HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

A Nova siri un pontile per le barche finanziato e mai realizzato

7/11/2018



La Compagnia della Guardia di Finanza di Policoro ha condotto un’articolata attività di polizia economico-finanziaria inerente la realizzazione di un’opera pubblica nel Comune di Nova Siri (MT), destinatario di un contributo nell’ambito dei regimi di sostegno nel settore della Politica Comune della Pesca.
In particolare, è stato appurato come la Regione Basilicata e lo stesso Comune di Nova Siri, quali Enti erogatori, abbiano finanziato, nel 2015, per circa 200.000 euro un progetto mai portato a compimento: la "Realizzazione di un punto di approdo per barche da pesca presso il lido di Nova Siri”.
Le attività ispettive, che hanno comportato anche l’esecuzione di sopralluoghi presso il punto d’approdo, hanno permesso di appurare come, nella realtà, nessuna delle opere finanziate fosse stata mai completata dall’impresa costruttrice, una società avente sede in Puglia. Addirittura, nel dicembre 2015, la struttura era stata formalmente inaugurata.
Le Fiamme Gialle hanno acquisito i documenti attestanti la conclusione dell’investimento e di tutti i lavori compresi nel progetto, ma nella realtà non hanno trovato traccia del pontile galleggiante e degli impianti elettrico, di videosorveglianza, di illuminazione e fonico, mai messi in opera.
Da ultimo, veniva riscontrata addirittura l’omissione della stipula del contratto di appalto tra Ente Pubblico ed l’impresa operante, così come previsto dal Codice degli Appalti.
Oltre ai risvolti di carattere penale, a carico dell’impresa costruttrice, del responsabile del progetto e direttore dei lavori, è stata redatta apposita comunicazione di danno erariale inoltrata alla competente Procura Regionale della Corte dei Conti.



ALTRE NEWS

CRONACA

23/03/2019 - Aliano. Coltelli e armi nello zaino, denunciato
23/03/2019 - Irsina: sorpresi a rubare rame. Arrestato 20enne e denunciato un minorenne
23/03/2019 - Lavello: Arrestati autori di un furto ai danni di una azienda agricola in Puglia
23/03/2019 - Le poesie di Cascini alla Casa circondariale di Potenza

SPORT

23/03/2019 - Geosat Geovertical Lagonegro,gli ultimi appuntamenti della regular season
23/03/2019 - Terza giornata del campionato lucano di tennis di serie C
23/03/2019 - Serie D, G/H: la capolista Picerno sul difficile campo della Sarnese
22/03/2019 - Matera,iI concentramento camp. hockey su pista femminile

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/03/2019 Sospensioni idriche 23 marzo 2019

Francavilla in Sinni: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori.

22/03/2019 Sospensione idrica a Matera

Maratea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in zona Fiumicello sarà sospesa dalle ore 14:30 di oggi fino al termine dei lavori.

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo