HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

'A quel ponte serve monitoraggio'

19/03/2017



Nel territorio di Senise, lungo una delle strade rurali che circondano l’invaso di Montecotugno, in contrada ‘Codicino’, esiste un ponte per il quale gli agricoltori e i residenti in quella zona chiedono che venga fatta manutenzione. Il ponte è stato realizzato negli anni Ottanta, contestualmente ai lavori della viabilità circumlacuale dopo la costruzione dell’invaso senisese e serve numerose aziende agricole (alcune molto estese e produttive) che si trovano in quell’area. La struttura, che non desta preoccupazioni imminenti, preoccupa però gli agricoltori (anche perché su quel ponte passano anche mezzi pesanti) perché non è mai stata oggetto di manutenzioni (come ci conferma anche l’assessore comunale all’agricoltura Giuseppe Uccelli) e, in diversi punti, i ferri sono visibilmente fuoriusciti. “Il ponte è da tempo oggetto di monitoraggio costante da parte dell’ufficio tecnico- ci dice Uccelli- anche per controllare eventuali infiltrazioni di acqua presenti nella zona.

L’impegno è quello di inserire, se possibile, nei prossimi fondi previsti anche questa struttura, cosa che ancora non è stata fatta perché ci siamo concentrati su altre strade rurali che erano in condizioni assolutamente peggiori. Continuiamo, comunque, a monitorare la situazione”. Piccola curiosità: come ci conferma anche l’assessore parte della strada in questione (ponte compreso) fa parte di quelle zone per le quali non è mai stato realizzato aggiornamento cartografico (in pratica in una eventuale visura catastale non compare) da parte dell’Ente Irrigazione che ne ha avuto la competenza per la realizzazione (anche se si tratta di una strada comunale).

Mariapaola Vergallito






ALTRE NEWS

CRONACA

25/03/2017 - Basilicata, acqua e sprechi
25/03/2017 - Rotonda: trasportato al San Carlo in elicottero in seguito a un incidente
24/03/2017 - Tra sabato e domenica ritorna l'ora legale
24/03/2017 - Libera Basilicata: Passarelli Giuseppe. Omicidio? A vent’anni dalla sua morte

SPORT

25/03/2017 - Incontro di calcio "Melfi-Catanzaro" - Sedici DASPO
24/03/2017 - Basi Grafiche Geosat,ultima gara casalinga della stagione
24/03/2017 - Gare di ritorno Seconda fase Campionato Regionale Serie D Femminile 2016/17
24/03/2017 - Centro KOS Potenza:le potentine ospiteranno la Pallavolo Sicilia Catania

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/03/2017 Sospensioni idriche comunicazioni del 24 marzo 2017

Montalbano Jonico, Pisticci, Craco, Tursi, Valsinni, Colobraro: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 14:00 del giorno 27-03-2017 alle ore 07:00 del giorno 28-03-2017 salvo imprevisti. MONTALBANO JONICO: Intero abitato e zone rurali lungo S.P. per Scanzano Jonico PISTICCI: Intero Abitato + Zone Rurali afferenti schema San Leonardo (San Leonardo, San Gaetano, Caporotondo, Ficagnole, ecc) e Pisticci Scalo compreso Zona Industriale CRACO: Abitati e Rurali TURSI: Abitato e Rurali contrade Anglona Pane e Vino ecc VALSINNI: Abitato COLOBRARO: Abitato e zone Rurali afferenti

24/03/2017 Policoro:"L'ora della Terra" evento promosso dal WWF

Anche quest'anno la nostra Policoro aderisce all'Evento Internazionale promosso dal WWF "L'ora della Terra".
Per l'occasione domani, sabato 25 marzo 2017, dalle ore 20.30 alle 21.30, verranno spente le luci in tutta via Siris e in Piazza Heraclea.
La serata si articolerà in diversi momenti performativi che avverranno in sequenza e riempiranno di contenuti l'ora di buio attraverso il teatro, la musica dal vivo, il ballo e i più giovani potranno osservare le stelle con un telescopio, a dimostrare l'impegno dell'uomo nel fronteggiare i cambiamenti climatici.

24/03/2017 Sospensione idrica Potenza

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte e/o impianti, l'erogazione idrica sarà sospesa in Via Ponte Sant'Antonio e zone limitrofe, dalle ore 14:30 alle ore 20:00 di oggi salvo imprevisti

Bullismo, al di là del fatto di cornaca
di Nino Cutro*

Picchiavano e violentavano coetanei e postavano le immagini sui social, quasi come un trofeo
Bulli quindicenni: sono loro i protagonisti di questo fatto di cronaca avvenuto a Vigevano (ma non è la location che interessa) che ripropone un problema purtroppo sempre più diffuso che, sebbene monitorato a più livelli, non trova ancora strategie idonee a circoscriverlo.

Perché questo accade?
Accade perché molte volte l’allarme scatta a cose fatte;...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo