SERVIZI

FOTO

TERRITORIO

 

Inaugurato l’Ecomuseo del Parco Nazionale del Pollino “ S. Berardone”

20/04/2015



“Con l’inaugurazione dell’ecomuseo del Parco Nazionale del Pollino si apre la porta d’ingresso al Parco, che indica un percorso, nel quale ad accompagnare i visitatori non ci sarà un custode, bensì da veri e propri operatori culturali e ambientali”. E’ quanto ha detto, tra l’altro, durante la cerimonia inaugurale, stamani, il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, che ha tagliato, a Rotonda, il nastro assieme al vescovo di Tursi-Lagonegro, mons. Francesco Nolè, alla moglie di Sandro Berardone, già presidente della Comunità del Parco, alla cui memoria è intitolato il museo, al direttore del Parco, Gerardo Travaglio, al rappresentante di Terna Adel Motawi e al sindaco di Rotonda, Rocco Bruno.

La struttura museale, infatti, è stata allestita nella seconda ala del Complesso monumentale Santa Maria della Consolazione, ristrutturata anche con fondi della società Terna, derivanti da compensazione ambientale per la realizzazione dell’elettrodotto che attraversa anche il territorio del Parco. Pappaterra ha sottolineato come le risorse pubbliche e private (circa 500mila euro per ristrutturare l’immobile e 100mila per la realizzazione dell’ecomuseo), siano state utilizzate con grande trasparenza e rigore morale.

L’incontro è stato aperto da un video messaggio del presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella che ha parlato, tra l’altro, del Parco del Pollino quale “ambiente da intendere come valore aggiunto, inedito, per l’Europa” e di Sandro Berardone come una “brava persona, un riformatore”, invitando ad “andare avanti nel solco di un uomo importante”.

Tutti gli intervenuti, tra cui il vice presidente della Comunità del Parco, il sindaco di Rotonda, quello di San Costantino Albanese e il vice sindaco di Castronuovo Sant’Andrea, hanno ricordato e celebrato la figura di Sandro Berardone. Anche mons. Nolè lo ha fatto sottolineando che un museo come quello del Parco è “mostra di quello che siamo, siamo stati e che possiamo tramandare”. E nel richiamare le parole di Papa Francesco circa l’importanza di coltivare e custodire il Creato, ha ribadito quanto siamo importante comprendere anche l’ecologia umana. Da qui un pensiero commosso alle vittime del Canale di Sicilia e alle “lacrime benedette” sgorgate durante la cerimonia in presenza dei familiari di Berardone, “ricordo di un bene che ancora oggi diventa valore da tramandare”.

L’ecomuseo del Parco è stato ideato dall’ex direttore del Parco, Annibale Formica, presente alla cerimonia, e realizzato da una società di Genova. Nel presentare l’intero patrimonio del Parco del Pollino, il suo paesaggio e la sua cultura, rappresenta un processo dinamico che si propone di coinvolgere la comunità in un’opera costante di conoscenza e valorizzazione del patrimonio locale.

Cuore della rete museale diffusa, essendo situato nella sede dell’Ente Parco, è un laboratorio aperto al centro di una rete museale che interessa l’intero territorio del Parco.




ALTRE NEWS

CRONACA

30/06/2016 - Centri accoglienza,corsa contro il tempo per salvare 56 posti di lavoro
30/06/2016 - Disservizi Telecom: a Tursi sono sul piede di guerra
30/06/2016 - Tempa Rossa: dopo incontro in Regione prorogati contratti
30/06/2016 - Anas, Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”: al via il progetto Smart Road

SPORT

30/06/2016 - 33° Trofeo delle Regioni,le gare delle prime due giornate
29/06/2016 - Minibasket in Piazza a Matera e Grassano”,bilancio ospitalità delegazione N.Y.
27/06/2016 - Paolo Colonna ed Elizabeth Simpson “toccano il cielo” sul Pollino
27/06/2016 - Futsal C1, Perticara: arriva Patrick Dipinto

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

29/06/2016 Olio lucano,marchio unico dall'11 luglio

Il prossimo 11 luglio la Regione Basilicata presenterà il marchio collettivo dell'olio lucano "perché venga utilizzato sin dalla prossima campagna, per valorizzare anche sul mercato la nostra qualità". Lo ha annunciato, attraverso l'ufficio stampa della giunta regionale, l'assessore all'agricoltura, Luca Braia. "Essere nuovamente riconosciuti per qualità tra le olive da mensa e da tavola - ha evidenziato Braia - è un ulteriore prova che la Basilicata, dopo l'approvazione della legge regionale sull'olivicoltura nel 2015, ha intrapreso la direzione giusta che è quella del forte legame identitario tra prodotto e territorio".ANSA

29/06/2016 Imprese: il 27,4% delle lucane è in rosa

Nel 2015 in provincia di Potenza le imprese guidate da donne sono complessivamente 10.360 (su 37.682 totali), pari al 27,4% e con una percentuale che porta il potentino "ai vertici della classifica nazionale per l'incidenza delle attività imprenditoriali" in "rosa": i dati emergono da una ricerca del Centro Studi Unioncamere Basilicata. Delle 10.360 aziende, inoltre, quattromila operano nel settore agricolo e 2.500 nel commercio. Resta "ancora molto alta" la percentuale di imprese individuali (78,61%), ma il trend degli ultimi cinque anni (dal 2010 al 2015) evidenzia che la percentuale è scesa dell'11,5%, con un calo "ancora più vistoso" nell'ambito delle società di persone (addirittura -46%), mentre le società di capitali hanno registrato un incremento del 52,44%, "a testimonianza di una realtà produttiva che è diventata più solida e strutturata".ANSA

28/06/2016 Ha 400 gr. di hascisc, arrestato a Melfi

Trovato in possesso di circa 400 grammi di hascisc, un uomo di 44 anni, con precedenti penali, è stato arrestato a Melfi (Potenza) dai Carabinieri.
L'uomo ora si trova agli arresti domiciliari. I militari dell'Arma hanno sequestrato la sostanze stupefacente e l'automobile su cui viaggiava l'uomo quando è stato fermato per un controllo.ANSA

Spaghetti pollo insalatina e una tazzina di caffe’
di Massimo Bonci

Ultimamente, sulla stampa nazionale, appare sovente un acronimo ostico e di difficile comprensione: TTIP, ovvero “ Transatlantic Trade and Investement Partnership”.
Ma cos’è esattamente? E’ un trattato, in corso di definizione, tra USA e UE, per la creazione della più grande area di libero scambio, commercio, e investimenti, a livello planetario. Qualche numero: il trattato coinvolge i 50 stati degli Stati Uniti d’America e le 28 nazioni dell’Unione Eur...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo