HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Dissequestrati i depuratori al centro dell'indagine della Procura di Potenza

16/02/2017



Il tribunale del riesame di Potenza questa mattina ha annullato il provvedimento di sequestro dei 49 depuratori gestiti da Acquedotto Lucano (altri tre non sono gestiti dalla società), accogliendo così il ricorso contro il decreto di sequestro preventivo emesso dal giudice delle indagini preliminari il 18 gennaio scorso.
I giudici del Riesame, infatti, hanno motivato la decisione di annullamento del decreto spiegando che il fatto contestato “non integra il reato di cui all’articolo 137, comma quinto, del decreto legislativo n. 152 del 2006, ma un mero illecito amministrativo”. In sostanza, non vi è, a parere del collegio del tribunale distrettuale di Potenza, nessun reato di natura ambientale(era stata contestata la sola l’omissione di atti d’ufficio).
Del resto, era stata la stessa Procura della Repubblica a ritenere che non vi erano problemi per la salute pubblica.

Acquedotto Lucano, da subito, ha ritenuto di agire nella massima trasparenza, spiegando le ragioni per le quali non era stato possibile conseguire l’autorizzazione unica ambientale (A.U.A) per tutti gli impianti.
Infatti, la titolarità a richiedere detta Autorizzazione è in capo ad Acquedotto Lucano soltanto dallo scorso mese di ottobre.
La competenza a richiedere le autorizzazioni allo scarico è stata disciplinata dalla Regione Basilicata il 22 giugno scorso, con l’emanazione della Delibera di Giunta Regionale n. 689 (“Linee guida regionali in materia di autorizzazione unica ambientale e adozione del modello semplificato ed unificato per la richiesta di autorizzazione unica ambientale”). Delibera che dispone che “relativamente ai procedimenti autorizzativi degli impianti di depurazione di competenza del servizio idrico integrato l’Egrib emana opportuno provvedimento in nome e per conto dei Comuni, al fine di delegare il gestore (Acquedotto Lucano SpA) a richiedere l’autorizzazione allo scarico degli impianti di depurazione di competenza”.

La delega ad Acquedotto Lucano, come detto, è giunta lo scorso mese di ottobre, a seguito della delibera n. 37 dell’Egrib. Da quel momento, la società ha agito tempestivamente, richiedendo l’Autorizzazione Unica Ambientale per 23 impianti di depurazione con potenzialità superiore a 10 mila abitanti equivalenti (terminologia che si riferisce alla capacità depurativa dell’impianto, prescindendo dall’effettivo numero di abitanti che lo adoperano), mentre per i restanti depuratori, i procedimenti di richiesta risultavano già in corso alla data del provvedimento di sequestro.

Dallo scorso 18 gennaio, Acquedotto Lucano ha agito con la massima celerità per completare tutti gli iter autorizzativi e, al contempo, mettere in campo ogni azione utile ad un complessivo sistema di depurazione efficiente e razionale. A tal proposito, d’intesa con la Regione Basilicata, è stato predisposto un piano di ristrutturazione e adeguamento supportato da importanti investimenti attraverso fondi del Programma Operativo Fesr 2014-2020 e di quelli compresi del Patto per la Basilicata e Piano Sud.


foto di repertorio



ALTRE NEWS

CRONACA

21/02/2017 - G.d.F MT.Operazione ‘play-safe’: sequestrati 18apparecchiature per gioco on-line
20/02/2017 - Giovane manifesta intenzioni suicide per una delusione amorosa
20/02/2017 - Identificato cadavere donna Rimini
20/02/2017 - A Lagonegro le tecnologie del San Carlo? Incontro con Pittella e vertici ASP

SPORT

21/02/2017 - Prima Cat/B: è testa a testa tra le prime due, ma il Maratea non molla
20/02/2017 - Prima Cat/B: il Castelluccio si arrende al cinismo del Maratea
20/02/2017 - Il Pomarico impone il pari alla capolista Soccer
20/02/2017 - Prima Cat/B: il Viggianello cade in casa per mano dello United Calvello

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/02/2017 Sospensione erogazione idrica 21 febbraio 2017

-Per ultimare i lavori di riparazione della condotta del Frida, l'erogazione idrica potrà subire cali di pressione o essere sospesa a partire dalle ore 12 di oggi e per il tempo necessario al ripristino dei livelli dei serbatoi nei seguenti abitati: Grottole, Calciano, Grassano, Oliveto, Salandra, Garaguso, Stigliano, Accettura, Cirigliano, San Mauro Forte, Gorgoglione.
-Albano di Lucania, Campomaggiore, Castelmezzano, Pietrapertosa: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 18:00 di domani salvo imprevisti.

20/02/2017 CS su "La Teoria Gender"

Domani, martedì 21 c.m., alle ore 10.30, presso la Sala stampa del Consiglio Regionale di Basilicata ubicata al piano terra, I Consiglieri Regionali Aurelio Pace, Luigi Bradascio ed Achille Spada, firmatari assieme ai consiglieri Benedetto, Castelgrande, Castelluccio, Mollica, Napoli e Rosa della mozione avente ad oggetto “ La teoria Gender” che il Consiglio regionale ha approvato nel 2015, oltre a dichiarare le preoccupazioni, per la rappresentazione teatrale intitolata “Fa’afafine”, esprimono il desiderio di un coinvolgimento delle famiglie i cui figli sono chiamati a partecipare ad uno spettacolo del quale ignorano i contenuti.

20/02/2017 Sospensione Erogazione Idrica

Montescaglioso: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte, l'erogazione dell'acqua potabile in via Santa Lucia (nel tratto tra via Indipendenza e via Santa Caterina) e vico II Santa Lucia sarà sospesa dalle ore 10:00 alle ore 18:00 di domani salvo imprevisti.

Tra i mali dell’umanità le tossicopatie
di Sac. Don Camillo Perrone – Parroco emerito di San

Basilicata immune dalle contaminazioni della droga? Niente affatto!
Spacci di droga si sono registrati recentemente da Melfi a Senise, da Avigliano a Maratea. Imperversano gli stupefacenti. Retate e manette a raffica. Occorre ben riflettere e agire con vigore.
L’umanità oggi soffre di molti mali fisici, psichici e sociali. Col crescere del progresso scientifico e tecnico aumentano i beni della terra, si dilata il benessere della gente, ma divampa sem...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo