HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Scandalo concorsopoli: iniziati interrogatori e domani tocca a Pittella

11/07/2018



Hanno avuto inizio gli interrogatori di garanzia degli indagati dell’inchiesta denominata “Il suggello”, che vuole accertare le eventuali responsabilità dello scandalo sui presunti concorsi taroccati che ha colpito la sanità lucana. Da quanto si è appreso, gli indagati avrebbero ammesso le richieste ma respinto le accuse.
Nel carcere femminile di Potenza, dove è detenuta da venerdì scorso, si è svolto ieri l’interrogatorio di Maria Benedetto, direttore amministrativo Asm. “Posso dire che la dottoressa Benedetto ha risposto a tutte le domande – ha dichiarato Riccardo Laviola, avvocato difensore della ex dirigente –, ha cercato di dare una risposta logica, di colmare vuoti e dubbi derivanti dalle intercettazioni”. La difesa ha chiesto la revoca della detenzione preventiva poiché “sono intervenute le dimissioni da direttore amministrativo dell’Asm”, e in quanto “vi è stata una richiesta di collocazione in aspettativa”.
Poco prima la Gip di Matera Angela Rosa Nettis aveva ascoltato Pietro Quinto (ex commissario straordinario dell’Azienda sanitaria di Matera, per essersi dimesso dopo l’arresto), anch’egli rinchiuso in carcere da venerdì scorso. Secondo quanto detto dall’avvocato Vincenzo Montagna, suo legale di fiducia insieme a Vito Mormando, “Quinto ha dichiarato di aver fatto e ricevuto molte segnalazioni da più persone, come avvengono in qualsiasi contesto lavorativo e sopratutto in Italia meridionale ma non ha partecipato al pilotaggio nei concorsi e nemmeno alla distruzione di atti o verbali”. Si è parlato anche della vicenda del figlio di Quinto, lo studente universitario che secondo quanto emerso avrebbe sostenuto cinque esami di giurisprudenza nel giro di pochi giorni. Su questo Montagna ha affermato che Giuseppe Quinto, figlio dell’ormai ex Commissario Asm, “ha sostenuto in realtà tre esami tra maggio e dicembre”. Gli avvocati hanno chiesto la scarcerazione per Quinto che non “è più Commissario, né dipendente Asm perché chiede di essere collocato in aspettativa”. Interrogati anche tutti gli altri componenti delle commissioni dei quattro concorsi.
Domani mattina verrà sentito il governatore Marcello Pittella, da venerdì ai domiciliari nella sua residenza di Lauria.


Gianfranco Aurilio
lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

22/09/2018 - Picerno,recuperato un dipinto del XVIII secolo
22/09/2018 - Droga: un arresto a Vietri di Potenza
22/09/2018 - Istat, ad ottobre al via nuovo censimento generale
21/09/2018 - Spaccio di stupefacenti, un arresto dei Carabinieri

SPORT

22/09/2018 - Terza giornata di campionato settore giovanile Matera Calcio
22/09/2018 - Promozione: a Lauria va in scena il big – match
22/09/2018 - Eccellenza: la capolista Vultur in cerca di conferme
22/09/2018 - Al via il campionato regionale lucano categoria giovanissimi

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

22/09/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Genzano di Lucania: a causa del protrarsi dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via Colonia, via Fiore, via delle Puglie e zone limitrofe resterà sospesa fino alle ore 18,00 di oggi.

22/09/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione nelle seguenti vie: Pascoli, Parini, Risorgimento e zone limitrofe.

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:30 alle ore 19:30 di oggi salvo imprevisti.

21/09/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Genzano di Lucania: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 16:45 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti vie: Colonia, Tommaso Fiore, Delle Puglie e zone limitrofe.

Genzano di Lucania: a causa del protrarsi dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica resterà sospesa fino alle ore 12 di domani nelle seguenti vie: Colonia, Tommaso Fiore, Delle Puglie, e zone limitrofe.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo