HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Truffe on line, cinque persone denunciate dai Carabinieri

6/12/2018



Cinque persone sono state denunciate, a vario titolo, nell'ambito di un'attività di controllo svolta dai Carabinieri del Comando provinciale di Potenza per contrastare le truffe, anche on line, e "in danno delle fasce deboli".
In particolare:
 un 37enne di Benevento che, dopo la pubblicazione di un’inserzione su un sito web, ha indotto la vittima a versare in suo favore la somma di 200,00 Euro, quale caparra per la locazione di una casa-vacanze in una nota località balneare della provincia di Lecce rendendosi, successivamente, irreperibile;
 un 44enne ed una 37enne, entrambi della provincia di Catania che, mediante un falso annuncio di vendita di capi di abbigliamento ed articoli per la casa pubblicato sul web, hanno incassato la somma di 50,00 Euro, omettendo di spedire la merce all’ignara acquirente;
 una persona di 22 anni di Taranto che ha proposto in vendita on-line, uno smartphone. Il giovane, dopo aver intascato 450,00 Euro quale pagamento per il device, ha omesso di spedirlo all’ignaro acquirente;
 una 25enne della provincia di Napoli responsabile di avere attivato, mediante sito web, un contratto telefonico a nome di un’ignara persona;

Nel richiamare l’attenzione da parte di tutti i cittadini sul particolare fenomeno, si coglie l’occasione per ricordare che la collaborazione e le tempestive segnalazioni al Numero Unico di Emergenza 112 o alle Stazioni Carabinieri dislocate sul territorio potentino è fondamentale per consentire di orientare al meglio le indagini al fine di identificare i responsabili dei reati.

Si sottolinea, inoltre, la necessità di segnalare immediatamente la presenza di sospetti che, presentatisi come sedicenti carabinieri, avvocati, impiegati vari, raggirano le ignare vittime, poi indotte a consegnare cospicue somme di denaro, anche dopo avere ricevuto chiamate telefoniche relative a falsi sinistri stradali in cui asseritamente riferito il coinvolgimento di loro familiari.



ALTRE NEWS

CRONACA

21/03/2019 - Elezioni in Basilicata, spuntano 5 'impresentabili' per l'Antimafia
21/03/2019 - A Bernalda una denuncia per abbandono di rifiuti speciali
21/03/2019 - Cinque milioni per un nuovo Hospice al San Carlo
21/03/2019 - Parco del Pollino: l’attenzione degli ambientalisti verso un elettrodotto

SPORT

21/03/2019 - La Volley Academy Matera chiude la stagione regolare al secondo posto
21/03/2019 - Serie D, G/H: dal Picerno un goal per la ricerca contro il cancro
21/03/2019 - Potenza vs Sicula Leonzio,commento del tecnico Raffaele
20/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince e riallunga in classifica

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

20/03/2019 Vito Pace confermato presidente Consiglio Notarile

Il Consiglio Notarile Distrettuale di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina ha riconfermato, all'unanimità, per il triennio 2019/2021, quale Presidente il Notaio Vito Pace e quale Segretario il Notaio Francesco Carretta. Gli altri componenti sono i Notai : Adele De Bonis Cristalli (tesoriere); Antonio Di Lizia, Annamaria Racioppi, Angelo Pasquariello e Agostino Rizzo.

19/03/2019 Sospensioni Idriche del 19 marzo 2019

Tricarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

A causa di un guasto sulla condotta adduttrice del Frida, nella giornata odierna si potrebbero verificare cali di pressione o interruzione idriche fino al termine dei lavori di riparazione.


Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo