HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Notificata ad Eni la delibera di sospensione Centro Olio di Viggiano

19/04/2017



E’ stata notificata ad Eni la delibera n. 322 del 15 aprile 2017 che dispone la sospensione dell’attività del Centro Olio di Viggiano.
Ricordiamo che la decisione è stata presa sabato scorso dalla giunta regionale “A seguito della costante vigilanza effettuata da Arpab anche nelle ultime ore, che ha evidenziato la migrazione della contaminazione, causata dallo sversamento dei serbatoi del Cova di Viggiano, e a fronte di inadempienze e ritardi da parte di Eni rispetto alle prescrizioni regionali”.
Il presidente della Regione, Marcello Pittella, e l'assessore all'Ambiente, Francesco Pietrantuono, unitamente al direttore di Arpab, Edmondo Iannicelli, e alla struttura regionale avevano preso il provvedimento di sospendere delle attività del Centro Olio. Oggi la delibera è stata notificata all'ente. Clicca per vedere la delibera n. 322 del 15 aprile 2017






Il governatore lucano intervenendo alla seduta consiliare ha annunciato che il Ministro all’Ambiente, Galletti, su sua richiesta, convocherà un incontro con tutte le parti interessate, per fare il punto sulla vicenda Cova e per risolvere le criticità



“Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti convocherà un incontro fra le parti interessate per discutere delle problematiche che hanno indotto l’esecutivo lucano ad interrompere temporaneamente le attività del Centro Olio di Viggiano, a seguito di inadempienze e ritardi da parte di Eni dopo lo sversamento verificatosi nelle scorse settimane”. Lo ha annunciato oggi, in apertura della seduta del Consiglio regionale, il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, che ha inteso comunicare all’assemblea le motivazioni che hanno portato la giunta regionale - riunitasi in via straordinaria sabato scorso - a deliberare la sospensione delle attività del Cova.

Dopo aver dato lettura del provvedimento - che oggi è stato notificato formalmente ad Eni - il governatore lucano ha detto che “il Ministro Galletti ha accolto la mia richiesta di convocare un incontro presso il Ministero dell’Ambiente, con tutti gli attori interessati, per superare le criticità e per fare il punto a 360 gradi sulla situazione del Cova”.

“Ho individuato - ha detto in merito il presidente Pittella - quattro argomenti fondamentali che dovranno essere al centro della discussione: il primo è la risoluzione dell’emergenza che è in atto; il secondo riguarda il piano di caratterizzazione da approntare in sede di Conferenza di servizi, per arrivare alla bonifica dell’area. Alla tutela della salute e alla salvaguardia del territorio - ha continuato il presidente - bisogna aggiungere un terzo tema, non meno fondamentale: il mantenimento dei livelli occupazionali diretti ed indiretti, puntando, come quarto punto, all’ammodernamento complessivo dell’impianto Cova”.

Il presidente ha poi ricordato che “le risorse del sottosuolo, il gas ed il petrolio, possono essere sfruttate, ma soltanto - ha messo in guardia - se ci sono condizioni di sicurezza e di salute per i cittadini”.

Il governatore, ritornando sul tema specifico della sospensione delle attività del Centro Olio, ha aggiunto che “in questi tre anni di amministrazione regionale non c’era mai stato alcun episodio tale da indurci ad assumere provvedimenti drastici come quello adottato in questa circostanza con l’interruzione temporanea delle attività. Nel momento in cui ve ne è stato bisogno, siamo intervenuti rapidamente in maniera responsabile e con forte determinazione. Lo dico in risposta a quanti in questi giorni si stanno chiedendo come mai soltanto ora sia stato deciso di adottare un provvedimento così forte. Un’amministrazione parla per atti: nel momento in cui non si ottempera ad una prescrizione, un Ente ha il dovere di intervenire, come noi abbiamo fatto, non solo per etica e per responsabilità, ma per il reale, trasparente, indissolubile rapporto che deve esistere tra le Istituzioni ed i cittadini”.



lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

23/02/2018 - Billie Joe Armstrong 'sogna' di visitare Viggiano
23/02/2018 - Forestazione Basilicata. Emesse le determine per pagamento mensilità spettanti
23/02/2018 - AL: "Ricopri di attenzioni il tuo contatore",campagna informativa
23/02/2018 - Politiche sociali Val d'Agri:Cisl denuncia disagi e chiede confronto con sindaci

SPORT

23/02/2018 - Eccellenza Basilicata: il Rotonda riceve il Melfi
23/02/2018 - Basket Serie B, l’Olimpia va a Ortona e pensa alla zona playoff
22/02/2018 - Seconda Ctg/C: un trio al comando
22/02/2018 - Prima Ctg/B: l’Atletico Lauria resta al comando

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/02/2018 Sospensione idrica in Basilicata 23 Febbario 2018

Tursi: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi fino al termine dei lavori, nell'intero abitato.
Lavello: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Pescarello sarà sospesa dalle ore 08:30 di oggi fino al termine dei lavori.
Brienza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Montecalvario e via Sasso sarà sospesa dalle ore 14:00 alle ore 18:00 di oggi salvo imprevisti.

22/02/2018 Sospensioni Erogazioni Idriche

San Fele: per portare a termine i lavori di riparazione delle perdite idriche, , l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: via Faggella, via De Jacobis, corso Umberto I, via Nocicchio, via Canosa e strada comunale Pergola.

Grassano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Pirrone sarà sospesa dalle ore 19:00 di oggi fino al termine dei lavori.

22/02/2018 Sospensione idrica Basilicata 22-02-2018

Bella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:00 di domani mattina salvo imprevisti.

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo