HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Ferrandina: 51enne arrestato per usura ed estorsione

12/09/2017



E’ stato tratto in arresto, su ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal G.I.P del Tribunale di Matera, dott. Angelo Onorati, un 51enne pregiudicato di Ferrandina, poiché ritenuto responsabile di usura ed estorsione continuate. I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pisticci e della Stazione di Ferrandina, coordinati dalla Sostituto Procuratore della Repubblica, d.ssa Annafranca Ventricelli, avevano avviato un’indagine a seguito delle denunce di alcuni artigiani ferrandinesi che, a causa delle ristrettezze economiche dovute alla crisi del settore, si erano rivolti all’uomo per ricevere dei piccoli prestiti che però, nel giro di pochi mesi, diventavano somme spropositate a causa degli elevatissimi tassi d’interesse usurario maturati. Come sovente accade in questi casi, le vittime, ormai non più in grado di far fronte ad un debito sempre crescente, venivano vessate, minacciate fin anche percosse dallo “strozzino” che, così facendo, si garantiva il pagamento e il silenzio delle vittime. Fortunatamente alcune di loro, con la forza della disperazione, hanno detto “basta!” trovando il coraggio di denunciare e dunque dando il via all’indagine che ha permesso ai militari, attraverso una serie di riscontri documentali e tecnici, di raccogliere tutta una serie di elementi volti a delineare il quadro delle condotte usurarie ed estorsive. In particolare è emerso che l’attività criminale ha avuto inizio nel 2011 protraendosi fino al mese di agosto u.s. Il modus operandi venuto alla luce era sempre lo stesso. Una delle vittime raccontava agli investigatori che ottenuto un prestito di euro 2.000,00, ha dovuto promettere come corrispettivo che la somma concessa si sarebbe raddoppiata mensilmente fino alla restituzione dell’importo maturato. Analogamente un altro piccolo imprenditore, a fronte di un prestito di 250,00 euro, ha dovuto restituire, dopo solo un mese, la somma di 400,00 euro; quindi ottenuti altri 200,00 euro di prestito anche questo si è visto raddoppiare mensilmente il capitale residuo salvo, successivamente, dover garantire interessi addirittura settimanali e ad ogni ritardo non mancavano minacce ed intimidazioni. Un'altra vittima, che non riusciva più a far fronte ai pagamenti, trovato in un bar, veniva minacciato dall’usuraio che, per dar forza alle stesse, afferrava per il collo il malcapitato e lo schiaffeggiava. Ora il supplizio per loro è finito. L’arrestato è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Matera a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.



ALTRE NEWS

CRONACA

19/09/2017 - 'A Marcello, organizzatore di felicità e allegria'
19/09/2017 - Inquinamento sito itrec: Pietrantuono chiede una conferenza di servizi
19/09/2017 - Furto all' Istituto Comprensivo di Montescaglioso
19/09/2017 - Vis, l'Eni anticipa conferenza ma a Potenza. Cicala:'qui vengono solo a scavare'

SPORT

19/09/2017 - La CorrerePollino sostiene la doMos sez. di Potenza
19/09/2017 - Marathon del Vulture, meno di un mese al via
19/09/2017 - Eccellenza: un duo al comando, ma a punteggio pieno sono in quattro
18/09/2017 -  Nazionale Italiana maschile di Sitting Volley,due lucani convocati

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

19/09/2017 Pisticci: chiusa al traffico la galleria San Rocco

Il Comune di Pisticci ha comunicato la chiusura al traffico della Galleria San Rocco per permettere il ripristino del normale funzionamento dell'impianto all'interno della stessa.
I lavori avranno inizio alle ore 7 del giorno 20 settembre e la galleria resterà chiusa fino al termine dei lavori, previsto per il giorno 23 settembre 2017.

19/09/2017 Melfi:per motivi di eredità minaccia parenti con un'ascia,arrestato

Durante una lite per motivi di eredità, un uomo di 61 anni di Melfi (Potenza), con precedenti penali, ha cercato di aggredire con un'ascia la sorella, un nipote e i Carabinieri intervenuti in seguito a una telefonata fatta al 112 dallo stesso uomo per denunciare che i due parenti si erano impossessati illegalmente di alcuni mobili e suppellettili presenti nella casa un tempo proprietà dei defunti genitori. L'uomo è stato arrestato e ora si trova ai domiciliari.
ANSA

19/09/2017 Il 21 settembre 2017, XXIV Giornata Mondiale dell’Alzheimer

Il Nucleo Alzheimer, struttura pubblica della Azienda Sanitaria di Potenza, sita presso il Presidio Ospedaliero di Venosa in Via Appia, aderisce alla giornata evento e proporrà una serie di iniziative, dedicate a tutti coloro che siano interessati, volte a far meglio conoscere la malattia, le attuali possibilità di cura per i pz e di aiuto alle famiglie.
Durante l’intera giornata il personale dell’Equipe sarà a disposizione per far visitare la struttura e per rispondere alle domande di quanti interverranno.
Gli orari sono i sgg: la mattina dalle ore 8.30 alle ore 12.00 e nel pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 18.00
Nel pomeriggio, è stato organizzato uno Spazio di discussione all’interno del giardino della struttura
Alzheimer…. “Parliamone Apertamente”.

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo