HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Interrogatori sanità: Pittella 'ha escluso responsabilità'

12/07/2018



Basilicata. Marcello Pittella è stato interrogato per quasi due ore dal Gip di Matera Angela Rosa Nettis nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Matera e della Guardia di Finanza “Il suggello”, sulla concorsopoli lucana che ha portato all’arresto di 22 persone e all’obbligo di dimora di altre 8. Pittella, attualmente sospeso dall’incarico per effetto dell’applicazione della legge Severino, è accusato di falso e abuso di ufficio ed è difeso dagli avvocati Emilio Nicola Buccico e Donatello Cimadomo. “Il presidente ha risposto alle domande con fermezza, serenità e grande forza d’animo respingendo ogni sua responsabilità”, ha dichiarato l’avvocato Buccico. “Abbiamo chiesto la revoca secca della misura cautelare. Non accettiamo attenuazioni: riteniamo non ci siano elementi perché possa continuare la restrizione”, ha concluso il difensore. Il Gip deciderà entro 5 giorni se accogliere l’istanza dei legali di Pittella di revoca dei domiciliari.
Il governatore lucano, ai domiciliari da venerdì scorso, era giunto in Tribunale poco prima di mezzogiorno di questa mattina per l’interrogatorio di garanzia, inizialmente previsto per le 12 e 30, è slittato al tardo pomeriggio. Gli inquirenti lo considerano il “deus ex machina” del sistema clientelare che a loro avviso avrebbe condizionato l’esito di quattro concorsi pubblici per le assunzioni nella sanità lucana. Circa la mancanza di evidenti riscontri telefonici sul ruolo del governatore, il gip nell’ordinanza ha scritto che Pittella “non si sente molto nelle intercettazioni poiché le sue direttive sono sempre mediate”.
Prima di lui, intorno alle 15, era stato sentito anche il docente universitario di diritto amministrativo presso l’Università di Bari Agostino Meale, accusato di corruzione insieme a Pietro Quinto (ex commissario Asm), per la vicenda relativa agli esami sostenuti dal figlio di quest’ultimo in cambio, sostiene il magistrato, di incarichi di consulenza. “Il mio assistito” ha detto Guglielmo Starace, legale di Meale, “ha cercato di chiarire la sua posizione, spiegando tutto quello che gli era possibile spiegare”. “Abbiamo chiesto la revoca della misura”.
Nella giornata di lunedì erano già stati ascoltati lo stesso Quinto e Maria Benedetto, dirigente amministrativo Asm, che avrebbero ammesso di aver ricevuto richieste di raccomandazioni ma negato ogni accusa. Gli interrogatori proseguiranno anche domani.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

16/07/2018 - Potenza:rapina in centro storico,arrestati 4 cittadini spagnoli
16/07/2018 - Concorsopoli: Quinto e Benedetto passano dal carcere ai domiciliari
16/07/2018 - Marsicovetere:Un 22enne è stato posto ai domiciliari dai Carabinieri per droga
16/07/2018 - Vigili del Fuoco: ancora niente convenzione con la Regione Basilicata

SPORT

16/07/2018 - I Kings di Rivello hanno partecipato al camp dei Rays Lights
16/07/2018 - SCALDAFERRI: dal nuoto al Triathlon e ritorno (in Coppa del Mondo FINA!)
16/07/2018 - Tim Cup di Serie A: il Picerno tra le 9 squadre della Serie D
16/07/2018 - Eccellenza: Lavello e Policoro sugli scudi

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

16/07/2018 Sospensione idrica a Filiano

Filiano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile nel centro abitato e in contrada Dragonetti sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

16/07/2018 Sospensione idrica a Lauria

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti località: Santa Maria, Oliveto, Piano Focaia, Timpa D'Elce, Tronomanco e 4^ traversa provinciale Melara

16/07/2018 Sospensione idrica Tricarico

Tricarico: per consentire il recupero del livello del serbatoio, l'erogazione idrica resterà sospesa fino alle ore 7,30 di domani mattina, salvo imprevisti.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo