono "in calo del 14,7 per cento rispetto al primo trimestre di un anno fa. In particolare, a Matera il calo è del 14,4%, a Potenza del 14,9%": Lo ha reso noto stamani il Ministero dell'Interno.
"Si riducono - è stato precisato - anche gli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza. In tutta la regione erano 2.377 al 13 maggio 2018, diventati 1.696 al 13 maggio 2019 ( calo del 28,65%): a Matera il calo è del 33,28%, a Potenza del 26,88%".
"Con il Decreto Sicurezza Bis - è scritto nella nota - il Viminale individua nuove misure per potenziare la lotta alla immigrazione clandestina e tutelare le Forze dell'ordine".
"Vogliamo fare sempre di più e meglio - ha spiegato il ministro dell'Interno Matteo Salvini - i numeri sono rassicuranti ma non ci accontentiamo. Abbiamo segnalato agli amministratori locali nuovi strumenti, in collaborazione con le prefetture, per aggredire le grandi piazze di spaccio, isolare balordi e sbandati, per effettuare sgomberi".

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo