HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Potenza:arrestati due coniugi per estorsione

12/02/2018



Personale della Squadra Mobile di Potenza – Sez. Reati Contro la Pubblica Amministrazione - ha tratto in arresto in flagranza di reato una coppia di coniugi potentini, per un’estorsione posta in essere nei confronti di un dirigente pubblico nell’ambito di un’attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza. L’attività investigativa, partita nello scorso mese di ottobre e svolta anche mediante l’ausilio di servizi tecnici d’intercettazione, ha evidenziato che la coppia, utilizzando diverse utenze cellulari, anche intestate a terze persone, inoltrava, in diverse occasioni, ripetuti messaggi SMS, facendo implicito riferimento a presunte richieste di denaro. Nell’occorso, venivano documentati alcuni incontri che, riservatamente, la vittima teneva anche nei pressi del proprio ufficio. Pare opportuno rappresentare che l’uomo arrestato, attualmente sottoposto alla sorveglianza speciale di P.S., sia un pluripregiudicato per reati in materia di armi e stupefacenti, reati contro la persona ed il patrimonio. Tale circostanza, analizzata in combinato disposto al contenuto di alcune conversazioni telefoniche ed ambientali, lasciava ragionevolmente presumere che il dirigente potesse essere vittima di un tentativo di estorsione da parte dei coniugi. In effetti, il funzionario ammetteva di essere vittima di un ricatto da parte degli stessi, i quali lo avevano costretto a versar loro, ininterrottamente e dalla scorsa estate, diverse somme di denaro fino ad un ammontare di circa 3.000 euro, con la minaccia che, in caso contrario, avrebbero divulgato immagini, da loro possedute, che lo ritraevano in atteggiamenti intimi.
arresti per estorsione PotenzaDa ultimo l’ennesimo ricatto: la richiesta della somma di 500 euro che la vittima consegnava all’uomo che, bloccato nell’immediatezza da alcuni agenti in borghese, veniva trovato in possesso del denaro estorto. Alla donna, invece, a seguito di perquisizione domiciliare venivano sequestrati il cellulare con il quale ricattava la vittima e complessivamente la somma di 9.000 euro in contanti, ritenuta provento di attività illecita.



ALTRE NEWS

CRONACA

23/03/2019 - Aliano. Coltelli e armi nello zaino, denunciato
23/03/2019 - Irsina: sorpresi a rubare rame. Arrestato 20enne e denunciato un minorenne
23/03/2019 - Lavello: Arrestati autori di un furto ai danni di una azienda agricola in Puglia
23/03/2019 - Le poesie di Cascini alla Casa circondariale di Potenza

SPORT

23/03/2019 - Geosat Geovertical Lagonegro,gli ultimi appuntamenti della regular season
23/03/2019 - Terza giornata del campionato lucano di tennis di serie C
23/03/2019 - Serie D, G/H: la capolista Picerno sul difficile campo della Sarnese
22/03/2019 - Matera,iI concentramento camp. hockey su pista femminile

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/03/2019 Sospensioni idriche 23 marzo 2019

Francavilla in Sinni: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori.

22/03/2019 Sospensione idrica a Matera

Maratea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in zona Fiumicello sarà sospesa dalle ore 14:30 di oggi fino al termine dei lavori.

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo