HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

'Terre in comodato d'uso ai cinghiali':a Senise protestano gli agricoltori

18/11/2018



Il prossimo 24 novembre a Senise è prevista una manifestazione interamente dedicata all’emergenza cinghiali. In contrada ‘Codicino’, a partire dalle 8.00, agricoltori, proprietari terrieri e, in generale, cittadini sono chiamati a mobilitarsi per cercare di accendere nuovamente i riflettori su quella che da anni è una vera e propria piaga. “Riappropriamoci delle nostre terre concesse in comodato d’uso ai cinghiali”, scrivono provocatoriamente i promotori della manifestazione. Proprio a Senise era nata, qualche tempo fa, l’associazione “Vitas”, con l’obiettivo di affrontare da tutti i punti di vista il delicato tema dei danni provocati dalla fauna selvatica e, in particolar modo, dai cinghiali. “Se attualmente non esiste un osservatorio generale rispetto ai disagi che la presenza incontrollata dei cinghiali provoca in un determinato territorio- ci aveva spiegato la presidente Maria Giovanna Barletta- è altrettanto vero che i numeri sono davvero alti e occorre che la voce diventi unica”. Da quando è nata l’ associazione ha promosso incontri, anche istituzionali, e siglato protocolli con alcuni Comuni. Ma a livello regionale davvero poco è cambiato. Intanto proprio ieri l’assessore regionale all’agricoltura Luca Braia ha diffuso la notizia dell’approvazione, da parte della giunta regionale, del bando relativo alla sottomisura 4.4 del Psr Basilicata 2014/2020 “Sostegno a investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatici-ambientali che sarà pubblicato sul prossimo numero del BUR regionale, con lo stanziamento di 668mila euro per recinzioni a difesa da fauna selvatica. Ma chi ha subito danni alle colture lamenta come ancora si sia fatto davvero poco per prevenire e, soprattutto, per ristorare economicamente i danneggiamenti subiti. Se ne occupa, da tempo, lo studio legale di Riccardo Vizzino che la scorsa estate ha inviato ai Ministeri competenti, alle Regioni Basilicata e Campania e all’Ente Parco Nazionale del Pollino, una diffida stragiudiziale per danni da cinghiale e una proposta di legge e di petizione popolare. “La soluzione del problema- spiega Vizzino - sta nel potenziamento e nell’estensione dei poteri comunali, perché tale situazione non può non passare nelle mani di chi è più vicino al cittadino. Si invitano le Regioni a intraprendere un iter legislativo per la realizzazione di una legge, espressione di una volontà popolare, di abbattimento che regolarizzi l’attività della macellazione delle carni dei cinghiali”.

Mariapaola Vergallito



ALTRE NEWS

CRONACA

25/05/2019 - Melfi: ai domiciliari continuava a fare il pusher. Arrestato
24/05/2019 - Scuole sicure: sequestrati 4,9 gr di marjuana e 2,2 gr di hashish
24/05/2019 - Castelluccio Inf.: approvato il Piano Comunale di Emergenza
24/05/2019 - Maratea: Tenta un’estorsione, arrestato dai Carabinieri

SPORT

25/05/2019 - Potenza,torna quadrangolare interregionale di bocce "Trofeo delle 4 Porte"
24/05/2019 - Iannone,Verre e Laino: ciclismo lucano protagonista in Puglia, Veneto e Campania
24/05/2019 - Ultima gara stagionale per la PM Asci Potenza,in palio la salvezza
24/05/2019 - L'Olimpia Matera chiude la stagione sportiva con una conferenza stampa

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 24 Maggio in Basilicata

Acerenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile nelle contrade San Germano e Macchione e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 16:30 alle ore 19:30, salvo imprevisti.
Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via Parini, via U. Foscolo, Via Calvario, via A. Moro, via Nitti, via IV° Novembre e via XXIV Maggio dalle ore 08:00 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone : contrada Cappuccini, contrada Belvedere, contrada Sant'Antuono, via Maddalena, via Conserva.

23/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23 Maggio in Basilicata

Rionero in Vulture: a causa del protrarsi dei tempi necessari all'esecuzione dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia, resterà sospesa fino alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

22/05/2019 Sospensioni idriche 22 maggio 2019

Rapolla: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in parte di via Melfi e contrada Marciano dalle ore 15:30 alle ore 18:00 circa, salvo imprevisti
Acerenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Finocchiaro sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo