HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Viggianello tra i pochi comuni lucani dove la Tasi non si paga

12/10/2014



Nonostante lo stato di confusione normativa e di difficoltà in cui si trova ormai da tempo il sistema dei Comuni italiani - sempre più impossibilitato a svolgere i fondamentali compiti di governo e sviluppo delle rispettive comunità, perché deve far fronte ai pesanti tagli del Governo centrale ed è costretto a reperire risorse che inevitabilmente le deve chiedere ai propri cittadini - è stato approvato dall’amministrazione comunale di Viggianello il bilancio di Previsione 2014.
Il quadro normativo in continua evoluzione (la fluttuante normativa in materia di tributi locali, e nello specifico della componente TASI, ne è un esempio lampante) ha costretto l’amministrazione comunale di Viggianello ad attendere la proroga del 30 settembre 2014 per varare il proprio documento di programmazione economico-finanziaria.
Con uno sforzo importante si riescono così a mantenere inalterati i servizi erogati sia in termini di quantità che di qualità e il finanziamento delle attività socio-culturali sul territorio. Ciò si rende possibile utilizzando al meglio le risorse disponibili, con una continua e costante razionalizzazione e drastica riduzione della spesa (che coinvolge anche gli stessi amministratori, nel rispetto della grave situazione socio-economica che stiamo vivendo) e con un lavoro d’intesa che l’amministrazione comunale sta portando avanti con l’istituzione regionale.
Il Bilancio 2014 tiene conto dei seguenti obiettivi: un principio di equità del prelievo, interventi sullo stato sociale per tutelare le famiglie in difficoltà e le fasce deboli, mantenimento di tutti i servizi sociali, educativi, sanitari (confermate, per tali servizi, le rette degli scorsi anni), realizzazione di un significativo piano degli investimenti per la cura e la manutenzione del territorio e per cercare di contribuire un minimo alla ripresa economica. Si assicurano senza affanni i servizi essenziali, le spese delle utenze e per le scuole, per l’illuminazione pubblica, per la refezione scolastica, per i trasporti pubblici, accompagnatori, la copertura del 36% dei servizi sociali.
Le risorse in meno rispetto al 2013 sono circa 100.000 euro, di cui 45 relative alle stime TASI. Nonostante le minori entrate sono state fatte delle scelte da parte dell’amministrazione comunale per attutire l’impatto e garantire l’equità della pressione fiscale.
La principale riguarda la TASI, che si è ritenuto non applicarla; una tassa iniqua che andava a colpire indistintamente tutte le famiglie sia sulla prima che sulla seconda casa (la novità rispetto all’IMU è che una quota dell’imposta sull’immobile ed è a carico dell’inquilino/locatario), e cinque sono stati i comuni in Basilicata che non l’hanno applicata.
L’IMU sulle seconde case passa dal 7,6 per mille al 9,3 per mille (anche questa una scelta ragionata ed inevitabile perché l’aliquota sarebbe fluttuata lo stesso applicando la TASI sulla prima casa).
Riduzione già da quest’anno delle bollette TARI dell’11%, grazie a una riduzione del costo del servizio.
Invece si è ritenuto applicare per la prima volta l’addizionale IRPEF nella misura dello 0,5 per mille con l’esenzione dei redditi fino a 10.000 euro, a fronte dei tagli e delle mancate entrate, con un ragionamento che all’Amministrazione è parso più equo e serio perché tutela le fasce più deboli, è una tassazione che non grava sui beni e sulla proprietà, non è diretta e prevede comunque una soglia di esenzione.
Inoltre il bilancio, per la prima volta dopo molti anni, comincia a far fronte alla situazione debitoria causata dalla società partecipata Mercure Multiservice.
Sul piano degli investimenti, gli interventi programmati, con finanziamenti già ottenuti, alcuni dei quali dall’attuale amministrazione, riguardano la rete viaria, i dissesti idrogeologici, le strutture scolastiche, l’agricoltura.
Grazie a queste risorse si potrà operare su molti tratti stradali dell’asse viario del territorio, alla sistemazione di qualche dissesto (Truscera, Gallizzi), ad investimenti importanti, anche in termini di risorse, nel comparto turistico (il Grande attrattore, l’area Camper e il progetto delle Infrastrutture Turistiche, in un’ottica di valorizzazione dell’esistente e di potenziamento dei servizi con funzionalità turistica). Investimenti certi anche sul piano della sicurezza del territorio (la videosorveglianza e la pubblica illuminazione nell’area PIP di Anzoleconte). Al via infine il programma scuolebelle, voluto dal Governo e per cui anche il Comune di Viggianello è stato premiato con una significativa dotazione finanziaria.
Questi ultimi mesi, inoltre, vedranno il compimento dell’iter dell’imbottigliamento delle acque minerali della Sorgente del Mercure da parte della San Benedetto.
Significativi investimenti anche nel sociale dove è previsto il finanziamento di euro 173.000 da parte dell’INPS per il progetto “Home Care Premium” che è da attuare nell’ambito del Piano Sociale di Zona (di cui Viggianello è capofila), rivolto a soggetti non autosufficienti nell’ambito sociale. Unico progetto finanziato in Basilicata.
Sull’asse del turismo e della cultura, l’Amministrazione comunale continuerà a lavorare sugli eventi storicizzati, che rappresentano un attrattore dei flussi turistici del territorio. Viene riconfermata per il secondo anno - dopo il buon risultato del 2013 - la Fiera del Turismo e del Tempo Libero che si terrà in dicembre, in collaborazione con la Regione e con il Parco del Pollino.
Attenzione è stata data, ancora, alla Protezione Civile, che svolge un ruolo fondamentale a servizio della comunità sia in occasione dei grandi eventi e sia in situazioni di difficoltà.
“Pensiamo - afferma il Sindaco Vincenzo Corraro - che in questa delicata fase storica, l’impostazione data a questo documento economico sia la risposta più sensata per tamponare il disagio dell’isolamento che l’effetto normativo dello Stato centrale produce sugli enti minori e per dare nel contempo risposte e prospettive alla cittadinanza. Da questo documento emerge una prospettiva d’insieme: l’Amministrazione comunale vuole continuare – attraverso il rigore nel rispetto dei conti e con un’attenzione ai più deboli - a puntare sul valore delle nostre forze presenti sul territorio, sul volontariato, sulle tante energie positive che vengono così valorizzate e vengono dati loro, grazie ai cospicui investimenti strutturali nel comparto turistico, culturale e agricolo, degli strumenti (ci auguriamo utili) per creare - conclude il Primo Cittadino - delle opportunità e che sono funzionali alla vivibilità del nostro paese”.



ALTRE NEWS

CRONACA

18/01/2019 - Domani la serata inaugurale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019
18/01/2019 - Frana Lauria: ‘I lavori riprenderanno in un paio di giorni’
18/01/2019 - GdFViggiano: sequestrati circa 37.000 articoli pericolosi per la salute umana
18/01/2019 - Matera 2019, attività collaterali alla cerimonia inaugurale del 19 gennaio

SPORT

18/01/2019 - Eccellenza: colpi di mercato per Lavello e Vultur
18/01/2019 - Bernalda Futsal.Mazzei:“Serviranno carattere e determinazione con il Ruvo
18/01/2019 - La PM Asci Potenza chiude il girone di andata con Primadonna Volley Bari
18/01/2019 - Geosat Geovertical,riprendere il cammino verso la zona playoff

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

18/01/2019 Matera 2019 in diretta anche sul sito e sui social della regione

Domani doppio appuntamento in diretta video da Matera anche sul portale www.regione.basilicata.it e sulla pagina Facebook “Giunta regionale di Basilicata”.

A partire dalle ore 10 sul portale della Regione Basilicata sarà possibile seguire la trasmissione realizzata da TRM h24, in coproduzione con la Fondazione Matera Basilicata 2019 e il Comune di Matera.
In particolare, dalle ore 10, sarà trasmessa la cerimonia di inaugurazione della Cava del Sole con il concerto delle bande. Alle 11,30 seguirà la trasmissione della conferenza istituzionale con gli interventi del Presidente del Consiglio, Conte, del Ministro ai beni culturali, Bonisoli, del Commissario europeo alla Cultura, Navracsics, del presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019, Adduce, del sindaco di Matera, De Ruggieri, del Presidente facente funzioni della Regione, Flavia Franconi, del direttore generale della Fondazione Paolo Verri. La diretta su www.regione.basilicata.it riprenderà alle ore 16 con collegamenti dall’evento “Open Light Matera Cielo stellato”, dalla performance della Compagnia dei Folli e da altri punti della città. Inoltre sul sulla pagina Facebook “Giunta regionale di Basilicata”, seguendo l'hastag ufficiale della giornata #openfuture, aggiornamenti continui e dirette video con interviste.

18/01/2019 Comunicazione di sospensione idrica per oggi 18 gennaio

Matera: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa in via Benedetto Croce dalle ore 16:15 circa alle ore 20:00, salvo imprevisti.
Atella: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in contrada Montesirico sarà sospesa dalle ore 08:00 di oggi fino al termine dei lavori.
Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile in via Portasalza e zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 09:00 di oggi fino al termine dei lavori.
LAURIA: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti località: Marfitano, Piano Focara, Parco Carroso e Timpa d'Elce.

17/01/2019 Sospensioni idriche 17 gennaio 2019

Atella: a causa di un guasto improvviso nella zona industriale di Vitalba si potrebbero verificare cali di pressione o la sospensione dell'erogazione fino al termine dei lavori di riparazione.
Matera: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in vico III Casalnuovo sarà sospesa dalle ore 15:30 di oggi alle ore 13:00 di domani salvo imprevisti.
Irsina: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo