HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

39enne individuato e denunciato dalla Polizia per atti osceni nei Sassi

16/02/2017



La Polizia di Stato ha denunciato all’A.G. un uomo, 39 anni residente a Matera, per atti osceni commessi nei Sassi.
La mattina di domenica 5 febbraio scorso, mentre raggiunge a piedi piazzetta San Pietro Caveoso, una donna s’imbatte in uno sconosciuto che, alla sua vista, si abbassa i pantaloni e inizia a masturbarsi.
Turbata dal gesto osceno dell’uomo, la donna si allontana frettolosamente, rifugiandosi in un bar vicino.
Questo è il racconto che poi riferisce ad alcuni vigili delle Polizia Locale intervenuti nell’immediato.
Gli operatori della Polizia di Stato hanno indagato sul caso e hanno accertato che almeno altre due donne sono rimaste vittime dello stesso comportamento osceno, messo in atto la stessa domenica mattina.
L’autore è la stessa persona, poiché coincidono le descrizioni circa il suo aspetto somatico, l’abbigliamento indossato e il modo di agire.
E’ emerso inoltre un altro episodio precedente riguardante lo stesso individuo: all’interno di un bar sempre nei Sassi, dopo aver consumato un caffè, si è recato in bagno dove ha fatto i suoi bisogni lasciando deliberatamente la porta aperta affinché potesse essere visto.
Gli spiacevoli episodi di cui si è reso protagonista l’uomo non possono essere trascurati e vanno trattati in maniera adeguata, specie se si considera che venivano posti in essere in quella parte della città dove insistono diverse strutture ricettive e commerciali ed è abitualmente frequentata da numerosi turisti e scolaresche.
Due delle vittime sono state ascoltate dalla Polizia e hanno sporto denuncia querela.
Individuato in maniera inequivocabile, l’uomo dovrà ora rispondere di atti osceni aggravati e continuati in luogo pubblico.




ALTRE NEWS

CRONACA

20/02/2018 - Sigla protocollo tra Commissione Pari Opportunità e Cia
20/02/2018 - Matera,denunciato 41enne per furto aggravato
20/02/2018 - Furti e scippi a Matera: un arresto e cinque denunce
19/02/2018 - Sasso contro treno reg.le Taranto-Potenza

SPORT

20/02/2018 - Futsal B: l'Or.Sa. sconfitta a Salerno ma resta terz'ultima
20/02/2018 - Sci Club Montenero vince la 23^ coppa Terranova - memorial Riccardi
20/02/2018 - Anno nuovo,squadra nuova per Domenico Pozzovivo
20/02/2018 - Promozione: il Ferrandina aggancia la vetta

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/02/2018 Sospensione idrica Basilicata 20-2-2018

Oppido Lucano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 13:00 di oggi e fino al termine dei lavori nelle seguenti contrade: S. Francesco, Ripa D'Api, Forno e c.da Trigneto.
Bella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:00 di domani mattina salvo imprevisti.

19/02/2018 "Operazione coriandolo",20 lavoratori irregolari

"Ben 20" lavoratori "completamente in nero" sono stati scoperti dall'Ispettorato del lavoro durante controlli effettuati negli ultimi giorni di carnevale e in occasione di San Valentino in ristoranti, pub e locali notturni, in diversi centri della Basilicata. Funzionari dell'Ispettorato e Carabinieri hanno controllato 18 attività, 13 in provincia di Potenza e cinque in quella di Matera: solo quattro sono risultate regolari.Ansa

19/02/2018 Sospensione idrica Basilicata 19 Febbraio

San Fele: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: via Faggella, via De Jacobs, corso Umberto I , via Nocicchio, via Canosa, strada comunale Pergola.

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo