HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

SERVIZI

FOTO

TERRITORIO

 

Inaugurato l’Ecomuseo del Parco Nazionale del Pollino “ S. Berardone”

20/04/2015



“Con l’inaugurazione dell’ecomuseo del Parco Nazionale del Pollino si apre la porta d’ingresso al Parco, che indica un percorso, nel quale ad accompagnare i visitatori non ci sarà un custode, bensì da veri e propri operatori culturali e ambientali”. E’ quanto ha detto, tra l’altro, durante la cerimonia inaugurale, stamani, il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, che ha tagliato, a Rotonda, il nastro assieme al vescovo di Tursi-Lagonegro, mons. Francesco Nolè, alla moglie di Sandro Berardone, già presidente della Comunità del Parco, alla cui memoria è intitolato il museo, al direttore del Parco, Gerardo Travaglio, al rappresentante di Terna Adel Motawi e al sindaco di Rotonda, Rocco Bruno.

La struttura museale, infatti, è stata allestita nella seconda ala del Complesso monumentale Santa Maria della Consolazione, ristrutturata anche con fondi della società Terna, derivanti da compensazione ambientale per la realizzazione dell’elettrodotto che attraversa anche il territorio del Parco. Pappaterra ha sottolineato come le risorse pubbliche e private (circa 500mila euro per ristrutturare l’immobile e 100mila per la realizzazione dell’ecomuseo), siano state utilizzate con grande trasparenza e rigore morale.

L’incontro è stato aperto da un video messaggio del presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella che ha parlato, tra l’altro, del Parco del Pollino quale “ambiente da intendere come valore aggiunto, inedito, per l’Europa” e di Sandro Berardone come una “brava persona, un riformatore”, invitando ad “andare avanti nel solco di un uomo importante”.

Tutti gli intervenuti, tra cui il vice presidente della Comunità del Parco, il sindaco di Rotonda, quello di San Costantino Albanese e il vice sindaco di Castronuovo Sant’Andrea, hanno ricordato e celebrato la figura di Sandro Berardone. Anche mons. Nolè lo ha fatto sottolineando che un museo come quello del Parco è “mostra di quello che siamo, siamo stati e che possiamo tramandare”. E nel richiamare le parole di Papa Francesco circa l’importanza di coltivare e custodire il Creato, ha ribadito quanto siamo importante comprendere anche l’ecologia umana. Da qui un pensiero commosso alle vittime del Canale di Sicilia e alle “lacrime benedette” sgorgate durante la cerimonia in presenza dei familiari di Berardone, “ricordo di un bene che ancora oggi diventa valore da tramandare”.

L’ecomuseo del Parco è stato ideato dall’ex direttore del Parco, Annibale Formica, presente alla cerimonia, e realizzato da una società di Genova. Nel presentare l’intero patrimonio del Parco del Pollino, il suo paesaggio e la sua cultura, rappresenta un processo dinamico che si propone di coinvolgere la comunità in un’opera costante di conoscenza e valorizzazione del patrimonio locale.

Cuore della rete museale diffusa, essendo situato nella sede dell’Ente Parco, è un laboratorio aperto al centro di una rete museale che interessa l’intero territorio del Parco.




ALTRE NEWS

CRONACA

31/08/2016 - FCA Melfi: due settimane di cassa integrazione sulla linea Punto
31/08/2016 - Ad Abriola siglata intesa fra 16 comuni su creatività
30/08/2016 - Potenza,valigetta sospetta fatta brillare
30/08/2016 - Migranti, nuove norme su accoglienza dei richiedenti asilo

SPORT

31/08/2016 - Accordo tra Bernalda Futsal e Rasulo Edilizia,main sponsor per la serie B
31/08/2016 - Antonio Fiore è il nuovo social manager del Bernalda Futsal
30/08/2016 - Comunicato del Direttore amm.vo del Real Senise Nino Marino sul caso “Pioggia
30/08/2016 - Egidio Pirozzi è il nuovo tecnico del Potenza

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

31/08/2016 San Fele, 2 denunce per incendio colposo

Due persone sono state denunciate in stato di libertà dal Corpo forestale dello Stato, a San Fele (Potenza), con l'accusa di incendio colposo. Alla denuncia si è arrivati durante indagini su un incendio che aveva interessato colture abbandonate, uliveti e vigneti: gli agenti forestali erano intervenuti su richiesta di un cittadino. Due persone, per bruciare del materiale vegetale per pulire un fabbricato, hanno perso il controllo delle fiamme, facendole propagare.ANSA

31/08/2016 Matera, una lotteria per le zone colpite

Metà degli introiti della vendita dei 25 mila biglietti della lotteria "Vinci in fiera", promossa da "Matera è fiera", la campionaria in programma a Matera da domani al 4 settembre, saranno utilizzati per finanziare progetti e iniziative di solidarietà per le comunità dell'Italia centrale colpite dal sisma del 24 agosto scorso. Lo hanno annunciato oggi ai giornalisti, a Matera, gli organizzatori dell'iniziativa, che coinvolge anche alcuni operatori economici e associazioni. La raccolta di fondi con la vendita di biglietti, al costo di due euro, sta coinvolgendo - da quanto si è appreso - la filiera di referenti delle aziende.ANSA

31/08/2016 Vietri,sequestrato impianto calcestruzzo

Un impianto per la produzione di calcestruzzo è stato sequestrato oggi, a Vietri di Potenza (Potenza), dal Corpo forestale dello Stato su disposizione del gip del capoluogo lucano, perché sprovvisto delle autorizzazioni per la costruzione della struttura e per l'attività di produzione. Il sequestro preventivo disposto dal giudice riguarda complessivamente un'area di 7.500 metri quadrati.
ANSA

Il Mestiere della Memoria
di Mariapaola Vergallito

Ci sono le tragedie annunciate e le tragedie dimenticate. Spesso le due cose coincidono. La frana di Senise, che esattamente 30 anni fa sgretolò in pochi istanti collina Timpone, è stata una tragedia annunciata ma non deve essere anche dimenticata. Non soltanto per il ricordo delle 8 vittime e tra queste 4 bambini; ma anche perché porta ancora con sé l’altissimo valore simbolico ed è l’esempio tangibile degli errori che non dovrebbero mai essere commessi. F...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo