HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Centrale del Mercure: approvata la messa in sicurezza operativa del Lotto 2

13/12/2018



A Laino Borgo si è tenuta una Conferenza dei Servizi sulla messa in sicurezza del Lotto numero 2 della Centrale del Mercure. Al tavolo erano seduti, oltre all’assessore Donato del Comune di Laino Borgo, rappresentanti di Arpacal, della Regione Calabria, dell’Asl di Cosenza, della Provincia di Cosenza, della Soprintendenza ai Beni Culturali e dell’Ente Parco Nazionale del Pollino. “È stato approvato definitivamente il progetto MISO di messa in sicurezza operativa del Lotto numero 2 della Centrale del Mercure, ma era un progetto che si doveva approvare già da tempo”, ci spiega Maria Russo: vicesindaca, che dopo la recente morte di Franco Armentano ha assunto anche l’incarico di sindaco facente funzioni di Laino Borgo. L’approvazione è avvenuta in vista dell’ormai imminente cessione dell’impianto a biomassa al fondo F2i.
La messa in sicurezza operativa consiste nell’insieme degli interventi eseguiti in un sito in esercizio, al fine di garantire un adeguato livello di sicurezza per le persone e per l'ambiente, in attesa di ulteriori interventi di messa in sicurezza permanente o bonifica da realizzarsi alla cessazione dell'attività.
Attualmente la Centrale del Mercure funziona solo attraverso il Lotto 1, che sprigiona una potenza di 35 dei 42 MW totali; mentre il Lotto numero 2 può arrivare fino a 40 MW e quindi consentire di raddoppiare la potenza dell’impianto, ma attualmente è visibilmente mal ridotto per via della ruggine.
Sia chiaro che la messa in sicurezza di per sé non significa aumentare la potenza, né da sola potrebbe consentire di farlo poiché l’autorizzazione alla riapertura si basa sull’accordo Mise, che fa esplicito riferimento a una combustione a 35 MW (comunque abominevole per un Parco naturale). Quindi, affinché aumenti la potenza, innanzitutto sarebbero necessari una nuova intesa e una nuova autorizzazione. Infatti, non vogliamo certo affermare che nuovi investitori lo abbiano in programma o che le istituzioni firmatarie della accordo del 2014 abbiano questa intenzione. Anche perché siamo stati noi a riportare le parole del presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino Pappaterra, che ha detto che nelle attività di controllo sulle emissioni della Centrale verranno coinvolti il Cnr e l’Istituto Superiore della Sanità. Abbiamo semplicemente voluto spiegare che con entrambi i lotti attivi a pieno regime, la potenza della Centrale del Mercure schizzerebbe fino a 82 MW: scenario che sarebbe inverecondo per un’area protetta.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

16/01/2019 - Scacco al caporalato nel Metapontino. Coinvolti anche sindacalisti e un impiegato comunale
16/01/2019 - Ufficio postale Rotonda: nota di Poste italiane
16/01/2019 - Sfruttamento nei campi agricoli jonici, eseguite 14 ordinanze
15/01/2019 - Rsu Fim e Fiom proclamano due ore di sciopero alla Ingegneria Italia (ex Blutec)

SPORT

16/01/2019 - Promozione: il Castelluccio ha iniziato bene il 2019
15/01/2019 - Prima Ctg/B, il punto: il Tursi si conferma un rullo compressore
15/01/2019 - Prima Ctg/B: brutta sconfitta per il Viggianello
14/01/2019 - Promozione: l’Atletico Lauria inizia bene il 2019

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

16/01/2019 Sospensione idrica 16 gennaio 2019

Abriola: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 11:00 alle ore 13:00 salvo imprevisti.
Rionero - Frazione Monticchio Bagni: il ripristino dell'erogazione idrica, previsto per le ore 8.00 di questa mattina, a causa di imprevisti è posticipato fino al termine dei lavori di riparazione.
Balvano: a causa del guasto della condotta adduttrice, provocato da una frana, l'erogazione idrica resterà sospesa dalle ore 14 di oggi fino al termine dei lavori, previsto per la giornata di domani. Acquedotto Lucano da domani mattina alle ore 7,30 istituirà il sevizio sostitutivo tramite autobotte che stazionerà in piazza Garibaldi.

16/01/2019 Progetto Ccm su Diabete gestazionale, conferenza stampa

Si terrà venerdì 18 gennaio alle ore 10 nella sala Verrastro del Palazzo della Giunta regionale una conferenza stampa per presentare il progetto “Presa in carico integrata, peer education e activation: strategie per un’efficace promozione di comportamenti protettivi tra le donne con diabete gestazionale” presentato dalla Regione Basilicata nell’ambito del Programma Ccm.

Il diabete gestazionale è uno dei più potenti predittori di sviluppo del diabete tipo 2, che rappresenta un fattore di mortalità cardiovascolare maggiore nelle donne rispetto all’uomo.

All’incontro con i giornalisti saranno presente la vicepresidente della Regione, nonché assessore regionale alle Politiche della Persona, Flavia Franconi, i dirigenti generali dell’Asp, dell’Asm e dell’Aor San Carlo, con i referenti del progetto, i rappresentanti della Sid (Società italiana di diabetologia) e delle associazioni diabetici Fand e Aggd.

16/01/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi in Basilicata

Paterno: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 14:00 alle ore 18:00 salvo imprevisti.
Nova Siri: per consentire le operazioni di bonifica della rete, nella giornata odierna potrebbero verificarsi disservizi o cali di pressione.

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo