HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Notificata ad Eni la delibera di sospensione Centro Olio di Viggiano

19/04/2017



E’ stata notificata ad Eni la delibera n. 322 del 15 aprile 2017 che dispone la sospensione dell’attività del Centro Olio di Viggiano.
Ricordiamo che la decisione è stata presa sabato scorso dalla giunta regionale “A seguito della costante vigilanza effettuata da Arpab anche nelle ultime ore, che ha evidenziato la migrazione della contaminazione, causata dallo sversamento dei serbatoi del Cova di Viggiano, e a fronte di inadempienze e ritardi da parte di Eni rispetto alle prescrizioni regionali”.
Il presidente della Regione, Marcello Pittella, e l'assessore all'Ambiente, Francesco Pietrantuono, unitamente al direttore di Arpab, Edmondo Iannicelli, e alla struttura regionale avevano preso il provvedimento di sospendere delle attività del Centro Olio. Oggi la delibera è stata notificata all'ente. Clicca per vedere la delibera n. 322 del 15 aprile 2017






Il governatore lucano intervenendo alla seduta consiliare ha annunciato che il Ministro all’Ambiente, Galletti, su sua richiesta, convocherà un incontro con tutte le parti interessate, per fare il punto sulla vicenda Cova e per risolvere le criticità



“Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti convocherà un incontro fra le parti interessate per discutere delle problematiche che hanno indotto l’esecutivo lucano ad interrompere temporaneamente le attività del Centro Olio di Viggiano, a seguito di inadempienze e ritardi da parte di Eni dopo lo sversamento verificatosi nelle scorse settimane”. Lo ha annunciato oggi, in apertura della seduta del Consiglio regionale, il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, che ha inteso comunicare all’assemblea le motivazioni che hanno portato la giunta regionale - riunitasi in via straordinaria sabato scorso - a deliberare la sospensione delle attività del Cova.

Dopo aver dato lettura del provvedimento - che oggi è stato notificato formalmente ad Eni - il governatore lucano ha detto che “il Ministro Galletti ha accolto la mia richiesta di convocare un incontro presso il Ministero dell’Ambiente, con tutti gli attori interessati, per superare le criticità e per fare il punto a 360 gradi sulla situazione del Cova”.

“Ho individuato - ha detto in merito il presidente Pittella - quattro argomenti fondamentali che dovranno essere al centro della discussione: il primo è la risoluzione dell’emergenza che è in atto; il secondo riguarda il piano di caratterizzazione da approntare in sede di Conferenza di servizi, per arrivare alla bonifica dell’area. Alla tutela della salute e alla salvaguardia del territorio - ha continuato il presidente - bisogna aggiungere un terzo tema, non meno fondamentale: il mantenimento dei livelli occupazionali diretti ed indiretti, puntando, come quarto punto, all’ammodernamento complessivo dell’impianto Cova”.

Il presidente ha poi ricordato che “le risorse del sottosuolo, il gas ed il petrolio, possono essere sfruttate, ma soltanto - ha messo in guardia - se ci sono condizioni di sicurezza e di salute per i cittadini”.

Il governatore, ritornando sul tema specifico della sospensione delle attività del Centro Olio, ha aggiunto che “in questi tre anni di amministrazione regionale non c’era mai stato alcun episodio tale da indurci ad assumere provvedimenti drastici come quello adottato in questa circostanza con l’interruzione temporanea delle attività. Nel momento in cui ve ne è stato bisogno, siamo intervenuti rapidamente in maniera responsabile e con forte determinazione. Lo dico in risposta a quanti in questi giorni si stanno chiedendo come mai soltanto ora sia stato deciso di adottare un provvedimento così forte. Un’amministrazione parla per atti: nel momento in cui non si ottempera ad una prescrizione, un Ente ha il dovere di intervenire, come noi abbiamo fatto, non solo per etica e per responsabilità, ma per il reale, trasparente, indissolubile rapporto che deve esistere tra le Istituzioni ed i cittadini”.



lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

21/08/2017 - Sospensione idrica oggi 21 Agosto in Basilicata
20/08/2017 - Senise: 'il nostro quartiere dimenticato'
20/08/2017 - Castronuovo di S.A.:'Quei cassonetti lì non potrebbero stare'
19/08/2017 - Incidente sulla Sinnica, coinvolta una famiglia

SPORT

21/08/2017 - Il portiere Davide Vangieri approda al Futsal Senise
20/08/2017 - Coppa ITA D: Altamura batte di misura il Francavilla che esce dalla competizione
19/08/2017 -  Ultime due settimane di vacanza per lo Shaolin Soccer Potenza
19/08/2017 - I numeri ufficiali delle maglie del Potenza

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/08/2017 Nel Potentino 524 nuove aziende under 35

Sono 524 le nuove aziende con imprenditori under 35 nate in provincia di Potenza nel primo semestre del 2017. Nei primi sei mesi dell'anno, rispetto a 145 cessazioni, il saldo tra aperture e chiusure di aziende giovanili è "dunque ampiamente positivo", e le "under 35" sono complessivamente 4.064 (10,63% sul totale delle imprese registrate nel potentino). I dati sono stati resi noti dal Centro Studi Unioncamere Basilicata.ANSA

20/08/2017 Sospensione idrica comunicazioni del 20 agosto 2017

- Pignola: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Pian Cardillo sarà sospesa dalle ore 20:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
- Pietragalla: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti.
- Acerenza, Cancellara, Oppido Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
- Genzano di Lucania, Banzi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti.
-Carbone: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:30 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti.
-Melfi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:15 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti, nelle seguenti zone: contrada Ferrara, contrada Perrone ed aree limitrofe.
-Pomarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
-Atella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in frazione Sant`Ilario sarà sospesa dalle ore 15:15 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.

19/08/2017 Sospensione Erogazione Idrica

Picerno: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 20:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti, nelle seguenti zone: C/da Alto Cesine, Marmo I°, Marmo II°, Strada Tarallo, Strada della Castagnara, Strada del Melandro, Strada Toppo del Casino e Toppo del Fico, Strada Castelli, S.P. 83, S.S. 94, Strada della Cantoniera, strada delle Querce, C/da Pantone di Vose, Strada degli Orti.

Frana di Senise, 31 anni fa. Non crollò solo una collina
di Mariapaola Vergallito

Un anno fa, in occasione del trentesimo anniversario della frana di collina Timpone, a monte dell’abitato di Senise, la parrocchia intese commemorare le 8 vittime, tra queste 4 bambini, con una semplice e significativa immagine: ai piedi dell’altare della chiesa di San Francesco, dove anche oggi si commemoreranno le vittime, un telo bianco posto a più livelli e 8 candele, accese nei punti in cui vivevano, sulla collina, le persone che non ci sono più. Quelle...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo