HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Testamento Biologico, 12 comuni firmano convenzione. Il commento di Mina Welby

16/05/2018



I sindaci dei comuni di Tito, Moliterno, Tramutola, Lagonegro, Bella, Senise, San Chirico Raparo, Carbone, Lauria, Latronico, Rapolla e Maschito hanno sottoscritto con il Presidente della Provincia di Potenza una convenzione per garantire ai propri cittadini la possibilità di manifestare anticipatamente la propria volontà rispetto ai trattamenti di natura medica, in previsione di una futura perdita della capacità di intendere e di volere. Le convenzioni, della durata di 3 anni, disciplinano le modalità di accesso al servizio su base territoriale. Si attua, in tal modo, l'accordo quadro firmato lo scorso gennaio tra la Provincia di Potenza ed il Consiglio notarile Distretti Riuniti di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina per l'istituzione del registro territoriale delle dichiarazioni anticipate di trattamento (Dat) di natura medica, grazie al quale i residenti dei 100 comuni del potentino potranno formulare le dichiarazioni anticipate di trattamento e disporre anche sulla donazione degli organi e sulla cremazione.
Abbiamo comunicato la notizia a Mina Welby, moglie di Piergiorgio Welby, morto nel 2006 e co-presidente dal 2011 dell’Associazione Luca Coscioni e in prima linea nei dibattiti sull’importanza di temi come l’autodeterminazione della persona, le scelte di vita e fine vita, nonché la rilevanza di un’assistenza adeguata alla persona malata e la vita indipendente della persona disabile.
“Perché le convenzioni sottoscritte non rimangano lettera morta- ci spiega dopo aver espresso soddisfazione per la sottoscrizione- i siti dei comuni diano informazioni dettagliate ai cittadini sulle logistiche. Per la corretta compilazione delle DAT i cittadini possono rivolgersi al proprio medico di fiducia. Scrivere le proprie DAT dovrebbe diventare presto una sentita necessità di ognuno di noi per ottenere cure appropriate anche in caso di nostra incapacità di scegliere, senza coinvolgere i nostri cari”.

Nel ringraziare gli uffici provinciali per il lavoro svolto, il Presidente della Provincia Nicola Valluzzi ha dichiarato che "si tratta di una tappa importante nell'attuazione della legge sul testamento biologico, una legge di civiltà che tutela il principio costituzionale dell'inviolabilità della libertà umana anche nel difficile momento del fine vita. Grazie ad un percorso condiviso con l'Ordine dei Notai, siamo la prima realtà locale a creare un registro territoriale delle Dat che coinvolge tutti i comuni della Provincia. I Notai presteranno la propria opera gratuitamente e la Provincia sarà il soggetto istituzionale di intermediazione tra gli uffici di stato civile dei comuni ed i notai". L'Ente aprirà le proprie porte una volta a settimana a coloro i quali vorranno avere informazioni o rendere le proprie dichiarazioni anticipate di trattamento, trasferirà le richieste al Consiglio notarile, chiedendo l'intervento di un notaio e fissando un appuntamento tra le parti, sul territorio comunale o all'interno dello spazio provinciale.
"Con l'istituzione del registro delle Dat ed offrendo a titolo gratuito la disponibilità a raccogliere e conservare le dichiarazioni anticipate - ha aggiunto il Presidente del Consiglio Notarile di Potenza Vito Pace - valorizziamo la funzione sociale dei notai, la cui professionalità si realizza a servizio della gente. Frutto di una proficua collaborazione con la Provincia di Potenza, l'attività che garantiremo risponde ad un'esigenza di attualità e costituisce un piccolo ma decisivo passo in avanti a tutela della dignità umana nel delicato momento del fine vita".
Il segretario del Consiglio notarile Francesco Carretta nel sottolineare l'importante coinvolgimento dei medici con cui i cittadini dovranno sempre interfacciarsi, ha manifestato l'assoluta disponibilità dei notai del territorio a riscontrare richieste da parte degli interessati, anche attraverso il sito del Consiglio dove verranno pubblicate le principali informazioni.
Le dat, la cui copia conforme sarà rilasciata al cittadino interessato, verranno conservate e custodite presso la sede del Consiglio notarile Distretti Riuniti di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina ed i relativi dati verranno trasmessi semestralmente alla Provincia di Potenza. I sindaci hanno espresso unanime soddisfazione per la lodevole iniziativa messa in campo dalla Provincia di Potenza e dai Notai, sottolineando come essa rappresenti una conquista in tema di difesa dei diritti civili. Erano presenti alla sottoscrizione le dirigenti provinciali Marcella Avena e Maria Luigia Pace.
“Un ringraziamento al Consiglio Notarile dei distretti riuniti di Potenza, Lagonegro,Melfi e Sala Consilina- ha detto la sindaca di Senise Rossella Spagnuolo- per la disponibilità di assistenza notarile gratuita a disposizione dei cittadini per la compilazione delle DAT. Il testamento biologico è uno strumento di civiltà”.
Poe il sindaco di Lauria Angelo Lamboglia “è fondamentale divulgare quanto posto in essere, per garantire ad ogni cittadino una scelta consapevole. Andiamo avanti, nella consapevolezza che garantire i diritti deve essere la prerogativa della nostra azione”.



lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

16/10/2018 - Lagonegrese: abusava della figlia, arrestato 45enne
16/10/2018 - Metaponto: Si allacciano abusivamente alla rete Enel, in tre denunciati
16/10/2018 - 3,6 mln euro per contributi ai familiari di pazienti con disabilità gravissima
16/10/2018 - GdF Rionero: scoperto libero professionista evasore totale,ricavi per circa 250,000euro

SPORT

16/10/2018 - Prima Ctg/B: comandano in quattro
16/10/2018 - Seconda Ctg/C: la Lainese comincia con un pareggio in casa
15/10/2018 - San Gerardo C5 PZ, Goldoni segna e bacia la maglia: 'La onorerò per sempre'
15/10/2018 - Matera Calcio:Lamberti nuovo socio di maggioranza.Colucci dg

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

16/10/2018 Rapina in ristorante a Melfi, 2 arresti

Accusati di aver fatto una rapina, lo scorso 27 gennaio, nel bar-ristorante "Happy Days" della zona industriale di San Nicola di Melfi (Potenza), due uomini sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Melfi al termine delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza. Un terzo uomo fu arrestato dai militari dell'Arma in flagranza di reato al termine di un inseguimento conclusosi con un incidente che coinvolse un'auto 'Fiat Uno', risultata rubata, e usata per la rapina.Ansa

15/10/2018 16 ottobre 2018: riapertura studio medico Salam c/o Ce.St.Ri.M. Potenza

Lo studio medico Salam – Salute e Pace, attivo presso il Ce.St.Ri.M di Potenza dall’aprile 2017, grazie alla collaborazione di diverse figure professionali volontarie (medici, infermieri, ostetriche, psicologi…) ha avviato un’attività di medicina sociale, indirizzata primariamente (ma non esclusivamente) all’assistenza dei migranti irregolari. Dopo la chiusura estiva l'Ambulatorio riapre domani 16 Ottobre con nuove modalità operative. È possibile prenotare una visita specialistica gratuita chiamando il numero 324 89 69 439 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16.00 alle 20.00 e consultando il sito Internet www.cestrim.org e la pagina Facebook del Ce.St.Ri.M. sui quali saranno pubblicate le date e i nomi degli specialisti disponibili. Le visite di medicina generale, al contrario, non richiederanno alcuna prenotazione. Per il mese di ottobre il calendario degli appuntamenti è il seguente: Visite specialistiche (richiesta prenotazione) Martedì 16 Otorinolaringoiatria – dott.ssa Langone Martedì 23 Odontoiatria – dott. Di Trana Mercoledì 24 Neurologia – dott.ssa Acquistapace Visite di medicina generale (senza prenotazione) Giovedì 18 Medicina Interna – dott. Pennacchio ore 11.00-13.0 Venerdì 26 Medicina Generale – dott. Buchicchio ore 16.00-18.00

15/10/2018 Sospensione idrica a Ginestra

Ginestra: a causa di un guasto improvviso, nell'intero abitato potrebbe verificarsi cali di pressione e o mancanza di erogazione idrica dalle ore 09:30 alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo