HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Forestazione: la 'rivoluzione' che tarda a concretizzarsi

11/07/2018



Doveva essere la ‘’rivoluzione’’ del settore della forestazione. E potrebbe anche esserlo. Solo che, fino ad ora, non sono pochi ad aver dimostrato malcontento nei confronti di una organizzazione che, nei fatti, non sta dando i frutti sperati. Un comparto che, oggi, fa contare oltre 800 addetti solo nell’area del Lagonegrese Pollino perché ai circa 600 lavoratori che facevano capo al settore forestazione dell’area programma oggi si aggiungono quelli del progetto ‘Parco Fruibile’ dell’Ente Pollino, gli addetti per il verde pubblico di alcuni Comuni e le Vie Blu. Tutti insieme sotto l’egida del Consorzio di Bonifica in una riforma che l’assessore regionale al ramo Luca Braia ha definito, nei vari incontri delle scorse settimane, una vera rivoluzione che risolve problemi antichi di questo comparto. Problemi quali la differenza nelle date di partenza dei cantieri, un trattamento avvertito come diversificato tra lavoratori, i ritardi nei pagamenti e le difficoltà burocratiche che dovrebbero essere superate con l’avvento di un contenitore istituzionale unico per tutti i lavoratori.

Solo che, a sentire una rappresentanza di lavoratori che ha contattato la nostra redazione e che fanno capo al progetto del parco Pollino, “non solo l’auspicata puntualità nei pagamenti non c’è stata (le attività sono cominciate il 1 giugno scorso ma ancora, come spiegano, non è arrivato il mensile, ndr) ma non abbiamo più un interlocutore”. “Non sappiamo a chi rivolgere le nostre domande, le nostre preoccupazioni e le nostre richieste- ci dicono- e se fino ad ora siamo riusciti ad operare è stato non tanto grazie a chi dovrebbe coordinare il nostro lavoro, quanto per l’esperienza pregressa”. Il Consorzio di Bonifica dovrebbe occuparsi dell’aspetto amministrativo, mente l’ente Parco dovrebbe mantenere le attività di coordinamento delle attività.
Ma i lavoratori del progetto parco fruibile non sono i soli ad aver espresso malcontento. L’assessore Giuseppe Guarino del comune di Fardella lamenta che nonostante la maggiore efficienza, auspicata con l’istituzione del consorzio di bonifica , notevoli sono i disagi a carico dei Comuni.Basti pensare che per il funzionamento dei mezzi utilizzati per la pulizia ''siamo costretti ad utilizzare soldi delle case comunali per l’acquisto del carburante, e materiale vario.
L’auspicio che in tempi brevi i responsabili della gestione dei Cantieri Forestali , prendano atto della situazione citata, rendendo più efficace e proficua l’azione posta in essere''.

MpVerg
lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

12/12/2018 - Scoperto evasore totale dalla GdF Potenza,occultati al fisco ricavi per 400.000
12/12/2018 - Masseria La Rocca, no a permesso ricerca dal Consiglio dei Ministri
12/12/2018 - Basilicata. Si prescriverà la vicenda dei furbetti dei diplomi facili
12/12/2018 - Nasconde in garage 20 kg di hashish. Arrestato 45enne originario di Matera

SPORT

12/12/2018 - Al Viviani il Potenza non va oltre il pari con il Trapani
12/12/2018 - Buon pari del Matera in trasferta con la Paganese
12/12/2018 - Serie D – G/H: il Picerno supera indenne l’esame Taranto
12/12/2018 - Acli Rivello: i premiati alla cerimonia del CONI

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

12/12/2018 Serie D: risultati girone I 15^ giornata

Acireale – Gela 2-1
Bari – Troina 1-0
Castrovillari – Igea Virtus 1-0
Cittanovese – Nocerina 3-1
Locri – Citta di Messina 1-2
Marsala – Portici 2-0
Messina – Roccella 0-0
Sancataldese – Rotonda 0-1
Turris – Palmese 3-0

12/12/2018 Serie D: risultati 15^ giornata girone H

Cerignola – Granata 1-0
Bitonto – Francavilla 1-1
Citta di Fasano – Team Altamura 0-1
Gragnano – Gelbison 0-0
Fidelis Andria – Sarnese 3-0 ore 16:00
Nola – Gravina 2-1
Savoia – Nardò 0-0
Pomigliano - Sorrento 1-1
Taranto – Az Picerno 0-0

12/12/2018 Matera 2019: la diretta Rai con Proietti

Sarà Gigi Proietti a guidare la diretta televisiva della Rai - che durerà quasi un'ora - durante la quale, il 19 gennaio 2019, Matera inaugurerà l'anno da Capitale europea della Cultura: lo ha annunciato a Tito (Potenza) - partecipando ad un'iniziativa promossa dall'Eni - il presidente della fondazione Matera-Basilicata 2019, Salvatore Adduce. Confermando anche la presenza a Matera, il 19 gennaio, del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, Adduce ha ricordato alcune delle iniziative programmate per il 2019. E' compresa la mostra degli oggetti che ciascun turisti potrà portare e lasciare a Matera.Ansa

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo