SERVIZI

FOTO

TERRITORIO

 

Inaugurato l’Ecomuseo del Parco Nazionale del Pollino “ S. Berardone”

20/04/2015



“Con l’inaugurazione dell’ecomuseo del Parco Nazionale del Pollino si apre la porta d’ingresso al Parco, che indica un percorso, nel quale ad accompagnare i visitatori non ci sarà un custode, bensì da veri e propri operatori culturali e ambientali”. E’ quanto ha detto, tra l’altro, durante la cerimonia inaugurale, stamani, il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, che ha tagliato, a Rotonda, il nastro assieme al vescovo di Tursi-Lagonegro, mons. Francesco Nolè, alla moglie di Sandro Berardone, già presidente della Comunità del Parco, alla cui memoria è intitolato il museo, al direttore del Parco, Gerardo Travaglio, al rappresentante di Terna Adel Motawi e al sindaco di Rotonda, Rocco Bruno.

La struttura museale, infatti, è stata allestita nella seconda ala del Complesso monumentale Santa Maria della Consolazione, ristrutturata anche con fondi della società Terna, derivanti da compensazione ambientale per la realizzazione dell’elettrodotto che attraversa anche il territorio del Parco. Pappaterra ha sottolineato come le risorse pubbliche e private (circa 500mila euro per ristrutturare l’immobile e 100mila per la realizzazione dell’ecomuseo), siano state utilizzate con grande trasparenza e rigore morale.

L’incontro è stato aperto da un video messaggio del presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella che ha parlato, tra l’altro, del Parco del Pollino quale “ambiente da intendere come valore aggiunto, inedito, per l’Europa” e di Sandro Berardone come una “brava persona, un riformatore”, invitando ad “andare avanti nel solco di un uomo importante”.

Tutti gli intervenuti, tra cui il vice presidente della Comunità del Parco, il sindaco di Rotonda, quello di San Costantino Albanese e il vice sindaco di Castronuovo Sant’Andrea, hanno ricordato e celebrato la figura di Sandro Berardone. Anche mons. Nolè lo ha fatto sottolineando che un museo come quello del Parco è “mostra di quello che siamo, siamo stati e che possiamo tramandare”. E nel richiamare le parole di Papa Francesco circa l’importanza di coltivare e custodire il Creato, ha ribadito quanto siamo importante comprendere anche l’ecologia umana. Da qui un pensiero commosso alle vittime del Canale di Sicilia e alle “lacrime benedette” sgorgate durante la cerimonia in presenza dei familiari di Berardone, “ricordo di un bene che ancora oggi diventa valore da tramandare”.

L’ecomuseo del Parco è stato ideato dall’ex direttore del Parco, Annibale Formica, presente alla cerimonia, e realizzato da una società di Genova. Nel presentare l’intero patrimonio del Parco del Pollino, il suo paesaggio e la sua cultura, rappresenta un processo dinamico che si propone di coinvolgere la comunità in un’opera costante di conoscenza e valorizzazione del patrimonio locale.

Cuore della rete museale diffusa, essendo situato nella sede dell’Ente Parco, è un laboratorio aperto al centro di una rete museale che interessa l’intero territorio del Parco.




ALTRE NEWS

CRONACA

29/07/2016 - Viggianello capofila del nuovo ambito socio territoriale area sud
29/07/2016 - Coldiretti: 300 trattori e duemila iscritti contro speculazione grano duro
29/07/2016 - Riforma del sistema sanitario regionale, efficienza e qualità i punti cardine
29/07/2016 - Petrolio, Descalzi:‘ripresa giacimento in Agosto’. Riparte tavolo MISE e Regione

SPORT

29/07/2016 - Francavilla Fc., svelato il giallo sul mancato arrivo di Musca
29/07/2016 - FCI Basilicata, il Trofeo Comune di Grumento Nova per allievi in rampa di lancio
29/07/2016 - FCI Basilicata,a Marconia di Pisticci il Trofeo Sporting Olympic giovanissimi
29/07/2016 - Forte (Rotonda Calcio): 'Ci hanno consegnato una scatola vuota'

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

29/07/2016 Sospensioni Erogazioni Idriche

Comune di #Muro Lucano, 29 luglio 2016

Nei giorni 30 e 31 luglio e 5, 6 e 7 agosto, in occasione delle manifestazioni estive programmate, l'erogazione idrica per il recupero dei livelli ottimali, sarà sospesa dalle ore 24:00 circa alle ore 16:00 circa del giorno successivo. Negli altri giorni, gli orari della sospensione idrica restano invariati: dalle ore 16:00 circa alle ore 6:30 del giorno successivo, come comunicazione del 28 luglio 2016.


Comune di #Tricarico, 29 luglio 2016

Per consentire urgenti lavori riparazione rete idrica su condotta rurale, l’erogazione sarà sospesa dalle ore 14:00 alle ore 15:00 di oggi 29 luglio 2016, salvo imprevisti, nelle contrade Serra Amendola e Contrada Corona.

29/07/2016 Sospensioni Erogazioni Idriche

Comune di #Potenza, 29 luglio 2016

A causa di una perdita, è in corso la sospensione dell'erogazione idrica in tutta via Isca del Pioppo e zone limitrofe. Il ripristino è previsto al termine dei lavori di riparazione, verso le ore 16.00 circa di oggi 29 luglio 2016, salvo imprevisti

Comune #Baragiano, 29 luglio 2016

Per sopperire ai consumi di questo periodo e al calo delle sorgenti che alimentano il serbatoio “Faraone”, è necessario sospendere l’erogazione idrica dalle ore 16:00 alle ore 6:30 del giorno successivo a partire da oggi 29 luglio 2016 nelle seguenti contrade: Cerreta, Santa Sofia, Serra del Mulino, Serra Pelinia, Serra Cristina, Tratturo Regio e zone limitrofe.

28/07/2016 Domani a Potenza manifestazione contro la Speculazione sul grano duro

L’appuntamento della Coldiretti per la mobilitazione nazionale più grande degli ultimi decenni a sostegno della coltura più diffusa in Italia è fissato per domani in diverse città italiane. A Potenza la manifestazione, alla quale parteciperanno un migliaio di agricoltori, provenienti dalla Basilicata e dalle regioni limitrofe, molti alla guida di trattori, si svolgerà a partire dalle 9,30 nel piazzale adiacente la sede della Regione Basilicata. Per l’occasione Coldiretti consegnerà al governatore Marcello Pittella e all’assessore regionale all’agricoltura, Luca Braia, un documento per chiedere una tutela della produzione locale di grano, maggiori controlli sulle importazioni e sostegno alle aziende nazionali del settore.

Il Mestiere della Memoria
di Mariapaola Vergallito

Ci sono le tragedie annunciate e le tragedie dimenticate. Spesso le due cose coincidono. La frana di Senise, che esattamente 30 anni fa sgretolò in pochi istanti collina Timpone, è stata una tragedia annunciata ma non deve essere anche dimenticata. Non soltanto per il ricordo delle 8 vittime e tra queste 4 bambini; ma anche perché porta ancora con sé l’altissimo valore simbolico ed è l’esempio tangibile degli errori che non dovrebbero mai essere commessi. F...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo