HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Potenza. Bucaletto:scoperta centrale di spaccio a conduzione familiare

15/11/2018



Nella serata di ieri, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Potenza, nel Quartiere “Bucaletto”, hanno arrestato in flagranza di reato un 60enne e il figlio 22enne, conviventi, entrambi gravati da precedenti, ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.
L’operazione, condotta con l’ausilio dell’unità antidroga del Nucleo Cinofili Carabinieri di Potenza, si è concretizzata a seguito di una serie di servizi svolti dagli stessi militari nei giorni scorsi, durante i quali avevano rilevato l’insolita presenza e movimento di persone nei pressi dell’abitazione degli arrestati.
Tale situazione ha indotto i Carabinieri ad effettuare un’accurata perquisizione nella casa, ove hanno potuto accertare che i due soggetti avevano allestito una vera e propria centrale dello spaccio.
Difatti, oltre a rinvenire e sequestrare una pietra di cocaina, del peso di 22 grammi circa, gli operanti si sono poi imbattuti in un vero e proprio laboratorio domestico, dotato di frullatore elettrico per amalgamare le dosi, un bicchiere con all’interno sostanza da taglio del tipo mannite, 2 coltelli, 4 grinder – tritaerba (utilizzati per miscelare droghe), 1 bilancino di precisione, bustine in cellophane per il confezionamento, e 1.000 euro, in banconote da 20 e 50 euro, quale provento dell’illecita attività delittuosa.
I due arrestati sono stati associati alla Casa Circondariale di Potenza.
Quest’ultimo risultato si inserisce nel solco delle attività preventive e repressive che i Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza stanno implementando in tutta la provincia, al fine di poter individuare le indebite condotte e modalità di approvvigionamento, trasporto e distribuzione che connotano il fenomeno della droga nell’area lucana, sfruttando al massimo le potenzialità dell’Istituzione, dispiegando sul terreno, oltre alle Stazioni Carabinieri, tutte le componenti dell’organizzazione territoriale dell’Arma deputate al controllo del territorio



ALTRE NEWS

CRONACA

23/02/2019 - Muro Lucano. Giovane scoperto con hashish in casa. Arrestato dai Carabinieri
23/02/2019 - Carabinieri comando provinciale di Matera: 2 arresti tra Accettura e Matera
23/02/2019 - Lauria, frana: Consiglio Comunale sullo ‘Stato di Emergenza’
22/02/2019 - Maltempo: interdizione traffico per i mezzi pesanti. Scuole chiuse a Potenza

SPORT

23/02/2019 - Serie D, G/H: il Francavilla riceve il Nardò
22/02/2019 - Qual. Europei Sitting Volley: grande Italia, battute Rep. Ceca e Francia
22/02/2019 - Il Potenza annuncia l'arrivo del bomber Murano
22/02/2019 - Promozione: la capolista attende il Paternicum

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/02/2019 Sospensione erogazione idrica 23 febbraio 2019

Policoro: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica Via D'Azeglio dal civvico 30 al 52 resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

22/02/2019 Maltempo: domani a Potenza scuole chiuse

"A seguito di previsioni meteo secondo le quali sono previste precipitazioni nevose, temperature rigide e venti di burrasca", domani, a Potenza, resteranno chiuse le scuole di ogni ordine grado chiuse, asili nido compresi. Lo ha disposto il sindaco del capoluogo lucano, Dario De Luca.

22/02/2019 Sasso di Castalda,rinviato lo spettacolo "Pane, latte e lacrime"

Si comunica la cancellazione dello spettacolo "Pane, latte e lacrime" previsto domani sabato 23 Febbraio presso il Teatro Mariele Ventre di Sasso di Castalda per il cartellone 2019 della rassegna "Le Valli del Teatro".
Lo spettacolo annulllato a causa dell'allerta neve verrà proposto in data 6 Aprile 2019 alle ore 21:00.
Gli organizzatori si scusano per il disagio.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo