HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Carabinieri: Potenza, aggressione in casa accoglienza

11/01/2017



Nonostante le temperature da record degli ultimi giorni, continuano senza sosta le attività dei Carabinieri della Compagnia di Potenza che muove sotto le direttive del Capitano Gennaro Cascone. Infatti, in data 10 gennaio 2017, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, unitamente ai colleghi delle Stazione di Potenza, deferivano in stato di libertà, per il reato di lesioni aggravate un ventottenne nigeriano, ospite di una privata struttura abitativa di accoglienza, sita in questo Capoluogo. Alle ore 16:30, all’interno della propria stanza, il predetto, a seguito di una discussione nata per l’utilizzo di un dentifricio, aggrediva, mediante una bottiglia in vetro, un ventunenne senegalese, ospite anch’egli del medesimo appartamento, il quale si difendeva con un apriscatole. La vittima, dolorante e sanguinante, per scappare dall’aggressore, percorreva le strade cittadine a piedi, fino ad arrivare nei pressi del Duomo, dove una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile interveniva allertando poi il 118 ed attivando le prime indagini volte alla ricostruzione dei fatti. I giovani, visitati dai sanitari dell’ospedale San Carlo di Potenza venivano riscontrati affetti, il primo da numerose ferite al cuoio capelluto nella regione frontale e laterale del collo, ai polsi ed alle braccia, mentre il secondo, invece, da una ferita da taglio nella regione preauricolare sinistra e temporale, venendo entrambi giudicati guaribili in gg 10 (dieci) senza complicazioni. Le operazioni dei Carabinieri si concludevano, pertanto, con la denuncia a piede libero del nigeriano per lesioni personali aggravate.



ALTRE NEWS

CRONACA

20/01/2017 - Immigrazione emergenza infinita: riaprirà il Cie di Palazzo San Gervasio?
20/01/2017 - Polstrada scorta donna incinta bloccata nel traffico verso l’ospedale
20/01/2017 - Vaccinazioni, la Basilicata ha anticipato il Piano nazionale
20/01/2017 - Card idrocarburi e fondi non erogati: circa 6mila ricorsi

SPORT

20/01/2017 - Centro KOS Potenza,arrivano a Potenza le siciliane del Pro Volley Team Modica
20/01/2017 - Palazzo (cap. Viggianello): ‘Per noi classifica giusta. Obiettivo playoff’
20/01/2017 - Calcio - Milione (cap. Castelluccio): ‘Possiamo ancora arrivare primi’
19/01/2017 - Fc. Senise di Calcio a 5, sabato in trasferta ospite del Futsal Marsico

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/01/2017 Sospensioni idriche 20 gennaio

-Maschito: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina
-Melfi: a causa di un guasto improvviso è in corso la sospensione dell'erogazione idrica, che riprenderà al termine dei lavori di riparazione.
-A causa di un guasto, l'erogazione idrica nella zona alta di Grassano potrebbe essere sospesa o subire cali di pressione dalle ore 18 di oggi fino a conclusione dei lavori.
-Per consentire il recupero dei livelli dei serbatoi, l'erogazione idrica nell'abitato di Acerenza sarà sospesa dalle ore 21 di oggi alle ore 7 di domani mattina. Nelle contrade Santa Domenica, Pipoli, Finocchiaro, Macchione e Santa Germana sarà sospesa dalle ore 20 di oggi alle ore 8 di domani mattina.Ad Acerenza, per consentire il recupero dei livelli dei serbatoi, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 20 di oggi alle ore 8 di domani mattina nelle sole contrade Santa Domenica, Pipoli, Finocchiaro, Macchione e Santa Germana. L'abitato sarà regolarmente servito.

20/01/2017 Al, sospensione erogazione idrica in contrade di Potenza

A causa di un guasto improvviso verificatosi in agro di Potenza, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10 alle ore 13 di oggi nelle seguenti contrade di Potenza: Cortese, Dragonara, Giarrossa e zone limitrofe.
Lo rende noto Acquedotto Lucano.

19/01/2017 Sospensione idrica a Grassano e Grottole

Grassano, Grottole: a causa di un guasto improvviso verificatosi in località Serre, l'erogazione idrica resterà sospesa fino a conclusione dei lavori di riparazione.

Il sistema di accoglienza è una bomba. La miccia chi ce l'ha?
di Mariapaola Vergallito

Quello che è accaduto e che, anzi, sta accadendo da tempo a Chiaromonte, un paese che ha dimostrato di saper accogliere i migranti che, a loro volta, hanno dimostrato di poter convivere con le comunità , è un serio campanello d’allarme, non il primo, rimasto fino ad ora inascoltato dalle istituzioni, Prefettura in primis. Lo denunciano, da mesi, gli amministratori e lo segnalano i cittadini, sulla cui testa, spesso, pende la spada delle decisioni non concer...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo