HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Monitoraggio Val d’Agri: rivoluzionare il sistema e dare certezza ai cittadini

11/07/2018



Si svolgerà domani 12 luglio, nella sede della Regione, la prima Conferenza di Consenso tra Istituto superiore di sanità, Arpab, le Fondazioni Ambiente Ricerca Basilicata (Farbas) e Basilicata Ricerca Biomedica, i centri di ricerca Cnr, l’Università e i ricercatori della Valutazione di impatto sanitario guidati dal professor Fabrizio Bianchi.
“La finalità dell’incontro – dichiara l’assessore all’Ambiente ed Energia Francesco Pietrantuono – è quella di trovare, nell’ambito ristretto di tale consesso tecnico-scientifico di alto livello, una comune posizione sulle ricadute emissive del Cova e degli inquinanti in atmosfera.

Sulla base delle risultanze della Conferenza di Consenso, la Regione è pronta a fare la propria parte attraverso il riesame dell'Autorizzazione integrata ambientale (Aia) per le emissioni in atmosfera, calendarizzata per fine mese; l’eventuale modifica della delibera di Giunta regionale con cui sono stati fissati i limiti delle emissioni in atmosfera; l'eventuale richiesta al Ministero dell'Ambiente di aggiornamento della Valutazione di impatto ambientale.
La nostra bussola – ha aggiunto – è rivoluzionare definitivamente il sistema di monitoraggio e dare un punto di certezza ai cittadini di quell'area. Abbiamo chiuso il riesame Aia che finalmente ha introdotto gli standard di un sistema di gestione ambientale e un controllo e monitoraggio di tutte le condotte, tubature e pipeline. Inoltre, il riesame Aia per le emissioni in atmosfera, comporterà un avanzato sistema di monitoraggio e controllo di tutte le emissioni interne al centro olio.
In merito agli impatti sulla salute – conclude Pietrantuono – lo strumento dello studio epidemiologico, che sarà condotto dalla Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica, ci consentirà, partendo dai risultati condivisi, di favorire il monitoraggio sulla salute dei cittadini della Val d'Agri con un approccio corretto, trasparente e partecipato”.



ALTRE NEWS

CRONACA

20/07/2018 - Riesame:
20/07/2018 - Lavori mai eseguiti ma pagati,3 indagati
20/07/2018 - Riunito Comitato Provinciale MT per Ordine e Sicurezza su abusivismo Commerciale
19/07/2018 - Matera,arrestato 35enne per rapina,spaccio droga e ricettazione

SPORT

20/07/2018 - San Gerardo C5: arriva il fuoriclasse portoghese GRAçA!
19/07/2018 - G. Siviglia: L’ORSA non giocherà in B
19/07/2018 - Eccellenza: Pioggia e Nicolao passano al Real Metapontino
19/07/2018 - Rinascita Lagonegro:ufficializzati i calendari della prossima stagione di A2

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/07/2018 Sospensione idrica in Basilicata 20-7-18

Venosa: a causa di un guasto improvviso, potrebbero verificarsi cali della pressione idrica o sospensione dell'erogazione a partire dalle ore 12,15 di oggi.
Melfi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile potrebbe subire cali di pressione o essere sospesa dalle ore 22:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti, nelle seguenti zone: Valleverde, contrade Bicocca e Cardinale, frazione Leonessa.

19/07/2018 Con un coltello minaccia datore lavoro, denunciato a Matera

Per aver minacciato con un coltello il titolare del bar in cui lavora, a Matera, un uomo di 40 anni è stato denunciato dai Carabinieri in stato di libertà alla magistratura. La lite tra i due era cominciata - secondo quanto ricostruito dai militari dell'Arma - per motivi banali. (ANSA).

19/07/2018 Sospensioni idriche 19 luglio 2018

Pisticci: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 14:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti, nell'abitato, nelle zone rurali, nelle contrade San Leonardo e San Pietro e zone limitrofe.
Melfi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile dalle ore 22:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina potrebbe essere sospesa o subire cali di pressione, nelle seguenti zone: Valleverde, contrade Cardinale e Bicocca, frazione Leonessa.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo