HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Acquedotto del Frida, avvio all’esercizio di nuove condotte e serbatoi

11/09/2014



Saranno avviate all’esercizio sabato 13 settembre prossimo, le nuove condotte e i nuovi serbatoi realizzati nell’ambito dell’intervento “Potenziamento e razionalizzazione dell’Acquedotto del Frida”. Le opere rientrano nell’accordo istituzionale nel quale Acquedotto Lucano viene designato come ente attuatore dell’intervento, stipulato nel 2005 tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione Basilicata e sono finanziate per un importo complessivo di euro 22.400.000,00. Sabato all’interno del nuovo serbatoio di Ferrandina (in località Collina Gesù Cristo), alla presenza dell’onorevole Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, del presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella e dei sindaci dei comuni interessati, il Presidente di Acquedotto Lucano, Rosa Gentile e il direttore generale Gerardo Marotta, illustreranno gli interventi realizzati per migliorare il complesso schema acquedottistico del Frida.
Costruito negli anni ‘60-’70, lo schema è costituito da una condotta maestra, che ha origine dalle sorgenti poste alle falde del Monte Pollino nel comune di San Severino Lucano e termina a Monte Coppola nei pressi di Valsinni da cui scaturiscono due diramazioni che vanno ad approvvigionare i comuni dell’area. L’acquedotto complessivamente ha una lunghezza di circa 500 chilometri, serve 114.000 abitanti distribuiti in 33 comuni tra la zona del materano e del pollino lagonegrese.
Le opere realizzate comprendono 36 chilometri di nuove condotte adduttrici e di opere d’arte minori che serviranno, nell’immediato, a garantire un’ottimale funzionalità anche in caso di guasti sullo schema e a ridurre il numero di interruzioni idriche. Strategico, inoltre il tratto di circa 15 chilometri di condotte (già in esercizio) che parte dal by-pass Salandrella e arriva al Serbatoio di accumulo di collina di Ferrandina (in esercizio da sabato prossimo) che permetterà di aumentare la capacità di adduzione della risorsa idrica verso la zona nord dello schema.
È infatti intenzione di Acquedotto Lucano utilizzare, in futuro, con la disponibilità idrica recuperata, l’acquedotto del Frida anche per alimentare anche la città di Matera attualmente servita, invece, da uno schema economicamente oneroso che prevede prima della distribuzione della risorsa idrica, la sua potabilizzazione e il suo relativo sollevamento.
Di notevole importanza anche la costruzione dei due nuovi serbatoi: quello di Ferrandina - Collina Gesù Cristo - (5.000 metri cubi) e quello di San Mauro Forte - Bosco Garaguso – (10.000 metri cubi) che andranno ad incrementare la riserva dei serbatoi di linea dello schema acquedottistico. Entrambe le opere, infatti, garantiranno un incremento di accumulo della risorsa idrica e la razionalizzazione della sua distribuzione.
Tutto lo schema inoltre sarà dotato di misuratori di portata e di pressione in tratti strategici e di punti di monitoraggio con sistema satellitare grazie al quale sarà possibile controllare i livelli della risorsa in entrate e in uscita nello schema, garantendone il suo accumulo e riducendone gli sprechi.



ALTRE NEWS

CRONACA

17/01/2019 - Cittadino marocchino arrestato per rapina nel capoluogo
17/01/2019 - Tenta di strangolare la madre – Arrestata dalla Polizia di Stato
17/01/2019 - Frana di Lauria: ‘lavori interrotti per prescrizioni di sicurezza'
17/01/2019 - Truffe on-line: denunciate 8 persone nel potentino

SPORT

17/01/2019 - Matera Calcio, si lavora per la fideiussione e svincolo dei calciatori
16/01/2019 - Basket, Serie D: la Pallacanestro Senise raccontata da Mario Totaro
16/01/2019 - Promozione: il Castelluccio ha iniziato bene il 2019
15/01/2019 - Prima Ctg/B, il punto: il Tursi si conferma un rullo compressore

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

17/01/2019 Sospensioni idriche 17 gennaio 2019

Atella: a causa di un guasto improvviso nella zona industriale di Vitalba si potrebbero verificare cali di pressione o la sospensione dell'erogazione fino al termine dei lavori di riparazione.
Matera: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in vico III Casalnuovo sarà sospesa dalle ore 15:30 di oggi alle ore 13:00 di domani salvo imprevisti.
Irsina: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.

16/01/2019 Sospensione idrica 16 gennaio 2019

Abriola: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 11:00 alle ore 13:00 salvo imprevisti.
Rionero - Frazione Monticchio Bagni: il ripristino dell'erogazione idrica, previsto per le ore 8.00 di questa mattina, a causa di imprevisti è posticipato fino al termine dei lavori di riparazione.
Balvano: a causa del guasto della condotta adduttrice, provocato da una frana, l'erogazione idrica resterà sospesa dalle ore 14 di oggi fino al termine dei lavori, previsto per la giornata di domani. Acquedotto Lucano da domani mattina alle ore 7,30 istituirà il sevizio sostitutivo tramite autobotte che stazionerà in piazza Garibaldi.

16/01/2019 Progetto Ccm su Diabete gestazionale, conferenza stampa

Si terrà venerdì 18 gennaio alle ore 10 nella sala Verrastro del Palazzo della Giunta regionale una conferenza stampa per presentare il progetto “Presa in carico integrata, peer education e activation: strategie per un’efficace promozione di comportamenti protettivi tra le donne con diabete gestazionale” presentato dalla Regione Basilicata nell’ambito del Programma Ccm.

Il diabete gestazionale è uno dei più potenti predittori di sviluppo del diabete tipo 2, che rappresenta un fattore di mortalità cardiovascolare maggiore nelle donne rispetto all’uomo.

All’incontro con i giornalisti saranno presente la vicepresidente della Regione, nonché assessore regionale alle Politiche della Persona, Flavia Franconi, i dirigenti generali dell’Asp, dell’Asm e dell’Aor San Carlo, con i referenti del progetto, i rappresentanti della Sid (Società italiana di diabetologia) e delle associazioni diabetici Fand e Aggd.

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo