HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Acquedotto del Frida, avvio all’esercizio di nuove condotte e serbatoi

11/09/2014



Saranno avviate all’esercizio sabato 13 settembre prossimo, le nuove condotte e i nuovi serbatoi realizzati nell’ambito dell’intervento “Potenziamento e razionalizzazione dell’Acquedotto del Frida”. Le opere rientrano nell’accordo istituzionale nel quale Acquedotto Lucano viene designato come ente attuatore dell’intervento, stipulato nel 2005 tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione Basilicata e sono finanziate per un importo complessivo di euro 22.400.000,00. Sabato all’interno del nuovo serbatoio di Ferrandina (in località Collina Gesù Cristo), alla presenza dell’onorevole Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, del presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella e dei sindaci dei comuni interessati, il Presidente di Acquedotto Lucano, Rosa Gentile e il direttore generale Gerardo Marotta, illustreranno gli interventi realizzati per migliorare il complesso schema acquedottistico del Frida.
Costruito negli anni ‘60-’70, lo schema è costituito da una condotta maestra, che ha origine dalle sorgenti poste alle falde del Monte Pollino nel comune di San Severino Lucano e termina a Monte Coppola nei pressi di Valsinni da cui scaturiscono due diramazioni che vanno ad approvvigionare i comuni dell’area. L’acquedotto complessivamente ha una lunghezza di circa 500 chilometri, serve 114.000 abitanti distribuiti in 33 comuni tra la zona del materano e del pollino lagonegrese.
Le opere realizzate comprendono 36 chilometri di nuove condotte adduttrici e di opere d’arte minori che serviranno, nell’immediato, a garantire un’ottimale funzionalità anche in caso di guasti sullo schema e a ridurre il numero di interruzioni idriche. Strategico, inoltre il tratto di circa 15 chilometri di condotte (già in esercizio) che parte dal by-pass Salandrella e arriva al Serbatoio di accumulo di collina di Ferrandina (in esercizio da sabato prossimo) che permetterà di aumentare la capacità di adduzione della risorsa idrica verso la zona nord dello schema.
È infatti intenzione di Acquedotto Lucano utilizzare, in futuro, con la disponibilità idrica recuperata, l’acquedotto del Frida anche per alimentare anche la città di Matera attualmente servita, invece, da uno schema economicamente oneroso che prevede prima della distribuzione della risorsa idrica, la sua potabilizzazione e il suo relativo sollevamento.
Di notevole importanza anche la costruzione dei due nuovi serbatoi: quello di Ferrandina - Collina Gesù Cristo - (5.000 metri cubi) e quello di San Mauro Forte - Bosco Garaguso – (10.000 metri cubi) che andranno ad incrementare la riserva dei serbatoi di linea dello schema acquedottistico. Entrambe le opere, infatti, garantiranno un incremento di accumulo della risorsa idrica e la razionalizzazione della sua distribuzione.
Tutto lo schema inoltre sarà dotato di misuratori di portata e di pressione in tratti strategici e di punti di monitoraggio con sistema satellitare grazie al quale sarà possibile controllare i livelli della risorsa in entrate e in uscita nello schema, garantendone il suo accumulo e riducendone gli sprechi.



ALTRE NEWS

CRONACA

21/04/2019 - Viggianello: una strada comunale interrotta per una frana - VIDEO
21/04/2019 - Senise: atti vandalici davanti a un bar
21/04/2019 - A Metaponto sequestrato un camping
21/04/2019 - Droga.Ferrandina: controllo antidroga in circolo privato. Arrestato un 27enne

SPORT

21/04/2019 - Karate: Pasqua d'oro a Rabat
20/04/2019 - Ritorna alla vittoria il Potenza Calcio
20/04/2019 - P2M En&Gas Potenza,ipoteca sul titolo regionale di Serie D maschile
20/04/2019 - Futsal Senise: i Giovanissimi bissano il primato regionale

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/04/2019 Riaperta al traffico la Strada Provinciale 5 (ex SS 176) nei pressi di Craco

È stata riaperta al transito la Strada Provinciale 5 (ex SS 176), all’altezza del km 4+100, lungo il tratto Pisticci - Craco.
Dopo l’immediata ordinanza di chiusura della strada disposta tre giorni fa a seguito di controlli che evidenziavano un cedimento di un muro andatore sui cui poggia la rampa di accesso al noto ponte Bailey, la Provincia di Matera si è tempestivamente adoperata per mettere in sicurezza quella zona e garantire così la pubblica incolumità degli utenti.
Già ieri mattina, infatti, dopo l’intervento di somma urgenza effettuato, si è proceduto alla riapertura della strada provinciale al transito dei mezzi.

20/04/2019 Sospensione idrica oggi 20 Aprile in Basilicata

Potenza: a causa deld protrarsi dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in contrada Poggio Cavallo, contrada Rossellino, via Rifreddo e via De Nicola resterà sospesa fino alla mezzanotte.

19/04/2019 Sospensione idrica a Rionero In Vulture

Rionero in Vulture: per consentire lavori di manutenzione straordinaria del serbatoio cittadino, martedì 23 aprile l’erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 14 alle ore 7 del mattino successivo, salvo imprevisti. La sospensione riguarderà l’intero abitato ad eccezione delle frazioni di Monticchio e delle seguenti zone: contrada Scascione, contrada Ventaruolo, contrada Colonnello, via del Brigantaggio, via Padre Tortorella, viale della Bramea, via della Ninfea Bianca, via Alborella Vulturina, via Fontana Castagno e strade limitrofe.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo