HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Uomo 37enne in carcere per aggressione

21/04/2017



È stato associato alla casa circondariale di Melfi, con un periodo iniziale di isolamento di 4 giorni, l'uomo di 37 anni che nel pomeriggio dello scorso 9 aprile, a Lavello, aggredì un ragazzo a colpi di mazza di ferro causando numerose lesioni e costringendo i sanitari dell'ospedale melfitano a procedere all'asportazione della milza. L'aggravamento delle misure cautelari ( l'uomo era stato arrestato il 5 aprile per spaccio ma gli era stato poi concesso l'obbligo di firma) è stato deciso dal gip di Potenza Rosa Maria Verrastro su richiesta della Procura. Ma è la vicenda di quella lite, per la quale il trentasettenne venne denunciato, a destare l'attenzione non solo del paese, che si interroga sulle motivazioni, ma anche degli investigatori. Anche perché i due protagonisti della vicenda erano molto amici da almeno un annetto, tanto che il 30 settembre, privo di stabile occupazione lavorativa, si era praticamente trasferito a casa del più giovane amico. E anche se alcune delle testimonianze tendono a ricondurre la vicenda a una movente di gelosia, da parte degli investigatori ci sarebbe la volontà di far approfondimenti anche in altre direzioni. Anche per questo si cerca di rintracciare l'uomo di circa 40 anni che il giorno dell'aggressione intervenne per primo per separare i due. L'aggredito intanto è stato dimesso dall'ospedale.



ALTRE NEWS

CRONACA

21/10/2017 - San Chirico Raparo: divieto di uso di acqua potabile
20/10/2017 - Marconia: 33enne denunciato per furto in azienda agricola
20/10/2017 - Al: guasto su condotta maestra del Frida, disagi in 23 comuni
20/10/2017 - Assostampa: da rifare il bando del concorso per giornalisti all’Asm e San Carlo

SPORT

20/10/2017 - Prima Cat/B: a Lauria si gioca la partitissima
20/10/2017 - Trasferta a Triggiano per la PM Volley Potenza contro la Fides
20/10/2017 - Calcio a 5,inizia la stagione ufficiale dell’Under 19 bernaldese
20/10/2017 - FCI Basilicata: news da ciclismo giovanile e ciclocross

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/10/2017 Claudio Buono è il nuovo addetto stampa del Picerno

La Società Polisportiva Az Picerno e il presidente Donato Curcio ringraziamo il sig. Federico Pellegrino, che per tre anni ha ricoperto l’incarico di addetto stampa egregiamente, con puntualità, serietà e professionalità. A lui la società e il presidente augurano le migliori fortune professionali. Contestualmente, in data odierna, la Società e il presidente Donato Curcio rendono noto di aver affidato il ruolo di addetto stampa al sig. Claudio Buono. 30 anni, da dodici impegnato nel campo della comunicazione con varie testate giornalistiche e siti web, inizia il suo incarico da domani 21 ottobre. Al sig. Buono i migliori auguri di buon lavoro dalla Società e dal presidente Donato Curcio.

20/10/2017 Sospensioni idriche comunicazioni del 20 ottobre 2017

-Matera: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via del Corso sarà sospesa dalle ore 10:00 alle ore 14:00 di oggi salvo imprevisti.
-Montescaglioso: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte e/o impianti, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 17:00 del giorno 23-10-2017, salvo imprevisti, in via Lippolis.

20/10/2017 Materi presidente sezione Corte Appello

Il giudice Pasquale Materi è stato nominato dal Consiglio Superiore della Magistratura presidente della sezione penale della Corte di Appello di Potenza. Il plenum dell’organo di autogoverno dei giudici ha deliberato, dopo la proposta unanime della quinta commissione, formalizzata il 5 ottobre scorso. Pasquale Materi in magistratura dal 1981: è stato giudice istruttore e poi giudice delle indagini preliminari a Potenza, presidente della seconda sezione penale del Tribunale di Foggia; infine, come consigliere, giudice della sezione penale della Corte di Appello del capoluogo lucano.

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo