HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Lavoratori Eipli senza stipendio, sindacati: 'pronti a bloccare gli impianti'

23/02/2018



Malgrado gli impegni assunti dalle autorità il 21 dicembre scorso nel corso delle manifestazioni tenutesi dinanzi alla Prefettura di Bari ed alla Regione Basilicata, nell’EIPLI continua a persistere lo stato di difficoltà dei lavoratori. Lavoratori che ad oggi non hanno ancora percepito gli stipendi del mese di dicembre, con relativa tredicesima, dei mesi di gennaio, febbraio, gli incentivi, buoni pasto ed rimborsi chilometrici. Un ritardo di quattro mesi di salario che pesa sulle famiglie che in molte situazioni sono anche monoreddito. I lavoratori non possono sopportare più questi ritardi che stanno comportando anche situazioni incresciose, con le banche che stanno considerando i lavoratori non più affidabili, con le gravi conseguenze che ne possono derivare. I lavoratori, pur apprezzando gli sforzi che l’Amministrazione sta facendo in ogni direzione per risolvere la grave situazione denunciata, sono costretti a mettere in atto ogni azione a tutela dei propri diritti, diffidando sin da ora l’amministrazione in ordine ai danni morali e materiali che potranno scaturire dal persistere della crisi in atto. Chiedono con forza che si convochi al più preso un incontro con le scriventi OO.SS., alla presenza degli stessi lavoratori, al fine di chiarire una volta per tutte, le problematiche che impediscono ad un Ente, che gestisce enormi risorse, di non poter garantire uno dei diritti fondamentali che è quello della certezza di percepire le proprie spettanza, a fronte di una prestazione lavorativa. Le azioni esperite nei confronti di chi gestisce la tesoreria dell’Ente, evidentemente, non sono state adeguatamente sufficienti. Sarebbe opportuno richiamare la banca stessa alle proprie responsabilità in ordine ad una condotta illecita che impedisce all’Ente la corretta gestione delle proprie risorse, specialmente quando queste sono costituite, principalmente, dai salari maturati dai propri lavoratori. La giustificazione della banca, di non poter operare in presenza di contratto scaduto, non sottrae la stessa dall’obbligo di assicurare un servizio essenziale sino al subentro di un nuovo tesoriere o un rinnovo del contratto stesso. Val bene sottolineare che l’EIPLI garantisce, attraverso il sacrificio dei suoi lavoratori, il quotidiano approvvigionamento di acqua per civili abitazioni, aziende agricole e industriali dei territori di Puglia e Basilicata, di converso, non si può negare ai lavoratori ciò che gli spetta. Le scriventi OO.SS. si faranno carico di interessare le rispettive Segreterie Nazionali di Federazione al fine di favorire anche l’autorevole intervento del Ministero dell’Agricoltura, per quanto di propria competenza, in quanto organo vigilante. Si ribadisce, infine, che qualora non saranno assunti urgenti provvedimenti in merito, le scriventi OO.SS., si vedranno costrette a ricorrere a tutti gli strumenti consentiti dalla legge per far valere i diritti dei lavoratori, con azioni di protesta più incisive, fino ad arrivare al blocco degli impianti.


Patrizia Tomaselli F.P. CGIL

Massimo De Giorgi CISL F.P.

Gennaro Rosa UIL P.A.



ALTRE NEWS

CRONACA

23/06/2018 - Billi Joe Armstrong arriva nella ''sua'' Viggiano
22/06/2018 - Trialometani: 'occorre ricognizione dei possibili danni sanitari già subiti'
21/06/2018 - Migranti, le proposte della Basilicata in un documento delle Regioni
21/06/2018 - Basilicata. Chiaromonte: sventata truffa ad anziani

SPORT

21/06/2018 - Futsal Senise: Scarpino saluta, la società lo ringrazia per il lavoro svolto
20/06/2018 - Calcio a 5,la Paul Mitchell Futsal PZ cambia nome!
20/06/2018 - Organizzazione e sicurezza ad hoc per la Sirino Mtb Race dell’8 luglio a Nemoli
20/06/2018 - Week end su due ruote a Terranova di Pollino: torna la Marathon

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

22/06/2018 Sospensioni idriche 22 giugno 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti in Via Rocco Scotellaro dal civico n.143 al civico n.155 e dal civico n.116 al civico n.140 - Via Carlo Alberto dal civico n.1 al civico n.26 - Via Nazionale - C/da Cona (altezza palazzo Forastieri 3F)

21/06/2018 Sospensione idrica oggi 21 giugno 2018

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa, nell'intero abitato, dalle ore 10:45 di oggi fino al termine dei lavori.

21/06/2018 Matera, domani al via XV edizione "500 km della Basilicata"

Domani, venerdì 22 giugno, con partenza da Matera (via XX Settembre) alle ore 18.30, avrà inizio la XV edizione della "500 km della Basilicata", raduno di precisione dedicato ad auto storiche, che durerà l'intero fine settimana. La partenza della seconda tappa, da Potenza (piazza Del Sedile), è prevista sabato 23 giugno alle ore 10.30. La premiazione si terrà domenica 24 giugno, alle ore 11.30, presso Villa Nitti in località Acquafredda di Maratea. La manifestazione è organizzata dall’associazione Historical Motoring Organization 678 Scuderia di Potenza con Automobile Club Potenza e Aci Storico, e con il patrocinio morale di Regione Basilicata, APT Basilicata, UNPLI Basilicata, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e di tutti i Comuni interessati dall’evento.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo