HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Monitoraggio Val d’Agri: rivoluzionare il sistema e dare certezza ai cittadini

11/07/2018



Si svolgerà domani 12 luglio, nella sede della Regione, la prima Conferenza di Consenso tra Istituto superiore di sanità, Arpab, le Fondazioni Ambiente Ricerca Basilicata (Farbas) e Basilicata Ricerca Biomedica, i centri di ricerca Cnr, l’Università e i ricercatori della Valutazione di impatto sanitario guidati dal professor Fabrizio Bianchi.
“La finalità dell’incontro – dichiara l’assessore all’Ambiente ed Energia Francesco Pietrantuono – è quella di trovare, nell’ambito ristretto di tale consesso tecnico-scientifico di alto livello, una comune posizione sulle ricadute emissive del Cova e degli inquinanti in atmosfera.

Sulla base delle risultanze della Conferenza di Consenso, la Regione è pronta a fare la propria parte attraverso il riesame dell'Autorizzazione integrata ambientale (Aia) per le emissioni in atmosfera, calendarizzata per fine mese; l’eventuale modifica della delibera di Giunta regionale con cui sono stati fissati i limiti delle emissioni in atmosfera; l'eventuale richiesta al Ministero dell'Ambiente di aggiornamento della Valutazione di impatto ambientale.
La nostra bussola – ha aggiunto – è rivoluzionare definitivamente il sistema di monitoraggio e dare un punto di certezza ai cittadini di quell'area. Abbiamo chiuso il riesame Aia che finalmente ha introdotto gli standard di un sistema di gestione ambientale e un controllo e monitoraggio di tutte le condotte, tubature e pipeline. Inoltre, il riesame Aia per le emissioni in atmosfera, comporterà un avanzato sistema di monitoraggio e controllo di tutte le emissioni interne al centro olio.
In merito agli impatti sulla salute – conclude Pietrantuono – lo strumento dello studio epidemiologico, che sarà condotto dalla Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica, ci consentirà, partendo dai risultati condivisi, di favorire il monitoraggio sulla salute dei cittadini della Val d'Agri con un approccio corretto, trasparente e partecipato”.



ALTRE NEWS

CRONACA

23/03/2019 - Aliano. Coltelli e armi nello zaino, denunciato
23/03/2019 - Irsina: sorpresi a rubare rame. Arrestato 20enne e denunciato un minorenne
23/03/2019 - Lavello: Arrestati autori di un furto ai danni di una azienda agricola in Puglia
23/03/2019 - Le poesie di Cascini alla Casa circondariale di Potenza

SPORT

23/03/2019 - Futsal Senise: vittoria casalinga contro lo Shaolin
23/03/2019 - Bernalda Futsal vs Futsal Altamura:10-4. I rossoblu emergono nella ripresa
23/03/2019 - La PM Asci Potenza sarà di scena a Molfetta per la sfida contro Asdam Pegaso 93
23/03/2019 - Serie D, G/H: il Francavilla sconfitto in casa dal Sorrento

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/03/2019 Calcio a 5-C1/g.UNICO: risultati 20^ giornata

Comp.Sport Pisticci-Futsal Marsico 5-2
Futsal Potenza – Real Potenza 11-4
Castrum Byanelli – San Gerardo 3-8
Maschito – Essedisport 11-5
Senise – Shaolin Soccer 11-4

23/03/2019 Basilicata: insediati i seggi elettorali

Sono stati insediati alle ore 16 i seggi elettorali in vista delle elezioni Regionali di domani in Basilicata. Nei seggi si provvederà quindi alla autenticazione delle schede per la votazione, mediante apposizione della firma dello scrutatore, alla apertura del plico contenente il bollo della sezione ed all'apposizione del timbro nell'apposito spazio. Sono 573.970 gli elettori che domani voteranno in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23.Ansa

23/03/2019 Sospensioni idriche 23 marzo 2019

Francavilla in Sinni: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo