HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Tar: ok a bollette telefoniche mensili

13/02/2018



Per il Tar del Lazio è corretta la fatturazione mensile delle bollette telefoniche e non quella 28 giorni. La decisione arriva dai giudici della terza sezione del Tribunale amministrativo, i cui giudici hanno respinto cinque ricorsi proposti da Wind Tre, Fastweb, Assotelecomunicazioni ed Eolo, Tim e Postemobile. Pubblicati i dispositivi, si attendono adesso le motivazioni delle sentenze.
Con i ricorsi proposti, le società telefoniche chiedevano l'annullamento della delibera dell'Agcom del 24 marzo 2017 recante modifiche alla delibera contenente "Misure a tutela degli utenti per favorire la trasparenza e la comparazione delle condizioni economiche dell'offerta dei servizi di comunicazione elettronica", nonché tutti gli atti precedenti sul tema.
Le sentenze di oggi confermano la legittimità del Garante per le comunicazioni che ha indicato nella fatturazione solare quella da seguire e quella cui le società telefoniche avrebbero dovuto uniformarsi già dal giugno 2017.

Unc, ora consumatori siano risarciti - "Le scuse stanno a zero. Ora che viene confermata la bontà delle delibera dell'Autorità delle comunicazioni del 15 marzo, non ci sono più scusanti per le compagnie telefoniche ed i consumatori vanno immediatamente risarciti con le modalità già fissate dall'Authority nelle delibere del 19 dicembre". E' quanto afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, in una nota commentando la decisione del Tar del Lazio secondo cui è corretta la fatturazione mensile delle bollette telefoniche e non quella a 28 giorni. "Ora vanno stornati gli importi che le compagnie hanno indebitamente incassato a partire dal 23 giugno 2017, data di entrata in vigore della delibera di marzo" conclude Dona.

Codacons, Autorità sanzioni aumenti da aprile - Dopo la decisione del Tar che sancisce l'illegittimità delle fatturazioni telefoniche a 20 giorni, "le compagnie telefoniche devono restituire fino all'ultimo euro quanto hanno illegittimamente percepito inviando bollette ogni 28 giorni". Si legge in una nota a firma del presidente del Codacons, Carlo Rienzi. Per l'associazione di consumatori, adesso "si attende una pronuncia dell'Agcom, chiamata, assieme all'Antitrust, a pronunciarsi su una nostra denuncia in cui si chiede di intervenire contro gli aumenti delle tariffe praticate agli utenti che scatteranno il prossimo aprile, aumenti decisi dagli operatori proprio per compensare i mancati incassi dovuti allo stop alle bollette a 28 giorni". Occasione questa per ricordare che "i consumatori italiani possono già adesso chiedere alle società telefoniche e alle pay-tv la restituzione delle maggiori somme pagate scaricando il modulo" disponibile sul sito del Codacons.
ANSA



ALTRE NEWS

CRONACA

23/03/2019 - Aliano. Coltelli e armi nello zaino, denunciato
23/03/2019 - Irsina: sorpresi a rubare rame. Arrestato 20enne e denunciato un minorenne
23/03/2019 - Lavello: Arrestati autori di un furto ai danni di una azienda agricola in Puglia
23/03/2019 - Le poesie di Cascini alla Casa circondariale di Potenza

SPORT

23/03/2019 - Geosat Geovertical Lagonegro,gli ultimi appuntamenti della regular season
23/03/2019 - Terza giornata del campionato lucano di tennis di serie C
23/03/2019 - Serie D, G/H: la capolista Picerno sul difficile campo della Sarnese
22/03/2019 - Matera,iI concentramento camp. hockey su pista femminile

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/03/2019 Sospensioni idriche 23 marzo 2019

Francavilla in Sinni: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori.

22/03/2019 Sospensione idrica a Matera

Maratea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in zona Fiumicello sarà sospesa dalle ore 14:30 di oggi fino al termine dei lavori.

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo